firme su protocollo intesa comune sindacati
firme su protocollo intesa comune sindacati
Territorio

Lavoro: un patto in tre punti chiave

Ecco cosa prevede il protocollo d'intesa firmato da Comune e sindacati

Tre punti fondamentali. Tre filoni sui quali amministrazione comunale e organizzazioni sindacali hanno voluto stringere un patto d'acciaio per affrontare insieme le fondamentali tematiche che riguardano la nostra città.

Un dialogo avviato da tempo tra Cgil, Cisl e Uil e l'amministrazione Valente, che adesso viene suggellato con la firma su di un documento che impegna le due parti ad azioni congiunte ed ad interscambi di informazioni e consultazioni sui principali temi di interesse per la comunità.

Le tre linee guida del documento sono state sottoscritte a Palazzo di Città dal sindaco Alesio Valente per il Comune di Gravina, da Giuseppe Altamura e Giuseppe Deleonardis per la Cgil, Giuseppe Boccuzzi e Annunziata Laterza per la Cisl e da Vincenzo Mastromarco per la Uil. Il protocollo d'intesa affronta le questioni dei fondi comunitari e la loro fondamentale centralità per la crescita occupazionale e per lo sviluppo economico del territorio.

L'intenzione è quella di creare un modello partecipativo tra istituzioni locali e sindacati che può portare effetti benefici sulla comunità, qualificando i vari interventi da mettere in atto attraverso le risorse comunitarie. Lo scopo è quello di creare maggiori opportunità lavorative per i giovani, migliorare i servizi pubblici e coinvolgere i cittadini in un processo di partecipazione attiva alle scelte della città.

Le politiche di sviluppo urbano, invece, mettono sotto la lente di ingrandimento il welfare municipale, l'ambiente e la qualità della vita, il bilancio di previsione e le politiche di sviluppo economico, con il Comune che si impegna ad informare tempestivamente i sindacati circa le scelte strategiche attraverso incontri periodici calendarizzati, soprattutto in vista del bilancio preventivo e di quello consuntivo redatto dal Comune. Inoltre, ci si impegna a programmare incontri formativi ed a condividere dati sulla realtà socio-economica del territorio.

Ultimo fondamentale tema riguarda la politiche sulla gestione degli appalti per il contrasto all'illegalità. Lì dove l'amministrazione comunale si impegna ad inserire una serie di clausole sui bandi che consentano una maggiore trasparenza, un maggiore controllo della sicurezza sul lavoro e un efficace contrasto al lavoro nero, ad ogni forma di lavoro irregolare e contro qualsiasi irregolarità diffusa.

Una giornata sotto certi aspetti "storica", che segna un punto di incontro tra parti sociali e amministrazione comunale e che si spera possa rappresentare uno strumento utile a contribuire allo sviluppo del territorio, nel segno della legalità e della trasparenza.
5 fotoprotocollo intesa comune sindacati
protocollo intesa comune sindacati 2protocollo intesa comune sindacati 2protocollo intesa comune sindacati 2protocollo intesa comune sindacati 2protocollo intesa comune sindacati 2
  • Comune di Gravina in Puglia
  • Sindacati
  • Comune
Altri contenuti a tema
Buoni spesa, ecco l'avviso pubblico con i requisiti Buoni spesa, ecco l'avviso pubblico con i requisiti I criteri per beneficiare dei contributi per l'emergenza sociale
Buoni spesa, cambio di regole Buoni spesa, cambio di regole C’è chi approfitta. Per ricevere spesa servirà il documento
Emergenza Covid-19, attivato un servizio di primo ascolto Emergenza Covid-19, attivato un servizio di primo ascolto Un numero telefonico per supporto psicologico
Emergenza Coronavirus: nuovi orari per l’ufficio di Stato Civile Emergenza Coronavirus: nuovi orari per l’ufficio di Stato Civile Oltre al Mercoledì e Venerdì sarà aperto al pubblico anche il Lunedì
Emergenza virus, ticket per contrasto povertà Emergenza virus, ticket per contrasto povertà Buoni per l’acquisto di generi alimentari e farmaci per le fasce più deboli
Resta aperto l'ufficio di stato civile Resta aperto l'ufficio di stato civile A disposizione solo per atti urgenti
1 Tari: data di scadenza errata, si paga il 1° giugno Tari: data di scadenza errata, si paga il 1° giugno L’invio delle cartelle era stato già programmato prima della delibera di rinvio
1 Il Comune attiva il numero sociale Il Comune attiva il numero sociale A disposizione prioritariamente per anziani e immunodepressi
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.