Telecamere
Telecamere
La città

Videosorveglianza: Comune si candida a progetto ministeriale

“Patto per la sicurezza urbana”, approvato studio fattibilità

Un'idea progettuale da sostenere con 375.000 euro di fondi ministeriali, con una compartecipazione economica del Comune di 37.000 euro. Queste le cifre del progetto redatto dagli uffici municipali per dotare la città di un impianto di videosorveglianza.

Il piano, il cui studio di fattibilità tecnico – economica è stato approvato negli scorsi giorni dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Alesio Valente, su proposta dell'assessore ai lavori pubblici, Aldo Dibattista, coprirà - oltre alle piazze del centro storico - istituti scolastici e molte delle arterie stradali della zona PIP. Con atto di indirizzo della stessa giunta, si è provveduto inoltre ad aderire al "Patto per la sicurezza urbana" sottoscritto con la Prefettura di Bari, propedeutico alla definizione della richiesta di finanziamento. "Il tema della sicurezza urbana – commenta il primo cittadino - merita di essere affrontato in maniera particolareggiata, ponderata e attenta: nei mesi scorsi abbiamo assistito ad atti assai gravi, per le strade cittadine e soprattutto nell'area della nostra zona artigianale e su questa questione si è a lungo ragionato con gli stessi imprenditori"

Aggiunge Valente: "Resta fondamentale il lavoro svolto dalle forze dell'ordine: la nostra iniziativa va in direzione di un sostegno a questo impegno: oltre ai controlli, vanno utilizzati tutti gli strumenti disponibili e necessari alla prevenzione e contrasto di qualsivoglia forma di illegalità". Sottolinea Dibattista: "Abbiamo inteso cogliere questa opportunità restando in costante ascolto delle esigenze dei cittadini. La videosorveglianza non risolverà del tutto i problemi di sicurezza esistenti, ma una volta realizzata sarà certamente un supporto importante, specie se l'impianto, come da previsioni progettuali, riuscirà in maniera capillare a coprire gran parte degli snodi nevralgici della città".
  • Videosorveglianza
Altri contenuti a tema
Bosco, assegnata videosorveglianza contro incendi Bosco, assegnata videosorveglianza contro incendi Il Comune si affida ad una società di vigilanza
Danneggiata nuovamente la panchina in piazza della Repubblica Danneggiata nuovamente la panchina in piazza della Repubblica Ripristinata solamente da un paio di settimane. Individuati i responsabili
Aiutare una comunità a prendere coscienza che i sistemi di videosorveglianza servono  come strumento di prevenzione e di deterrenza Aiutare una comunità a prendere coscienza che i sistemi di videosorveglianza servono come strumento di prevenzione e di deterrenza Continua la nostra inchiesta sui sistemi di tutela del territorio
2 La video sorveglianza. valido strumento di prevenzione e di deterrenza in ambito urbano La video sorveglianza. valido strumento di prevenzione e di deterrenza in ambito urbano Cosa manca? Il un processo partecipato di tutela della città
38 Ragazzini sorpresi sul parapetto del Ponte Acquedotto Ragazzini sorpresi sul parapetto del Ponte Acquedotto Tra la vita e la morte, si gioca a fare i "grandi"
5 San Michele delle Grotte: le telecamere di videosorveglianza sono attive? San Michele delle Grotte: le telecamere di videosorveglianza sono attive? Ecco i resti di una serata alternativa. La segnalazione di un cittadino gravinese
41 Tempi duri per vandali e sporcaccioni Tempi duri per vandali e sporcaccioni Da oggi 25 occhi elettronici sulla città
12 Dal 2 marzo sarà attiva la videosorveglianza Dal 2 marzo sarà attiva la videosorveglianza Telecamere in funzione nel centro storico a presidio della sicurezza
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.