Officina artigiana Ausonia
Officina artigiana Ausonia
Publiredazionale

L’Officina Artigiana Ausonia di Gravina cerca collaboratori

Invia il tuo curriculum, il tecnico di cui necessitano potresti essere tu

Restituire a monumenti ed edifici di pregio il loro antico splendore con estrema precisione nella messa in opera e massima cura per i dettagli, è il perno centrale su cui opera la società gravinese Officina Artigiana Ausonia s.r.l., attiva da circa due anni su tutto il territorio nazionale, conseguendo lavori di largo prestigio nei settori dell'archeologia, del restauro conservativo e delle costruzioni con la maestranza, competenza e professionalità di un nucleo aziendale equilibrato, che fonde assieme esperienza e innovazione.

L'azienda gravinese, oltre ad essere regolarmente iscritta alla Camera di Commercio, si avvale di solide partnership quali l'Università di Bari, Firenze e Matera, la Soprintendenza archeologica e la Soprintendenza ai beni artistici e architettonici di Puglia e Basilicata. Il tutto organizzato e basato su un nuovo modello d'impresa, atto a compensare l'impegno profuso per il raggiungimento del risultato finale, avendo come criterio il merito e non la sterile cifra mensile, che non permette ai più ambiziosi di "fare carriera".

Ausonia s.r.l. cerca due figure tecniche professionali da integrare nell'équipe tecnica altamente preparata e specializzata nel recupero e nella valorizzazione dei Beni Culturali, di cui dispone. Nel dettaglio, i due collaboratori dovranno possedere preferibilmente un diploma di geometra e/o una laurea in ingegneria o architettura, ed essere in grado di preparare la documentazione relativa alle gare di appalto e monitorare la contabilità dei cantieri in via d'esecuzione. Chiunque fosse interessato, può inviare il proprio curriculum vitae all'indirizzo e-mail: ausonia.working.group@gmail.com
  • Restauro
Altri contenuti a tema
A Gravina apre i battenti il Centro di restauro dell'Alta Murgia A Gravina apre i battenti il Centro di restauro dell'Alta Murgia Un progetto finanziato con il fondo regionale Pin
Dopo il restauro riapre Palazzo Popolizio Dopo il restauro riapre Palazzo Popolizio Un autentico gioiello restituito alla sua antica bellezza
La cappella in via Spinazzola rimessa a nuovo La cappella in via Spinazzola rimessa a nuovo Il Cristo ritornerà al suo posto nel mese di settembre
Crocifisso di via Spinazzola, deturpato dal tempo Crocifisso di via Spinazzola, deturpato dal tempo Don Giovanni Bruno: “Ben accetti contributi dai fedeli”.
Dove è finito il Crocifisso? Dove è finito il Crocifisso? La cappella della zona fiera resta senza il suo Cristo.
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.