amianto
amianto
Territorio

Giornata mondiale contro l'amianto

Legambiente sollecita istituzioni e cittadini

Si celebra oggi la giornata mondiale delle vittime dell'amianto per ricordare le tante persone che hanno perso la vita a causa della fibra killer. Legambiente Puglia continua ad attirare l'attenzione sull'attuale situazione in tema di interventi e bonifiche, necessari per fermare questa drammatica emergenza che secondo le stime ogni anni miete 4.000 vittime con oltre 15mila casi di mesotelioma maligno diagnosticato dal 1993 al 2008.
Da Legambiente ricordano che a 23 anni dalla sua messa al bando, l'amianto è ancora diffusissimo, in diverse forme, sul nostro territorio: le stime (per difetto) di CNR-Inail parlano di ben 32 milioni di tonnellate; il Programma nazionale di bonifica del Ministero dell'Ambiente conta 75mila ettari di territorio in cui è accertata la presenza di materiale in cemento amianto.

Dati che fanno paura e che sono ancora più impressionanti se paragonati al numero di interventi di bonifica realizzati in tutto il territorio nazionale che hanno permesso di smaltire 380mila tonnellate di amianto. In Puglia sono oltre 5.000 i tetti in eternit censiti e si stima l'esistenza di 1.750.000 mc di materiale contenente la fibra killer, di cui 506.595 mc nella sola provincia di Bari. Ad oggi sono 670 i siti bonificati e vi è in tutta la regione un unico impianto di smaltimento.
«Facciamo appello alla Regione Puglia – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – affinché approvi urgentemente il Piano Regionale Amianto, sostenga economicamente i cittadini che intendono rimuovere e bonificare le strutture contaminate dalla fibra killer e avvii la realizzazione degli impianti regionali necessari a garantire un corretto smaltimento dell'asbesto».

È poi fondamentale promuovere una corretta informazione sul problema amianto, su come comportarsi per eseguire interventi corretti e sui rischi derivanti dall'esposizione alle fibre dovuta al deterioramento delle strutture ma anche allo smaltimento illegale dei materiali.
A tal proposito Legambiente Puglia, lo scorso dicembre, ha lanciato "Puglia Eternit Free", la campagna regionale di informazione sul rischio amianto - realizzata con il patrocinio dell'Assessorato alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia e con la collaborazione del partner tecnico Teorema Spa - a cui hanno aderito circa 60 amministrazioni comunali tra cui Gravina.

Una battaglia continua da combattere soprattutto contro la disinformazione per cambiare la cultura dei pugliesi.
  • Amianto
  • Legambiente
Altri contenuti a tema
Voler bene all’Italia, Poggiorsini scelta per la festa dei borghi Voler bene all’Italia, Poggiorsini scelta per la festa dei borghi Una diretta Facebook per la campagna di Legambiente
Parco dell'Alta Murgia, Tarantini sarà il nuovo presidente Parco dell'Alta Murgia, Tarantini sarà il nuovo presidente Raggiunta l'intesa tra Stato e Regione. Manca solo la nomina
Ricerche petrolio in mare, Legambiente chiede norme per uno stop Ricerche petrolio in mare, Legambiente chiede norme per uno stop Dopo i tre permessi concessi dal Ministero nello Jonio, al largo di Puglia e Calabria
3 Bilancio positivo per il Festival della ruralità, una vetrina per le idee più brillanti Bilancio positivo per il Festival della ruralità, una vetrina per le idee più brillanti Costituita anche l'associazione "Murgia Valley" per aziende proiettate nel mondo
In Puglia oltre 158mila edifici sono in stato mediocre e pessimo In Puglia oltre 158mila edifici sono in stato mediocre e pessimo Ecco risultati del monitoraggio della campagna Civico 5.0 di Legambiente
X edizione Comuni Ricicloni: Legambiente boccia Gravina in Puglia X edizione Comuni Ricicloni: Legambiente boccia Gravina in Puglia Rientra tra gli "Indifferenti" nel dossier. La consigliera Raffaella Colavito (M5S): "Il nostro è indifferente da anni"
Riutilizzare le acque reflue per superare la siccità Riutilizzare le acque reflue per superare la siccità Legambiente chiede cabina di regia in Regione
1 Amianto: continua il censimento Amianto: continua il censimento La Regione proroga i termini per segnalare la presenza di fibre nocive
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.