as gravina
as gravina
Calcio

AS Gravina, a Molfetta 1-1

Non basta uno straordinario Cardano

Ennesimo pareggio fuori casa per l'AS Gravina che nella settima giornata di campionato non va oltre l'1-1 al "Paolo Poli" di Molfetta contro la formazione di casa. I gialloblù, passati in vantaggio nella prima frazione grazie ad una pregevole punizione del capitano Cardano, si fanno riprendere a circa un quarto d'ora dal novantesimo quando Papalettera, in chiara posizione di fuorigioco, sfrutta un momento d'indecisione della retroguardia gravinese per insaccare l'incolpevole Giampetruzzi.

Il primo intervento degno di nota è quello di C. Abruzzese che a pochi minuti dal fischio d'inizio compie una grandissima chiusura difensiva. La prima conclusione invece, alta, porta la firma del capitano Cardano. Il Molfetta attende guardingo ed al 14' verticalizza il gioco sulla destra, Moro infila Pestrichella con un bellissimo stop a seguire ma deve fare i conti con un attentissimo Giampetruzzi. Buono nell'occasione l'intervento del numero uno gialloblù. Un minuto dopo ancora Moro ci riprova in rovesciata, senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 18' ci riprova Cardano ma la sua conclusione termina ancora una volta alta. Alla mezz'ora ci prova anche Clemente di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato. La sua incornata però non impensierisce Sancilio. L'uomo più in palla fra le file del Gravina è il Cardano. Al 31' il capitano duetta splendidamente con Gaio, ed arrivato quasi in area fa partire un diagonale che termina di poco a lato. E il preludio al gol. Siamo al 36' e De Nichilo atterra Quattromini al limite dell'area. Della battuta s'incarica Cardano che con un tiro a girare sul palo del portiere porta in vantaggio il Gravina. Nell'occasione determinante è stato C. Abruzzese, partito assieme a Cardano, che ha mandato in confusione Sancilio. La risposta del Molfetta non si fa attendere e capita sui piedi di Papalettera che al volo manda la sfera di poco alta sulla traversa. Il Gravina controbbatte al 40': punizione lunga di C. Abruzzese, stop e tiro di Gaio sull'esterno con conseguente illusione del gol. Termina così la prima frazione. Gravina in vantaggio e Cardano superlativo.

Nella ripresa si vedono subito De Pinto con una punizione alta e Gaio con un tiro sbilenco. Al 5' però avviene un episodio più unico che raro: Papalettera, lanciato a rete da un retropassaggio errato di G. Stano, mette il pallone fuori dopo averlo con la mano in maniera più che evidente. Applausi a scena aperta per l'attaccante. Passano cinque minuti ed il solito Gaio ci riprova da buona posizione. L'esterno gialloblù però pecca sempre nella precisione. Un minuto dopo fallaccio di Moro su Cardano: l'undici del Molfetta colpisce intenzionalmente Cardano da dietro. L'arbitro lo ammonisce ma avrebbe meritato l'espulsione. Al 13' si rivedono i padroni di casa con un tiro-cross di D'Agostino che taglia tutta l'area di rigore del Gravina. Due minuti dopo miracolo di Sancilio: punizione tagliata al centro di Pestrichella, il pallone tocca un giocatore del Molfetta e viene indirizzato in porta.
L'estremo difensore biancorosso però lo mette in angolo con un fantastico colpo di reni. Il Gravina vuole chiudere la partita. L'iniziativa la prende sempre il capitano Cardano. Nessuno però lo accompagna ed asseconda in fase offensiva. Dietro invece H. Meta viene fuori alla lunga dopo un avvio di gara un po' incerto. Il Gravina paga la mancata finalizzazione dell'azione con la stanchezza ed al 31' subisce il pareggio ad opera di Papalettera, il quale però si trova oltre i due centrali H. Meta ed Abruzzese. Per il direttore di gara però il gol è regolare. Il Gravina non ci sta ed un minuto dopo prova già a ripassare in vantaggio. Il tiro di Cardano però viene neutralizzato da Sancilio, sicuramente fra i migliori nelle file del Molfetta. Al 34' lampo del Molfetta: grandissima conclusione al volo di Porcelli di poco alta sopra la traversa. E' il Gravina però a rendersi più pericoloso al 39', prima con una conclusione di Gaio e poi con un'altra di Quattromini terminata sul palo. In entrambe le conclusioni Sancilio ha mette una pezza, anche in occasione del palo di Quattromini. Un minuto dopo la decisione che non t'aspetti: espulso Pestrichella. Il difensore gialloblù viene mandato fuori senza aver commesso nessun fallo ma solo perché sbilancia in corsa Papalettera che nemmeno cade a terra. Rosso diretto per lui, ingiusto. Nel finale Molfetta vicino al clamoroso vantaggio. I padroni di casa però si sono dovuti arrendere ad un H. Meta monumentale. Provvidenziale il suo intervento difensivo, praticamente equiparabile ad un gol fatto.

Rimandata la vittoria esterna per Mister Di Mauro. La sua formazione, finale a parte dove la stanchezza si è fatta sentire, complice anche un terreno di gioco pesantissimo, è sempre apparsa ben messa in campo concedendo poco ai padroni di casa. In fase offensiva, straordinaria prova di Cardano assistito a tratti dal solo Gaio e quasi mai da Iannuzziello. Sottotono i due terzini Centonze e Pestrichella. Buona la prova della coppia centrale composta da H. Meta e C. Abruzzese, dispendiosa e priva di lampi invece quella della coppia mediana Clemente e G. Stano, e di Quattromini. La stanchezza, sul finale, si è fatta sentire e forse bisognava ricorrere un po' prima ai cambi. Sappiamo bene però che i "se", nel calcio, se li porta via il vento. Vediamo il bicchiere mezzo pieno. Cardano e compagni sono al loro quarto risultato utile consecutivo e domenica devono conquistare i tre punti contro il Lizzano per confermarsi al Comunale davanti ai propri tifosi. Gli allenamenti riprenderanno nella giornata di mercoledì.

ACD MOLFETTA SPORTIVA: Sancilio,
Facchini, De Pinto, De Nichilo, Di Monte (13' De Ceglie), Porcelli, D'Agostino, Giancaspero (57' Damiani), Rociola (66' Pellegrini), Papalettera, Moro.
A disposizione: De Palma, Berardi, Lategola, Altizio. ALLENATORE: Cipolla.

AS CALCIO GRAVINA: Giampetruzzi, Pestrichella, Centonze, Clemente (78' A. Stano), H. Meta, Abruzzese, Gaio, G. Stano, Iannuzziello (73' Goffredo), Quattromini, Cardano.
A disposizione: Lagreca, D. Abruzzese, Graziadei, Spinelli, Vitale. ALLENATORE: Di Mauro.

Reti: 36' Cardano (G); 76' Papalettera (M).

Ammoniti: De Nichilo,Papalettera, Moro (M); H. Meta, Clemente, C. Abruzzese, Quattromini (G).

La gara è stata diretta dal sig. Mallardi della sezione di Bari.

Ufficio Stampa AS Gravina
  • AS Gravina
Altri contenuti a tema
As Gravina, arriva il Bitonto As Gravina, arriva il Bitonto Con la vice-capolista debutto per Mister Ragone
As Gravina, brutto ko a Putignano As Gravina, brutto ko a Putignano I padroni di casa si impongono con un sonoro 4-0
As Gravina, arriva il Sibillano Adelfia al "Comunale" As Gravina, arriva il Sibillano Adelfia al "Comunale" Gialloblù a caccia della prima vittoria in campionato
As Gravina, un punto che lascia l'amaro in bocca As Gravina, un punto che lascia l'amaro in bocca Termina 1 a 1 la gara al San Pio
Ancora rifiuti in zona fiera Ancora rifiuti in zona fiera Un mese dopo la prima segnalazione, nulla è cambiato
As Gravina, buona la prima in Coppa Puglia As Gravina, buona la prima in Coppa Puglia Un goal di Cataldi decide il match con gli ultrattivi
AS Gravina: pareggio in amichevole, vittoria in Coppa Puglia AS Gravina: pareggio in amichevole, vittoria in Coppa Puglia I gialloblu impattano contro il Tolve ma battono gli Ultrattivi
AS Gravina, pannelli fotovoltaici per la copertura del Comunale AS Gravina, pannelli fotovoltaici per la copertura del Comunale “Soluzione efficiente e poco costosa”
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.