Tartufi della Murgia
Tartufi della Murgia
Territorio

Parco Alta Murgia, controlli su raccolta dei tartufi

Nell'area protetta è vietata. Numerose le irregolarità riscontrate dai Carabinieri

La raccolta dei tartufi è diventata una delle attività più diffuse del territorio murgiano. Attrae raccoglitori provenienti anche da altre regioni. I tartufi, infatti, stanno attirando sulla Murgia numerosi estimatori del pregiato tubero, vuoi per la sua prelibatezza che per i lauti guadagni che la vendita del prezioso alimento porta nelle tasche dei raccoglitori.

Un fenomeno che i Carabinieri Forestali del Reparto Parco Alta Murgia e delle Stazioni di Ruvo, Gravina, Altamura e Andria stanno monitorando con continuità, effettuando numerosi controlli finalizzati alla verifica della legittimità delle attività di raccolta. E proprio da queste attività di controllo che sono emerse numerose irregolarità.

I militari hanno focalizzato la propria attenzione sia sulle autorizzazioni di raccolta all'interno dell'area del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, dove- ricordano dalla Forestale-, oltre allo speciale tesserino della "Città Metropolitana", è necessario essere provvisti di uno specifico pass rilasciato dall'Ente Parco, che prevede una soglia non superabile di raccoglitori. Autorizzazione, quest'ultima, che per la stagione in corso è sospesa, per via di un contenzioso amministrativo che non è stato ancora risolto.

"Allo stato pertanto, mancando il titolo abilitativo dell'Ente Parco, la raccolta dei tartufi all'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia non è consentita" -affermano dal comando dei Carabinieri Forestali del Reparto Parco Alta Murgia.

Inoltre, bisogna prestare attenzione alle modalità di raccolta che devono rispettare i criteri previsti dalla legge che riguardano la specie, le dimensioni, gli strumenti utilizzati e i periodi di raccolta, così da scongiurare i prelievi non idonei e proteggere le tartufaie.

Alla luce di queste indicazioni, nel corse dei controlli, i carabinieri della Forestale hanno registrato numerose irregolarità, elevando multe per un totale di 10mila euro.
  • Comando Stazione Forestale
  • Corpo Forestale dello Stato
Altri contenuti a tema
Caccia illegale nel Parco dell'Alta Murgia Caccia illegale nel Parco dell'Alta Murgia Denunciato un uomo e sequestrati fucile e munizioni
Xylella: più di 3.600 controlli e 841.000 euro di sanzioni Xylella: più di 3.600 controlli e 841.000 euro di sanzioni Questo il risultato dell'attività di controllo effettuata dal Comando Regione Carabinieri Forestale Puglia
Forestale scopre piantagione di cannabis Forestale scopre piantagione di cannabis Sotto sequestro ben 32 piante di varie dimensioni
Costruzioni abusive nel parco dell'Alta Murgia Costruzioni abusive nel parco dell'Alta Murgia Due persone denunciate
Nuova comunicazione dal Corpo forestale dello stato della Puglia Nuova comunicazione dal Corpo forestale dello stato della Puglia In partenza altri due gruppi
Cava abusiva nel Parco dell'Alta Murgia Cava abusiva nel Parco dell'Alta Murgia Una persona denunciata dalla Forestale
Sorvolo non autorizzato con parapendio nel Parco dell'Alta Murgia Sorvolo non autorizzato con parapendio nel Parco dell'Alta Murgia Cinque persone denunciate dalla Forestale
Cibi contaminati, le leggi ci sono e vanno rispettate Cibi contaminati, le leggi ci sono e vanno rispettate Dichiarazioni dell'onorevole Ventricelli
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.