affreschi chiesa grotta dell'Angelo
affreschi chiesa grotta dell'Angelo
La città

Una chiesa rupestre poco conosciuta con affreschi semidistrutti

Le foto di Piero Amendolara sollevano la questione su manutenzione e gestione del patrimonio

Uno scrigno di tesori nascosto ai margini del ponte Madonna della Stella. Una chiesa semisconosciuta che custodisce una serie di affreschi di ottima fattura che però meriterebbero forse più attenzione, per evitare che il tempo li porti via con sé. Un'altra perla del patrimonio culturale cittadino che dovrebbe essere messa a disposizione della comunità e dei visitatori che sempre più numerosi arrivano a Gravina.

La chiesa, dalla denominazione non ben chiara (chiesa Grotta dell'Angelo o dell'Arcangelo), posta su una delle due sponde del torrente Gravina, nei pressi del ponte acquedotto, a pochi metri della più nota chiesa della Madonna della Stella, ha all'interno una serie di affreschi che grazie agli scatti di Piero Amendolara siamo riusciti a visionare. L'area è di proprietà comunale, anche se la chiesa non sembra aver mai avuto opere di restauro o manutenzione conservativa.

All'interno ben visibili ci sono una Madonna col Bambino del tipo Odegitria, della prima metà del XIV secolo e un altro affresco di un individuo con volto allungato, il colorito leggermente scuro, la fronte stempiata e la barba nera lunga che potrebbe essere, viste le caratteristi, un ritratto di San Paolo, probabilmente dello stesso periodo della Madonna con bambino; inoltre è visibile un bassorilievo sul pilastro, anche se non è ben identificabile.

Purtroppo lo stato di conservazione delle opere non è dei migliori. Un monumento che meriterebbe ben altra attenzione, cosi come molte delle chiese rupestri della città che senza la dovuta manutenzione e opera di restauro, rischiano di vedere persi i propri beni preziosi.

Amendolara è un grande conoscitore del patrimonio gravinese, da lui raccontato attraverso le immagini. E conferma: "Tutte le chiese andrebbero preservate e gli affreschi restaurati per proteggerli all'incuria del tempo". Interventi che andrebbero messi in preventivo da chi è titolato ad occuparsene, decidendo una volta per tutte come gestire questo immenso patrimonio.
10 fotoaffreschi chiesa grotta dell'Angelo
affreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angeloaffreschi chiesa grotta dell'Angelo
  • Chiese rupestri
  • Piero Amendolara
Altri contenuti a tema
La "Passio Christi negli scatti di Piero Amendolara La "Passio Christi negli scatti di Piero Amendolara Inaugurata la Mostra fotografica "Passio Christi - Redenti dalla Croce"
L’Amore per la Murgia negli scatti di Piero Amendolara L’Amore per la Murgia negli scatti di Piero Amendolara Il fotografo si racconta in una intervista
Un trekking fotografico per raccontare il territorio Un trekking fotografico per raccontare il territorio Tra Parco dell’Alta Murgia, habitat di Capotenda e centro storico di Gravina e Altamura
Amendolara immortala la "Luna Blu" su Gravina Amendolara immortala la "Luna Blu" su Gravina Gli scatti del fotoamatore ritraggono la seconda luna piena del mese
La Superluna su Gravina negli scatti di Amendolara La Superluna su Gravina negli scatti di Amendolara Suggestive immagini del satellite terrestre
Messa in sicurezza del sito Madonna della Stella, In arrivo fondi Messa in sicurezza del sito Madonna della Stella, In arrivo fondi 200mila euro dalla Regione Puglia
Apre a Bari la Mostra “Fermo Lento In movimento” Apre a Bari la Mostra “Fermo Lento In movimento” Gli scatti del fotografo gravinese Piero Amendolara allestiti presso il museo civico di Bari
“Sul Parco Regionale di Gravina c’è convergenza con la Regione” “Sul Parco Regionale di Gravina c’è convergenza con la Regione” Lovero ha incontrato l’ass. Maraschio. Segnalati tombaroli nuovamente in azione. Sindaco: “già denunciati episodi”.
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.