bar
bar
La città

Ordinanza anti-alcol: Confesercenti all'attacco

"Un provvedimento inutile e incomprensibile". Rifino: "Bisogna intensificare i controlli, non colpire gli esercenti".

Tanto nella sostanza quanto nelle forma utilizzate dall'amministrazione comunale, le due ordinanze anti-alcol non sono piaciute alla Confesercenti.

"Le ordinanze emanate dal sindaco il 7 marzo scorso stanno provocando incomprensione e allarme tra i titolari di pubblici esercizi", afferma Oronzo Rifino, presidente cittadino dell'organizzazione di categoria, denunciando che "Confesercenti già l'8 gennaio, durante un incontro con l'amministrazione comunale, aveva dichiarato di essere contraria a questo modo di contrastare il fenomeno dell'alcolismo". Affermazioni che Rifino ribadisce anche oggi sostenendo che "in nome della quiete pubblica e del rispetto del bene comune non si possono colpire gli esercenti imponendo la chiusura a mezzanotte e vietando la vendita di alcolici da asporto dopo le 23. Ignorando non solo ciò che accade prima delle 23, ma soprattutto ciò che succede nei supermercati dove le bevande, alcoliche o meno, costano decisamente meno e sono economicamente alla portata dei ragazzini".

Già nei giorni scorsi la Confesercenti ha ripresentato una richiesta di incontro con il sindaco per discutere tutti i punti oscuri dell'ordinanza. Richiesta a cui almeno sino ad ora nessuno ha risposto. "Avevamo suggerito di rivedere le ordinanze per accompagnarle con campagne di sensibilizzazione e di concertare un sistema di vigilanza e controllo", continua Rifino, che in questi giorni sta incontrando esercenti furiosi e decisi a ricorrere al Tar se le ordinanze non saranno modificate. Del resto con le liberalizzazioni degli orari varate nel decreto "Salva Italia", aggiunge, "risulta difficile capire come un'amministrazione comunale possa imporre apertura e chiusura dei locali di intrattenimento". Dubbi a cui si aggiungono altre perplessità riguardanti "il piano acustico e la verifica che eventuali locali di intrattenimento siano muniti di sistema di insonorizzazione: che succede in quel caso? Se un locale è regolarmente insonorizzato e quindi può svolgere la sua attività tranquillamente sapendo di non infastidire nessuno, perché per evitare gli schiamazzi notturni deve subire l'ordinanza di chiusura entro mezzanotte. Cosa c'entrano gli esercenti con i vandali?"

Tutte domande che saranno poste al primo cittadino non appena l'incontro sarà convocato. "Non riusciamo a capire perché in questa città quando c'è un'emergenza - chiosa Rifino - si ricorra ai rimedi estremi e cioè alla limitazione delle vendite, degli orari di vendita, e così via. Possiamo, invece, aprire una discussione anche propositiva sul metodo dei controlli?"
  • Oronzo Rifino
  • Confesercenti Gravina
Altri contenuti a tema
Gravina tra i Comuni dell’Acci Gravina tra i Comuni dell’Acci Rifino referente locale dell’Associazione consumatori cittadini
Fase 2, proposte di commercianti e artigiani Fase 2, proposte di commercianti e artigiani Cna e Fenailp scrivono al sindaco Valente. Richieste per il rilancio economico
Fenailp Puglia, azzerati incassi delle strutture ricettive Fenailp Puglia, azzerati incassi delle strutture ricettive Gli operatori del comparto si sentono abbandonati. Rifino (Fenailp) scrive a Capone
Finailp chiede sostegno al Comune Finailp chiede sostegno al Comune L’associazione degli imprenditori chiede provvedimenti per sostenere le aziende
Primo Educational tour per le strutture ricettive Primo Educational tour per le strutture ricettive L'iniziativa promossa dalla Confesercenti parte da Gravina e Altamura
Saldi estivi, al via dal 3 luglio Saldi estivi, al via dal 3 luglio Indagine Confesercenti: la ripresa stenta a partire.
​Comparto extralberghiero in crescita, volano del turismo pugliese ​Comparto extralberghiero in crescita, volano del turismo pugliese Un incontro tra AIGO e operatori del settore
I prodotti tipici locali in mostra per Expo I prodotti tipici locali in mostra per Expo La Confesercenti a Cibi del Mondo
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.