conferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasi
conferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasi
La città

La Fondazione Santomasi ristruttura la pinacoteca

Annunciato un contenitore culturale più moderno che consentirà una piena fruizione delle opere

Elezioni Regionali 2020
La pinacoteca della Fondazione Santomasi si rifà il look. Non una esigenza meramente estetica, ma un'idea che intende garantire ai preziosi quadri presenti all'interno del museo gravinese, una fruizione più moderna, al passo con i tempi.

Lucernai e luci al neon non rendevano giustizia alle opere custodite nella pinacoteca Santomasi, sminuendo il valore delle stesse, poiché non apprezzate a pieno dai visitatori: un limite al quale adesso si vuole porre rimedio.

E' stato infatti, presentato ieri in una conferenza stampa il progetto di ristrutturazione della pinacoteca del Palazzo museo Ettore Pomarici Santomasi.

"Un'idea progettuale che portiamo avanti da 8 mesi- ha spiegato il presidente Mario Burdi- e che va in porto anche grazie al contributo dei Lions Club Altamura Host che ha sposato il progetto con entusiasmo".

"Una operazione che avevo in mente da tempo e che adesso è diventata realtà, anche perchè l'intervento rientra nelle finalità dell'associazione: al servizio della comunità, al servizio della cultura"- commenta il presidente del Lions Club Altamura Host, Nicola Burdo.

"Perché noi siamo per la politica del fare"- aggiunge Piero Lucente, segretario dell'associazione che ha donato una cospicua somma per contribuire alla ristrutturazione.

I lavori di rifacimento saranno indirizzati verso due direttrici: una dedicata al miglioramento della sala espositiva, l'altra all'abbattimento delle barriere architettoniche.

"I lavori di ristrutturazione non intaccheranno i muri- spiega l'architetto Salvatore Mastrodonato, che ha curato il progetto-, ma miglioreranno la fruizione della sala pinacoteca del Palazzo Santomasi, consentendo finalmente ai visitatori di poter godere del piacere delle preziose opere esposte, in tutto il loro splendore".

Un miglioramento reso possibile attraverso la realizzazione di un impianto di illuminazione adeguato, con luce sia diretta che diffusa; la realizzazione di una controsoffittatura armonica con il contesto, per rendere più accogliente la sala; la colorazione delle pareti che richiameranno gli arredi presenti nel palazzo; una nuova pavimentazione in parquet e la realizzazione di due sedute centrali: tutte operazioni che serviranno a far diventare la sala espositiva del palazzo Santomasi un moderno museo dell'arte pittorica.

Altro aspetto, non meno importante, sul quale si metterà mano è quello dell'abbattimento delle barriere architettoniche. Un argomento caro ai vertici della Fondazione che attraverso la realizzazione una rampa in ferro pavimentata in legno assicureranno l'acceso a tutti, in gran parte delle sale espositive ubicate nel palazzo.

I lavori inizieranno nelle prossime settimane e dovrebbero concludersi entro il mese di luglio, donando così alla città un altro prezioso scrigno che esalterà le meravigliose opere che contiene.

Roberto Varvara
10 fotoconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasi
conferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasiconferenza stampa ristrutturazione pinacoteca Fondazione Santomasi
  • Fondazione Ettore Pomarici Santomasi
Altri contenuti a tema
1 “Non lasciarmi”: mostra personale del pittore gravinese Davide Mangione fino a domenica 9 agosto “Non lasciarmi”: mostra personale del pittore gravinese Davide Mangione
Cultura, Fondazione Santomasi pronta a ripartire Cultura, Fondazione Santomasi pronta a ripartire Dopo il lockdown arrivano nuove iniziative. Rivendicato il ruolo di punto di riferimento
Fondazione Santomasi, si riparte con nuovo entusiasmo Fondazione Santomasi, si riparte con nuovo entusiasmo Intervista al presidente Mario Burdi, a fine mandato
La Fondazione Santomasi riapre i battenti La Fondazione Santomasi riapre i battenti Nella casa museo sarà garantita la massima sicurezza ai visitatori e agli operatori museali
Gli abiti della Fondazione Santomasi in mostra a Bari Gli abiti della Fondazione Santomasi in mostra a Bari Antichi vestiti e accessori dell’ente morale gravinese presenti nell’esposizione “Moda al Castello”
Corso di formazione in turismo esperienziale Corso di formazione in turismo esperienziale Nuova proposta della fondazione Santomasi
Fondazione ed ex Monastero Santa Sofia sospendono attività Fondazione ed ex Monastero Santa Sofia sospendono attività Per l'emergenza sanitaria nazionale
Gli artisti a Gravina uniti in un'esposizione Gli artisti a Gravina uniti in un'esposizione Inaugurata rassegna di pittura contemporanea all’ex monastero di Santa Sofia
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.