Rosamaria Derosa, Pallone di Gravina Presidio Slow Food 2012
Rosamaria Derosa, Pallone di Gravina Presidio Slow Food 2012
Publiredazionale

La Puglia sbanca a "Terra Madre - Salone del Gusto"

Tra le aziende pugliesi, anche il Caseificio Derosa di Gravina in Puglia

Sono state ben 47 le aziende e 13 i presidi del gusto a rappresentare la Puglia dei gusti e dei sapori di tradizione a "Terra Madre - Salone del Gusto", tenutosi a Torino nei giorni dal 22 al 26 settembre 2016, la cui partecipazione è stata organizzata da Unioncamere Puglia e Regione Puglia, Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Tutela dell'Ambiente, nell'ambito del "Programma promozionale 2016" attuato in convenzione.

L'evento, realizzato da Slow Food Promozione, si è svolto per la prima volta nel centro di Torino, nel Parco Valentino, all'interno del Mercato italiano e internazionale e in altri punti del capoluogo, dove sono state allocate le postazioni ("bancarelle") da destinare agli espositori.

Olio extra vergine di oliva, anche Dop e Bio, taralli artigianali, fichi secchi mandorlati e al cioccolato, oli aromatizzati, ortaggi sott'olio, sughi pronti, confetture e marmellate, birra artigianale, birra biologica artigianale, creme vegetali, insaccati freschi e stagionati, farina, semola, pane, pasta e prodotti da forno latticini e formaggi stagionati, ricotta e altri prodotti caseari, vincotto primitivo, insieme ai presidi del gusto sono i tantissimi prodotti che la Puglia ha messo in vetrina a Torino.

Non solo prodotti di grande qualità e di rinomata tradizione, ma anche informazione culinaria, affrontando tematiche interconnesse al lavoro di Slow Food e di Terra Madre, o declinate ad argomenti quali la lotta alla fame, la malnutrizione e la cattiva alimentazione, facce della stessa medaglia, e ancora l'educazione alimentare, il rapporto tra cibo e ambiente e il rispetto dei territori e delle tradizioni.

"Il fatto che in questa ventesima edizione sia stato modificato il nome dell'evento, anteponendo Terra Madre al Salone del Gusto, è espressione della scelta precisa di assegnare un ruolo da protagonisti a chi coltiva e produce cibo, valorizzando le economie locali ed enfatizzando valori come la responsabilità sociale d'impresa e la sostenibilità. In Puglia moltissime aziende hanno fatto questa scelta, che è di natura sociale prima ancora che economica", dichiara Alessandro Ambrosi, presidente di Unioncamere Puglia. "I presidi del gusto sono pacifici avamposti di tradizione di territori e comunità, oltre che forzieri di specialità produttive che nessuna globalizzazione potrà mai riprodurre. I contesti naturali non sono imitabili e il doppio filo che li lega al gusto ed alla salubrità dei prodotti è garanzia di qualità unica".

Anche in questa edizione, l'Associazione, composta da tre produttori (due di Gravina in Puglia e uno di Santeramo), per la Tutela e la Valorizzazione del Pallone di Gravina - presidio Slow Food dal 2012 - era presente nella persona della presidente Rosamaria Derosa, la quale ha affermato: "Oltre a portare a Torino il Pallone di Gravina al Salone del Gusto, abbiamo portato la cultura e la tradizione delle nostre terre, cercando di far conoscere le peculiarità che contraddistinguono la nostra bella città; una città che si può fregiare di personaggi famosi, come il Papà Benedetto XIII, e delle nostre amate gravine e di ancora tanto altro."
  • Pallone di Gravina
  • Slow Food
Altri contenuti a tema
"Orto in condotta": il Comune rinnova il sostegno "Orto in condotta": il Comune rinnova il sostegno Intesa con Slow Food e Circolo Didattico "Don Saverio Valerio"
Parco dell'Alta Murgia nella rete internazionale "slow" Parco dell'Alta Murgia nella rete internazionale "slow" Requisiti: vivere lento e cibo buono e rispettoso dell'ambiente
1 Baglioni e Hunziker a Sanremo mangiano pugliese Baglioni e Hunziker a Sanremo mangiano pugliese Il pallone di Gravina protagonista delle cene sanremesi
3 A Geo&Geo, il pallone di Gravina A Geo&Geo, il pallone di Gravina Alle 16 in punto, tutti sintonizzati su Rai 3
3 Il Pallone di Gravina in Laboratorio Il Pallone di Gravina in Laboratorio In atto uno studio scientifico sui funghi pluricellulari che attaccano il prodotto e ne fanno l’eccellenza che conosciamo
Il Pallone di Gravina al "GourmArte 2015" Il Pallone di Gravina al "GourmArte 2015" Il Caseificio Artigianale Derosa vince il Premio nazionale "Custodi del Gusto 2015"
Il marchio Dop per il Pallone di Gravina Il marchio Dop per il Pallone di Gravina Comune, produttori e associazioni insieme per ottenere il riconoscimento
Gravina entra nel direttivo delle Città Slow d’Italia Gravina entra nel direttivo delle Città Slow d’Italia Alesio Valente chiamato a far parte del coordinamento nazionale
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.