bambini di scuola dell'infanzia
bambini di scuola dell'infanzia
Scuola e Università

Scuole paritarie, arrivano i fondi

Per le strutture educative di bambini da 0 a 6 anni

Ferme come le altre scuole dal 5 marzo, senza però usufruire di qualsiasi forma di aiuti dallo Stato, le scuole paritarie trovano il sostegno pubblico.

L'amministrazione comunale, infatti, garantirà sostegno alle strutture educative private, oltre che alle strutture pubbliche. "Un aiuto contro la crisi", dicono da Palazzo di Città, sottolineando come il risultato sia stato raggiunto "con la rimodulazione delle risorse annualmente assegnate al Comune dalla Regione attraverso il Fondo per il Sistema integrato di educazione ed istruzione per i bambini da 0 a 6 anni". Finanziato con una cifra pari quasi a 144mila euro.

Una scelta dettata dalla volontà di tener fede al patto morale della civica amministrazione con la città di non lasciare nessuno indietro. E così, laddove lo Stato non arriva, a pensarci sono le pubbliche amministrazioni locali. Una decisione- ha spiegato l'assessore all'istruzione, nonché vicesindaca Maria Nicola Matera, che servirà ad alleviare i disagi patiti dalle scuole paritarie, che "stanno attraversando un periodo di particolare difficoltà, dal momento che sin qui sono rimaste sostanzialmente escluse da ogni forma di aiuto statale. Evidente è – continua Matera- pertanto il rischio di disperdere un patrimonio alquanto importante, in termini di competenze e capacità professionali ed umane".

Ecco allora che l'amministrazione municipale ha scelto di scendere in campo, attivandosi per una ricognizione delle risorse a disposizione ed il suo successivo impiego. Una parte della somma destinata al sostegno delle scuole paritarie- evidenziano dal Municipio- è già stata affidata alle strutture educative, mente per ciò che riguarda le scuole pubbliche, il Comune si riserva di trasferire le somme dovute una volta terminato l'iter burocratico richiesto per accedere ai fondi. Insomma, in questa fase – conclude Matera è "Importante garantire risorse per allentare la morsa della crisi".
  • Comune di Gravina in Puglia
  • Scuola
Altri contenuti a tema
On. Sasso: “alle scuole dell'infanzia di Gravina 375.000 euro” On. Sasso: “alle scuole dell'infanzia di Gravina 375.000 euro” Fondi ministeriali per realizzare ambienti didattici innovativi
On. Sasso: “Alle scuole di Altamura e Gravina 4,3 milioni per l’innovazione” On. Sasso: “Alle scuole di Altamura e Gravina 4,3 milioni per l’innovazione” Fondi per trasformare le classi in ambienti di apprendimento moderni
Bruciatura delle stoppie, le regole da rispettare Bruciatura delle stoppie, le regole da rispettare Un fenomeno da tenere sotto attento controllo
E' possibile il rifiuto del telemarketing E' possibile il rifiuto del telemarketing Basta iscriversi al Registro pubblico delle opposizioni
Approvato il piano per il diritto allo studio Approvato il piano per il diritto allo studio Provvedimento regionale su mensa, trasporto scolastico e altri interventi
Piano regionale trasporti, osservazioni da Gravina e Altamura Piano regionale trasporti, osservazioni da Gravina e Altamura Si punta all’allargamento a 4 corsie della sp 27 “la tarantina”
Valorizzazione attività storiche, incontro proficuo al Comune Valorizzazione attività storiche, incontro proficuo al Comune Presente Francesco Paolicelli, Presidente Commissione Sviluppo Economico Regione Puglia
Bando regionale attività storiche, incontro a Palazzo di Città Bando regionale attività storiche, incontro a Palazzo di Città L’amministrazione incontra i soggetti coinvolti per illustrare benefici dell’avviso
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.