universitàdibari
universitàdibari
Territorio

Coperte al 100% le borse per gli universitari pugliesi

Approvati gli elenchi dei meritevoli

Sono stati approvati e definitivamente pubblicati gli elenchi degli studenti universitari ammessi al beneficio della borsa di studio Adisu.

La Giunta regionale, infatti, ha deliberato di impiegare, per l'anno accademico 2017/2018, una somma di ulteriori 9 milioni di euro, comprensiva di cofinanziamento regionale autonomo, per consentire a un numero sempre maggiore di studenti capaci e meritevoli di proseguire il percorso di studi universitari, garantendo così la copertura al 100% delle domande di borse di studio. Del resto, la Puglia continua a confermare questo trend positivo, soddisfacendo immancabilmente l'intera domanda degli aventi diritto alle borse di studio.

"La Regione Puglia - ha commentato l'assessore con delega all'Istruzione e al Diritto allo Studio Sebastiano Leo – riesce ancora una volta a soddisfare la domanda di borse di studio per tutti gli studenti idonei. Nonostante il cambiamento dei LEP, la riduzione dell'ISEE per l'accesso al beneficio e la diminuzione del FIS da parte del Miur, siamo riusciti ad erogare ben10.853 borse di studio per l'anno 2016 e 14.267 per l'anno 2017. Per il prossimo anno prevediamo di erogarne addirittura 15.754: con questo provvedimento abbiamo voluto augurare ai nostri studenti un 2018 pieno di soddisfazioni, assicurando il consueto impegno per gli anni a venire. Questo provvedimento- ha proseguito l'assessore Sebastiano Leo - viene a conclusione di un percorso, non senza ostacoli, di reperimento di fondi, a dimostrazione di quanto abbiamo a cuore l'investimento di risorse sulle nuove generazioni per garantire l'esercizio del diritto allo studio"

"Lo avevamo detto e lo abbiamo fatto. - fa sapere il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – Gli studenti pugliesi possono contare sull'impegno dell'assessore Leo e di tutta l'amministrazione regionale: l'accesso ai servizi per il diritto allo studio rappresenta per noi un obiettivo irrinunciabile. Il segno tangibile dell'impegno concreto al fianco dei nostri ragazzi per la crescita dei loro saperi e, di conseguenza, per quella della Puglia. L'attribuzione di 15.754 borse di studio per l'anno 2018 e la copertura totale delle stesse – ha concluso Michele Emiliano- è un risultato che ci inorgoglisce."
  • Università degli studi di Bari
Altri contenuti a tema
Concluse le elezioni per i nuovi Rettori nelle Università della Puglia Concluse le elezioni per i nuovi Rettori nelle Università della Puglia Francesco Cupertino e Stefano Bronzini a capo del Politecnico e dell'Ateneo di Bari
Università, chi arriva primo paga meno Università, chi arriva primo paga meno Ecco le novità introdotte dal Senato accademico
Sinergia tra l'Università degli Studi di Bari e l'Ospedale della Murgia Sinergia tra l'Università degli Studi di Bari e l'Ospedale della Murgia Tema centrale dell'incontro tra i due enti
Esami d'avvocato 2014: nessun timore per i candidati onesti Esami d'avvocato 2014: nessun timore per i candidati onesti L'Onorevole Ventricelli interroga il Ministro Orlando
Fuggono i cervelli pugliesi Fuggono i cervelli pugliesi In quattro anni 110 ricercatori in meno nelle Università
L'università di Bari raddoppia le borse per la ricerca L'università di Bari raddoppia le borse per la ricerca Il CdA approva l'incremento dei finanziamenti
Luigi Sette rappresentante del Dipartimento di Medicina Luigi Sette rappresentante del Dipartimento di Medicina Un altro studente gravinse eletto a rappresentare l'Università di Bari
Un gravinese nello staff del rettore Uricchio Un gravinese nello staff del rettore Uricchio Matteo de Marinis nel Comitato Tecnico Scientifico dell'Università di Bari.
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.