Via Salvatore Vicino
Via Salvatore Vicino
La città

Via Salvatore Vicino: i cittadini chiedono maggiori misure di sicurezza

Da Palazzo di Città si attendono risposte

Elezioni Regionali 2020

Parola d'ordine: sicurezza stradale. Nel giro di una settimana due sono stati gli episodi in via Salvatore Vicino dove si è sfiorata la tragedia. La dinamica, a grandi linee, la medesima. Un'auto che attende per svoltare nell'area di servizio, viene colpita in pieno dal veicolo sulla corsia opposta che sfreccia su una strada di cui si sottovaluta troppo spesso la pericolosità.

Consapevoli del pericolo in quel tratto di strada, i cittadini chiedono interventi immediati per garantire maggiore sicurezza.

Come ricorda una lettrice, Rosa, il 15 marzo 2009 quel tratto di strada si è macchiato del sangue di ben tre persone e 5 furono i feriti, ed anche in questo caso, la dinamica dello scontro tra le due auto è stata la stessa.

Sui social, tante e diverse le richieste di intervento e i suggerimenti rivolte all'Amministrazione comunale. Michele, ad esempio, scrive: "Bisogna intervenire subito e fermare questa escalation di episodi. Il tratto è pericolosissimo, ci vogliono dei rallentatori", mentre per Grazia la leva giusta per indurre i gravinesi alla prudenza sarebbe un'altra: "Rallentatori? Direi meglio Autovelox, così vediamo se dopo una bella multa non si rispetta il limite di velocità, che proprio in quel tratto è di 30km/h".

C'è anche chi propone l'installazione di semafori come Ketta e chi, come Francesco, ritiene che "Basterebbe rispettare la segnaletica. Per chi viene da Gravina, c'è il divieto di svoltare a sinistra. E anche chi esce dall'area di servizio, può solo andare verso Gravina, mentre è vietata la svolta a sinistra verso Altamura". Dello stesso avviso è Pierangelo, che commenta: "Si possono mettere tutti i sistemi di sicurezza che vogliamo – rallentatori, semafori, rotatorie – ma se non si guida con prudenza e attenzione c'è poco da fare".

Sulla questione interviene il Comandante della Polizia Municipale, Nicola Cicolecchia che dichiara: "In questi giorni, ho incontrato l'Ufficio Tecnico del Comune, proprio per discutere della vicenda e trovare soluzioni idonee a ridurre il verificarsi di incidenti stradali. E' chiaro però che il problema reale è l'eccessiva velocità che si raggiunge al volante su quel tratto di strada. Se è vero che l'installazione di segnaletica orizzontale e verticale, di dossi o di
sistemi di rallentamento ad effetto acustico ridurrebbero di gran lunga il rischio di incidenti, è pur vero che alla guida occorre essere prudenti e soprattutto attenti, perché una distrazione può costare caro. Non correte per strada - conclude - e guidate con responsabilità".

Interpellato invece il Municipio, il sindaco di Gravina Alesio Valente attende la proclamazione ufficiale prima di occuparsi della vicenda e di valutare insieme agli organi competenti il da farsi.

  • Sicurezza stradale
Altri contenuti a tema
1 "Per la provinciale Tarantina importante l'incontro con il ministro" "Per la provinciale Tarantina importante l'incontro con il ministro" Una nota del Pd dopo il colloquio del sindaco a Roma
3 L'emergenza sicurezza sulla "Tarantina" arriva sul tavolo del ministro L'emergenza sicurezza sulla "Tarantina" arriva sul tavolo del ministro Valente ricevuto da De Micheli. Movimento 5 stelle organizza un altro incontro a Roma
3 Sp27, richiesta azione congiunta di Gravina e Altamura Sp27, richiesta azione congiunta di Gravina e Altamura La Cgil ha invitato i sindaci dei due comuni ad organizzare incontro congiunto. Intanto si è costituito un comitato civico
3 Sp Tarantina, la giunta sollecita intervento alla Città metropolitana Sp Tarantina, la giunta sollecita intervento alla Città metropolitana E Conca (5 stelle): "Subito una conferenza di servizi"
1 "Mettere in sicurezza la provinciale Tarantina è una priorità" "Mettere in sicurezza la provinciale Tarantina è una priorità" Il consigliere metropolitano Cardascia scrive a Decaro
Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Grande partecipazione e interesse alla due giorni organizzata dall'Associazione "Giovani e Futuro" in collaborazione con la Polizia di Stato
3 Nel 2015 più vittime sulla strada che in attentato Torri Gemelle Nel 2015 più vittime sulla strada che in attentato Torri Gemelle Unasca: "Italia ultima in Europa sulla sicurezza stradale"
Autovelox sulla SS 96, è polemica sui social Autovelox sulla SS 96, è polemica sui social Aspre le critiche dei cittadini murgiani contro il Comune di Grumo Appula
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.