#pugliainart
#pugliainart
Eventi e cultura

#pugliainart: una chiamata alle "arti"

Tutte le forme espressive come medicina contro il coronavirus

Raccontare e raccontarsi attraverso l'arte: questo in sintesi l'obiettivo dell'iniziativa #pugliainart. Un progetto che intende utilizzare l'arte come medicina per superare i disagi causati dall'emergenza sanitaria. L'idea è quella di realizzare e condividere performance artistiche di ogni tipo, da inserire in una mostra collettiva.

Infatti, spiegano i promotori dell'iniziativa patrocinata dal Comune di Gravina, in questi particolari momenti di emergenza sanitaria, sociale ed economica, "l'arte può essere una cura, uno sfogo, un voler immortalare questi interminabili giorni aspettando una nuova alba". Una maniera per dare un calcio alla noia e dimenticare le ansie delle giornate trascorse tra le mura domestiche.

Una chiamata aperta a tutti coloro che vorranno partecipare per valorizzare l'arte, declinata in tutte le sue forme: dai pittori agli illustratori, dai ballerini agli attori, dai cantanti agli artigiani, dai fotografi ai poeti: tutti, pugliesi e non, pronti a dare il proprio contributo con l'opportunità di conoscersi a vicenda e creare una rete finalizzata alla realizzazione di una mostra collettiva da allestire per la fine di quest'anno, che racchiuda tutte le forme d'arte dei partecipanti.

Perché -spiegano gli artefici del progetto- "nonostante l'emergenza in atto non tutto si ferma, l'espressione artistica non ha infatti barriere né confini e può venire alla luce anche in un periodo così buio come questo tra le pareti domestiche".

Una iniziativa che ha preso già le sue mosse dal 13 aprile e che si concluderà il 3 maggio, con le performance degli artisti che avranno come vetrina la pagina facebook "puglia-in-art".
  • Giovani artisti
  • Arte
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Covid, situazione rimane grave Covid, situazione rimane grave 54 nuovi casi e il 20esimo decesso. Valente: “dati parziali”
1 All'ospedale della Murgia guariti e dimessi i primi pazienti Covid All'ospedale della Murgia guariti e dimessi i primi pazienti Covid Tra i casi seguiti pure quattro donne che hanno partorito
1 Covid-19, si può donare il plasma all'ospedale della Murgia Covid-19, si può donare il plasma all'ospedale della Murgia Ci sono requisiti per l'idoneità. Prima verifica con consulto telefonico
Covid, aggiornamento del bollettino sanitario Covid, aggiornamento del bollettino sanitario Morto un 62enne e altri 11 casi (in calo). Valente: “Dati parziali”
1 Covid, sfondato il muro dei 1000 casi Covid, sfondato il muro dei 1000 casi Un altro decesso. Valente annuncia nuovi provvedimenti. Sì del Comune alle luci di Natale
Ospedale della Murgia: pronto soccorso operativo e riorganizzato Ospedale della Murgia: pronto soccorso operativo e riorganizzato La Asl attiva una zona di osservazione con 16 posti letto Covid
Covid, chiuse scuole Fiore e Savio Covid, chiuse scuole Fiore e Savio Fino al 4 dicembre. A Gravina si superano i 900 casi in seconda ondata
2 Da oggi in vigore le nuove regole dell'ordinanza Da oggi in vigore le nuove regole dell'ordinanza I divieti iniziano alle ore 15.00. Già sospeso il mercato settimanale
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.