ipogei santa Sofia
ipogei santa Sofia
La città

Ex monastero di Santa Sofia: gli ipogei apriranno al pubblico

Il 20 e 21 Novembre e per tutti i weekend, visite guidate e percorsi inediti

Una nuova tappa da segnare nel cammino alla scoperta della Gravina nascosta, quella che ha scorticato la roccia con lentezza e dedizione e plasmato la malleabilità del tufo.

Verranno aperti al pubblico i prossimi 20 e 21 Novembre gli ipogei dell'ex Monastero di Santa Sofia, a completamento dell'opera di restituzione alla comunità del convento, già riqualificato e destinato dal Comune di Gravina in Puglia ad ospitare, in parte, anche le attività del consorzio turistico "Gravina in Murgia" che si occuperà di gestire visite guidate e aperture al pubblico degli ambienti sotterranei.

"Un luogo suggestivo, tra i più antichi della nostra città - commenta il sindaco Alesio Valente - che grazie ad una attenta opera di recupero consegneremo per la prima volta a quello che, ne sono certo, sarà lo sguardo incantato di cittadini e turisti". Gli ambienti sotterranei scendono sino a sei metri di profondità dal manto stradale, per snodarsi in un dedalo di corridoi correlati da pozzi. "L'idea - precisa l'assessore al turismo, Paolo Calculli - è di svelare luoghi inediti, poco o nulla conosciuti. Lo abbiamo già fatto ad esempio, rendendo percorribile il percorso che conduce sino ai piedi del ponte acquedotto. Nuove vedute della città che vanno ad arricchire il ventaglio dei luoghi più iconici di Gravina, grazie anche alla sinergia creatasi con il consorzio, con il quale abbiamo maturato la volontà di diversificare gli itinerari, attraverso le aperture straordinarie ed ordinarie di nuovi siti".

Gli ipogei saranno aperti al pubblico tutti i weekend dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 17. Per prenotazioni e informazioni occorrerà telefonare ai numeri dell'Ufficio IAT 0803269065 - 0803255423 o collegarsi al sito www.iatgravina.it

  • Chiesa santa sofia
  • Convento di Santa Sofia
Altri contenuti a tema
Un "malefico incantesimo" per l'ex convento di Santa Sofia Un "malefico incantesimo" per l'ex convento di Santa Sofia Italia viva attacca l’amministrazione comunale sull’utilizzo dell'immobile
1 L’ufficio tecnico cambia casa ma è polemica L’ufficio tecnico cambia casa ma è polemica Spostati gli uffici dei lavori Pubblici presso l’ex convento di Santa Sofia
Gli artisti a Gravina uniti in un'esposizione Gli artisti a Gravina uniti in un'esposizione Inaugurata rassegna di pittura contemporanea all’ex monastero di Santa Sofia
1 Gli abiti della famiglia Santomasi a rischio per l’umidità Gli abiti della famiglia Santomasi a rischio per l’umidità Disposto il trasferimento a Santa Sofia
Restauro degli ipogei di Santa Sofia, disco verde al completamento Restauro degli ipogei di Santa Sofia, disco verde al completamento Il Comune approva le opere complementari
1 Il Convento di Santa Sofia affidato alla Fondazione Santomasi Il Convento di Santa Sofia affidato alla Fondazione Santomasi Obiettivo: assicurare un presidio quotidiano
A breve gli ipogei del Monastero di Santa Sofia saranno oggetto di restauro A breve gli ipogei del Monastero di Santa Sofia saranno oggetto di restauro L'Amministrazione comunale si affida alla Centrale Unica di Committenza per l’affidamento dei lavori
"Apulia Contemporaney Tour": il Comune di Gravina è partner affiliato "Apulia Contemporaney Tour": il Comune di Gravina è partner affiliato Concesso l'uso gratuito del Chiostro di San Sebastiano e del Monastero di Santa Sofia e €2.000,00 alla Fondazione "Santomasi"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.