Comune
Comune
Politica

Consorzio Sidinon, il M5S si rivolge all’Anac

Sulle mancate rendicontazioni e sul rischio di danno erariale

Sui mancati bilanci e le rendicontazioni del Sidinon le consigliere comunali a cinque stelle ci vogliono vedere chiaro e chiedono l'intervento dell'Anac, l'Autorità Nazionale Anti Corruzione. Una questione che riguarda la civica amministrazione che del consorzio, ormai da innumerevoli anni in liquidazione, è il socio di maggioranza con una quota del 51%.

Ciò che suona strano alle consigliere comunali del Movimento Cinque Stelle, Rosa Cataldi, Raffaella Colavito e Ketti Lorusso, è che il curatore fallimentare, a detta delle pentastellate, non rediga un bilancio annuale da oltre un decennio.

A questo si aggiunga che "il Comune di Gravina, per ogni esercizio, accantona una somma di denaro che potrebbe essere destinata ad altre questioni più urgenti, per far fronte ad eventuali e indefiniti costi e/o oneri che dovessero sopravvenire durante o dopo la cessazione di Sidinon"- sottolineano le consigliere di opposizione.

Una operazione, che in assenza di un rendiconto rappresenta un rischio per le casse comunali, poiché le somme messe da parte dal Comune potrebbero non essere sufficienti a fronteggiare le eventuali perdite del Consorzio, del quale la civica amministrazione, va ricordato, è il socio di maggioranza.
Per questo il Comune deve pretendere che venga redatto il bilancio.

"Siamo di fronte ad una grave irregolarità, denunciata, più volte, sia da noi, in Consiglio comunale, che dal collegio dei Revisori dei Conti del Comune, il quale ha dichiarato non congrue le somme accantonate per Sidinon perché si basano su dati sconosciuti"- affermano Cataldi, Colavito e Lorusso.

Insomma, le pentastellate non si capacitano del fatto che l'amministrazione comunale non si adoperi per mettere in atto tutte le procedure necessarie per la chiusura del consorzio Sidinon, anche perché si è esposti alla possibilità che ci sia un danno per le casse comunali.

Per questo ci si è rivolti all'Anac, in attesa che si esprima sulla questione relativa ad "una delle pagine più tristi di mala gestio delle amministrazioni comunali, comprese le due di Valente, che si sono succedute negli ultimi anni", sulla quale l'attuale governo cittadino non ha saputo dare le dovute risposte- chiudono le tre consigliere del Movimento Cinque Stelle.
  • M5s
Altri contenuti a tema
2 Critiche rispedite al mittente dalla pentastellata Lorusso Critiche rispedite al mittente dalla pentastellata Lorusso La consigliera si difende dalle accuse di essere stampella della maggioranza
Politica locale, il Movimento 5 stelle torna in piazza Politica locale, il Movimento 5 stelle torna in piazza Le dimissioni di Cavallera ed il consiglio comunale al centro dell’attenzione
Il Comune lascia l’ex sede dello Iat Il Comune lascia l’ex sede dello Iat Dal 15 aprile finisce locazione. Esultano i 5 Stelle che considerano la spesa inutile
“Reddito di cittadinanza e quota cento”, incontro del M5S “Reddito di cittadinanza e quota cento”, incontro del M5S A discutere dei due provvedimenti i parlamentari pentastellati Angiola e Garruti
2 Conca (M5S): "Liste d'attesa, problema irrisolto" Conca (M5S): "Liste d'attesa, problema irrisolto" Il consigliere regionale pentastellato critica le scelte della giunta Emiliano
2 "Un treno per collegare borgo La Martella a Gravina" "Un treno per collegare borgo La Martella a Gravina" Richiesta del Movimento Cinque Stelle ai Ministeri competenti
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.