Comune
Comune
La città

La sala consiliare accessibile a tutti

Il Caba torna a scrivere a primo cittadino. Valente: appoggio incondizionato

Tornano di attualità le barriere architettoniche. A rimettere la questione sul tavolo dell'amministrazione comunale ci pensa il Comitato per l'abbattimento della barriere già firmatario insieme all'amministrazione del progetto "Abbattiamo una barriera la mese" rimasto lettera morta dopo gli entusiasmi dei primi mesi.

Questa volta la richiesta avanzata dal Caba è di rendere accessibile la sala consiliare del Comune di Gravina dove "a noi persone con disabilità non è concesso assistere ad un Consiglio Comunale" nonostante "ogni cittadino deve avere il sacrosanto diritto di poter liberamente prendere parte alla vita della comunità".
Una sala consiliare "inaccessibile" non consente tantomeno di partecipare ai tanti incontri che si svolgono a palazzo di città.
Eppure "la sala consiliare è anche nostra, ovvero del cittadino e della collettività, nessuno escluso". Di qui la richiesta, dopo aver ricordato che esistono leggi e convenzioni, oltre che specifici articoli della Costituzione italiana che garantiscono i diritti delle persone con disabilità, di adeguare alla normativa contro le barriere architettoniche quel luogo che dovrebbe rappresentare il nucleo della vita cittadina.

Dal Caba arriva forte a chiara la volontà di attivare "qualsiasi via per poter accedere senza ostacoli alla sala consiliare".

A rispondere al Comitato ci pensa il primo cittadino Alesio valente che si dice "assolutamente d'accordo con la richiesta del Caba poichè è nostra volontà rendere accessibile la massima assise cittadina". tuttavia prima di dare il via libera, valente si riserva di chiedere agli uffici di approntare un progetto: "Dobbiamo verificare se si può realizzare un progetto per l'abbattimento delle barriere e individuare come fare. Nei prossimi gionri coinvolgerò gli uffici sulla vicenda". Intanto proprio dal secondo piano di via Vittorio veneto è giunto il via libera definitivo alla realizzazione di una rampa per disabili dinanzi all'ufficio anagrafe.

"La volontà dell'amministrazione è di abbattere tutte le barriere architettoniche in giro per la città ma abbiamo deciso volutamente di dare priorità agli uffici".

Del resto i fondi ci sono: nel piano triennale delle oepre pubbliche il consiglio comunale ha stanziato ben 500.000 euro destinati all'abbattimento delle barriere. Fondi da spendere a partire dal 2016.
  • Caba Gravina
Altri contenuti a tema
Palestra in via Dante, si cerca soluzione per i bagni dei disabili Palestra in via Dante, si cerca soluzione per i bagni dei disabili Incontro a Palazzo di Città tra amministrazione e Ca.ba
Associazioni: il Caba cerca ancora casa Associazioni: il Caba cerca ancora casa L’associazione “beffata”, da due mesi senza dimora, aspetta notizie da Comune e Diocesi
Un ascensore per essere liberi di muoversi Un ascensore per essere liberi di muoversi Il CABA si rivolge alle autorità
Ufficio Anagrafe, via libera alla rampa per disabili? Ufficio Anagrafe, via libera alla rampa per disabili? Palazzo di Città stanziati ulteriori fondi
CABA in protesta: 9 associati rinunciano al diritto di voto CABA in protesta: 9 associati rinunciano al diritto di voto Valente: "Continueremo a cercare una sede per il comitato"
Barriere Architettoniche: il CABA torna all'attacco Barriere Architettoniche: il CABA torna all'attacco "Non vogliamo più sentir parlare di tempi lunghi per l'abbattimento"
Il Caba torna a scrivere a Valente Il Caba torna a scrivere a Valente Una sede per l’associazione e l’utilizzo del pulmino “Mobility Life” le richieste.
Disabilità: un convegno per riaffermare i diritti dei disabili Disabilità: un convegno per riaffermare i diritti dei disabili Ancora tante le barriere fisiche e mentali da abbattere.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.