iat
iat
La città

Sede Iat, retromarcia del Comune

Revocato atto di individuazione della sede

Palazzo di Città fa marcia indietro e revoca l'atto attraverso il quale si individuava la sede dello Iat, in un locale privato di piazza Notardomenico. Decisione che aveva sollevato diverse polemiche, sia per la poca visibilità della struttura, che per l'esigua grandezza dell'immobile e per il costo del canone di 12mial euro annue per sei anni, ritenuto esorbitante, se si considera la disponibilità di locali di proprietà comunale nel centro storico. Condizione quella della centralità della sede, richiesta dalla Regione Puglia per l'assegnazione di infopoint rientranti nella rete regionale degli uffici di informazione e accoglienza Turistica.

A protestare sulla decisione del commissario prefettizio erano stati, tra gli altri, i consiglieri comunali di minoranza Mario Conca e Saverio Verna, invitando gli uffici comunali a revocare il provvedimento in autotutela.

Suggerimenti evidentemente recepiti da Palazzo di Città, in particolare dal dirigente amministrativo Vito Spano, che ha inviato una missiva al proprietario dell'immobile di Piazza Notardomenico 18 nel quale comunica la sua decisione di revocare in autotutela la determina dirigenziale con la quale era stato individuato il locale destinato ad ospitare l'ufficio Iat.

Secondo quanto affermato dal dirigente Spano, dal Comune, in seguito ad una ricognizione degli immobili di proprietà comunale, ci si è resi conto che il contratto del locale di Piazza Plebiscito, adibito a sede della Pro-loco, è arrivato a scadenza, tornando nelle piene disponibilità dell'ente municipale.

Considerando che tale locale rientra nelle caratteristiche richieste dall'ente regionale per gli infopoint, il dirigente comunale ha ritenuto opportuno emanare un atto di revoca in autotutela che- scrive Spano- "trova fondamento nei superiori principi di buon andamento e di efficienza che ispirano l'operato della Pubblica Amministrazione e che impongono l'utilizzo di cespiti di proprietò pubblica, allorquando disponibili e fruibili, non essendo più necessario il ricorso al mercato, nel perseguimento dell'obiettivo primario del risparmio di spesa".
  • IAT Gravina
Altri contenuti a tema
Sede IAT, i dubbi del gruppo politico di Verna Sede IAT, i dubbi del gruppo politico di Verna Richiesta la revoca dell’atto
Nuova casa per lo IAT Nuova casa per lo IAT Il Comune individua la nuova sede in Piazza notar Domenico. La scelta non convince Mario Conca
Lo Iat cambierà sede, pubblicato un avviso Lo Iat cambierà sede, pubblicato un avviso Il Comune cerca un locale per gli uffici di informazione e accoglienza turistica
Iat e bagni pubblici chiusi, polemiche e perplessità Iat e bagni pubblici chiusi, polemiche e perplessità Risparmio per le casse comunali e miglioramento dei servizi ai turisti al centro del dibattito
Seconda giornata del turista” del consorzio GravinainMurgia Seconda giornata del turista” del consorzio GravinainMurgia L’iniziativa rientra nel calendario dei “Percorsi di Settembre”
1 Turismo post-covid, ripresa lenta Turismo post-covid, ripresa lenta Lo Iat e il Capitolo Cattedrale impegnati nell’offerta turistica cittadina
Lo Iat riapre a pieno regime Lo Iat riapre a pieno regime Ufficio di informazione turistica torna alla normalità dopo un periodo di riapertura parziale
Ufficio IAT, finalmente si riapre Ufficio IAT, finalmente si riapre Intesa tra Comune e consorzio GravinainMurgia per i servizi turistici
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.