Santa Cecilia
Santa Cecilia
La città

Chiesa di Santa Cecilia: recupero o abbandono?

Procedure attivate, ma si attendono risposte dall'Ufficio tecnico del Comune

E' da più di mezzo secolo che le porte della Chiesa di Santa Cecilia non si aprono per accogliere i fedeli e per celebrare messa. Motivi di sicurezza.

Nonostante siano stati effettuati nel corso degli anni alcuni interventi atti a favorire la messa in sicurezza della struttura, circa cinque anni fa la parte posteriore della Chiesa subì un cedimento strutturale, di cui ora non resta che un accumulo di macerie. Anni di immobilismo culminati con l'ennesimo sfregio lo scorso maggio per le scritte blu indelebili e scandalose che ne hanno segnato la facciata, frutto del mancato senso civico di alcuni ragazzini, che sono rimasti impuniti. "La struttura della Chiesa non è marcia, pertanto - ha rassicurato don Vincenzo Mazzotta, parroco di San Nicola e custode della Chiesa in oggetto - non penso che ci sia un rischio collasso. E' da specificare infatti che di questa vicenda, noi siamo parte lesa: il crollo della sacrestia e di tutta la parte posteriore, fu causato dal cedimento di una scalinata che conduceva a due stanze al piano superiore di un palazzo adiacente alle spalle della Chiesa, appartenente ad un privato e non alla Chiesa, per cui ci siamo dovuti rivolgere al Comune di Gravina".

Rende noto inoltre il parroco che si sono tenuti degli incontri finalizzati alla tutela ed al recupero del bene, ma per la riqualificazione e la ristrutturazione della piccola Chiesa ci si è dovuti rivolgere all'Ufficio diocesano dei Beni Culturali, di cui don Nunzio Falcicchio della parrocchia del SS. Redentore di Altamura è responsabile, il quale al momento detiene tutte le pratiche riguardanti Santa Cecilia. "In merito a Santa Cecilia - ha affermato don Nunzio - dopo il famoso crollo circostante che provocò anche il crollo della sacrestia nonostante le varie procedure attivate, siamo in attesa di risposte da parte dell'ufficio tecnico del Comune. Purtroppo se non sistemano la zona circostante non possiamo intervenire sul nostro bene".

​Passeranno altri cinquant'anni prima di ridar lustro all'antica Chiesa di Gravina?
  • Chiesa Santa Cecilia
Altri contenuti a tema
Scritte indelebili sul volto della Chiesa di Santa Cecilia Scritte indelebili sul volto della Chiesa di Santa Cecilia Un altro pezzo di storia gravinese segnato dall’incoscienza di ragazzini
Ancora disagi per i residenti di via Fighera e via Scale Lunghe Ancora disagi per i residenti di via Fighera e via Scale Lunghe "A quattro anni dai crolli poco è stato fatto".
Crolla la sacrestia di Santa Cecilia Crolla la sacrestia di Santa Cecilia Responsabili e i tecnici comunali a lavoro per salvare la Chiesa
La Chiesa di Santa Cecilia a rischio crollo La Chiesa di Santa Cecilia a rischio crollo Fabbricato danneggiato
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.