violenza donne
violenza donne
Territorio

Violenza sulle donne: dalla Regione, dopo la legge, arriva il piano operativo

3 milioni di euro per potenziare la rete di servizi assistenziali.

Elezioni Regionali 2020
All'unanimità, lo scorso anno, il Consiglio Regionale ha approvato il disegno di legge per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere. Ora è il momento di guardare alla concretezza, e attuare i propositi e le indicazioni legislative.
Tre milioni di euro finanzieranno quattro linee di intervento del Piano regionale di contrasto alla violenza sulle donne, fornendo gli strumenti a tutti i soggetti del pubblico e del privato sociale per consolidare il sistema assistenziale del territorio.

"Abbiamo voluto dare gambe solide a questa battaglia", spiega il Presidente della Giunta regionale Nichi Vendola, "ad un anno dall'avvio dell'iter del disegno di legge, molteplici sono state le attività mirate alla creazione di un sistema integrato tra istituzioni e servizi". Sono 18 i Centri antiviolenza in Puglia, di cui 10 pubblici, 7 Case rifugio per donne vittime di violenza ed una casa rifugio per donne vittime di tratta.

Quattro le macro azioni previste nel Piano: monitoraggio del fenomeno, attuazione di programmi antiviolenza, consolidamento e potenziamento dei centri e adozione di linee guida per il maltrattamento e la violenza delle donne e dei minori. Da garantire sono infatti i diritti contro ogni forma di maltrattamento e grave resta il problema della violenza sui minori, dalle mille sfaccettature. Alla conferenza di presentazione ha partecipato anche Rosy Paparella, Garante regionale dei diritti per l'infanzia e l'adolescenza.

"Oggi - ha commentato il Presidente - tutte le agenzie educative devono dire continuamente che non si può convivere con la violenza. E' importante far emergere quanto essa sia negazione del diritto altrui, uno spreco di umanità ed anche un reato".
"Lavoriamo perchè si abbatta quel muro - ha concluso Vendola - quella barriera fatta di pregiudizi, di codici culturali stantii che protegge i violenti, i violentatori, i bulli".
  • Regione Puglia
  • Violenza sulle donne
Altri contenuti a tema
La Puglia tra le più scelte per un turismo sicuro La Puglia tra le più scelte per un turismo sicuro In base a un'indagine sulle regioni italiane
Trasporti pubblici, mezzi possono viaggiare a piena capienza Trasporti pubblici, mezzi possono viaggiare a piena capienza A partire dall'1 luglio per effetto di un'ordinanza della Regione
Fondi per reti idriche e fognarie, Gravina c’è Fondi per reti idriche e fognarie, Gravina c’è Finanziamento della Regione per 9 Comuni. Intervento presso “La Tarantina”
Sport, la Regione vara contributi per pratica dilettantistica Sport, la Regione vara contributi per pratica dilettantistica Tre milioni di euro a fondo perduto per associazioni e società
Riapre il centro antiviolenza Riapre il centro antiviolenza Il servizio era stato interrotto per il lockdown, ora di nuovo disponibile
Grande adesione al bando Micro-prestito Grande adesione al bando Micro-prestito Assessore regionale Borraccino: “Superate le 200 concessioni di agevolazioni”
La Puglia verso la normalità La Puglia verso la normalità Nuova ordinanza: possono ripartire altri settori economici e sportivi
Ripartono le attività ricreative e di spettacolo Ripartono le attività ricreative e di spettacolo Nuova ordinanza della Regione Puglia
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.