videosorveglianza
videosorveglianza
Palazzo di città

Tempi duri per vandali e sporcaccioni

Da oggi 25 occhi elettronici sulla città

La pacchia è finita. Da oggi chi sporca. Pulisce. Chi rompe, aggiusta. E chi sbaglia, paga.

Sono attive da questa mattina le 25 telecamere, a cui a breve se ne aggiungeranno altre tre, attive nel centro storico per sorvegliare strade e monumenti del paese.
Palazzo di città dopo i ripetuti appelli caduti nel vuoto ha deciso di non concedere altra tregua agli sporcaccioni e grazie al circuito di telecamere da oggi non solo sarà possibile sorvegliare la città e scoraggiare eventuali atti criminosi contro il patrimonio ma sarà possibile rintracciare i responsabili costringerli a porre rimedio al danno. Responsabile del sistema è stato nominato il comandante della Polizia Municipale Nicola Cicolecchia a cui è demandato il trattamento dei dati personali.

Il centro storico grazie alla centrale operativa allocata presso il Comando dei vigili sarà continuamente sorvegliato.
I dettagli del sistema sono stati illustrati dal primo cittadino Alesio Valente e dal comandante Nicola Cicolecchia.

Al primo cittadino il compito di rimarcare la volontà dell'amministrazione di salvaguardare il patrimonio: "Sebbene non sia più possibile tollerare oltre le continue offese che la città subisce tra chi scrive i muri, chi abbandona i rifiuti di ogni genere nel centro abitato e chi addirittura fa i propri bisogni per strada. L'augurio che faccio alla città è quello di dover ricorrere il meno possibile alle telecamere poiché il sistema di video sorveglianza serve per punire chi sporca non per educare i cittadini. Faccio appello per l'ennesima volta al senso civico dei miei concittadini e chiedo aiuto nel rispettare la nostra città tanto bella".
Al comandante Cicolecchia il compito di illustrare i dettagli tecnici dell'impianto che sarà attivo 24 ore su 24 rimarcando che la nuova normativa in caso di danneggiamento del patrimonio non solo prevede sanzioni amministrative ma, dando maggiore potere al sindaco, l'obbligo per i responsabili di ripristinare lo stato dei luoghi".
Le 25 telecamere saranno istallate in via Civita, piazza cattedrale, piazza Benedetto XIII, via Abbrazzo D'Ales, piazza Notar Domenico, via Marconi, via Incannamorte, via Matteotti, piazza Plebiscito, piazza Buozzi, via Cassese, piazza della Repubblica, via Fighera, via Borgo, Calata Grotte di San Michele.

Finita la pacchia è tempo di rispolverare un po' di senso civico. E vale la pena iniziare da presto ad esercitasi visto che a breve sarà attiva la ztl in centro.
E anche in quel caso per i trasgressori saranno dolori.
10 minutiVideosorveglianza: dove, come e perchè
Carico il lettore video...
  • Videosorveglianza
Altri contenuti a tema
38 Ragazzini sorpresi sul parapetto del Ponte Acquedotto Ragazzini sorpresi sul parapetto del Ponte Acquedotto Tra la vita e la morte, si gioca a fare i "grandi"
5 San Michele delle Grotte: le telecamere di videosorveglianza sono attive? San Michele delle Grotte: le telecamere di videosorveglianza sono attive? Ecco i resti di una serata alternativa. La segnalazione di un cittadino gravinese
12 Dal 2 marzo sarà attiva la videosorveglianza Dal 2 marzo sarà attiva la videosorveglianza Telecamere in funzione nel centro storico a presidio della sicurezza
Il Consiglio Comunale licenzia il regolamento di Videosorveglianza Il Consiglio Comunale licenzia il regolamento di Videosorveglianza Servirà a disciplinare il trattamento dei dati personali
Centro storico, arrivano le telecamere Centro storico, arrivano le telecamere Videosorveglianza in piazze, strade e punti strategici
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.