Una lacrima sul...
Una lacrima sul...
Eventi e cultura

Catture di Rumori in atteggiamento sospeso

Intervista ad Angelo Corrado, fotografo gravinese. L'artista illustra le opere esposte

Nel caos di percezioni che caratterizza il nostro tempo, tra immagini e suoni sempre più veloci, sempre più confusi, che rendono difficile comprendere qual è il confine tra realtà e finzione, resta forse uno spazio dove è ancora possibile riflettere su quello che accade, isolare "in atteggiamento sospeso" le percezioni e magari "catturare un rumore" con una fotografia. Questo spazio sospeso è l'arte. Abbiamo intervistato un fotografo gravinese che ama giocare con le percezioni, Angelo Corrado. Qualcuno di voi lo ricorderà per i photo-paintings che formano il numeroso popolo di Fedrico II di Svevia. Di recente si è classificato primo al concorso Tra caffè e parrucco…la manualità con la foto Fiale ricostituenti (la seconda della photo gallery). Catture di rumori è il titolo della sua ultima mostra fotografica, che si è appena conclusa.

"Tra caffè e parrucco…la manualità", primo classificato. Com'è stata quest'esperienza?
Ho partecipato al concorso con grinta e determinazione perché intendevo raggiungere, non lo nascondo, un risultato quantomeno positivo. Per questo ho cercato di rispettare scrupolosamente il tema: ho dapprima pensato all'idea, ho elaborato la fotografia, le luci, la scena e le espressioni dei soggetti. Dopodiché le installazioni e le catture. Penso ogni volta all'aiuto particolarmente importante di Mary Savino, attualmente impegnata in una tesi sulla fotografia, e di Tania Zarriello. Un'esperienza gratificante, un'iniezione di entusiasmo.

Parliamo ora delle foto che fanno parte di "Catture di rumori". Cominciamo da Sentimento. Raffigura due rocce dalla forma di visi umani che sembrano sul punto di baciarsi. È un'evoluzione tridimensionale di Murgia's portrait?
L'esperienza tridimensionale, inedita per me, è iniziata soprattutto per volontà di Pino Colonna, già pittore e scultore. Sono state realizzate sculture grazie ad un semplice gesto: donare un "abito nuovo" alle pietre attraverso una decorazione ed una meritata struttura di appoggio. Le sculture già realizzate e che realizzeremo sono il risultato di una ricerca di Pino Colonna e mia nella natura e di quanto essa stessa offre casualmente. Le sculture derivate, grazie al genio e all'abilità di Pino e per merito delle nostre ricerche, sono state date in premio ai vincitori del Murgia Film Festival. Sentimento è una foto di Murgia's Portrait, il ritratto di due pietre in attesa di diventare sculture. Mi piace dire che sono in atteggiamento sospeso. Mentre parlo, Sentimento è diventata una photo-painting, foto mia ed estensione pittorica di Pino, è diventata adulta e parteciperà ad Artisti in mostra alle Fiere di Parma.

"Una lacrima sul…" raffigura una goccia di rugiada sulla superficie ruvida e muschiosa di una pietra. Cosa ti ha ispirato? Cosa viene in mente ai visitatori della mostra?
Una lacrima sul… è una delle catture in atteggiamento sospeso che maggiormente ha colto l'attenzione del visitatore. Si tratta di una goccia di rugiada, espressione di vita della pietra e di Murgia's Portrait.

"Confine" ritrae il monumento ai caduti che si trova nella Villa Grande di Gravina. Fa venire in mente il confine tra il cielo e la terra, il fisico e lo spirituale, i vivi e i caduti. Pensavi alla patria, alla guerra?
Hai perfettamente colto il significato. Si tratta di un confine come da te interpretato. Non ho pensato però alla patria, semplicemente all'inutilità delle guerre, sospese tra il male e la morte, malgrado siano chiari i confini della fotografia.

"I re magi di puglia", "Lezioni di nuoto" e "Nota si sospensione" ritraggono la famosa Cola Cola di Gravina. In "Lezioni di nuoto" ce ne sono due immerse nell'acqua e divorate dal buio, in "Nota di sospensione" hai colto il momento in cui una sta per frantumarsi al suolo, ne "I re magi di Puglia" ce ne sono tre in fila indiana. Qual è il tuo rapporto con questo simbolo della tua città?
Sono particolarmente affezionato alla Cola Cola. Con i suoi colori, questo oggetto è simbolo di rinascita dagli inferi. Dona fiducia oltre che teneri ricordi di infanzia. In tutte le catture è possibile "vedere" i rumori ed "ascoltare" ogni volta un messaggio. Un messaggio indefinito, sospeso, che lascia spazio all'immaginazione di chi la guarda. I rumori della Cola Cola non sono quelli del suono che emette, ma della rabbia a causa dell'indifferenza nei confronti della Bellezza. I Re Magi di Puglia rappresentano simbolicamente la nostra terra ed i suoi doni. Nota si sospensione ironicamente associata all'ammonimento che incassa talvolta la nostra terra. Perciò non un tramonto della tradizione, ma un sostanziale ammonimento. Se vogliamo Nota si sospensione con la nota "SI" che nella scala musicale è la più lunga, quasi una sospensione.

"Le olimpiadi di San Francesco", cosa rappresenta?
Rappresenta ironicamente quello che spesso ci viene negato: il diritto al gioco. Ai piedi della statua del Santo posizionato sul campanile della chiesa di San Francesco, si notano una racchetta del gioco del ping pong e una palla sgonfia. Una "cattura di rumore".

"Passaggio". È la foto di un riflesso di donna giovane sulla foto di una donna vecchia? Hai cercato di immortalare il passare del tempo?
Esatto. Il transito di una vita sospesa nella fotografia.

"Sveglia alle otto". Dalla particolare prospettiva in cui hai scattato la foto il monumento ai caduti fa da cornice all'orologio che segna le otto. Quest'ora ha un significato particolare per te o la foto è solo un modo per fermare un momento nello scorrere del tempo?
I sette giorni della settimana; le sette note; i sette colori dell'arcobaleno; le sette meraviglie del mondo antico; i sette sapienti dell'antica Grecia; i sette colli e i sette re di Roma; le sette opere di misericordia; i sette vizi capitali; i sette sacramenti; i Babilonesi rappresentavano il cosmo con una stella a sette punte; secondo la tradizione orientale i punti di energia del corpo umano sono sette; nella cultura degli Indiani d'America il sette era numero sacro. Credo sia il momento di ripartire con una "Sveglia alle Otto".

A che punto è il progetto sul Popolo di Federico?
Il Popolo di Federico è sempre più numeroso.

Progetti futuri?
Il Covo Creativo (ndr: Pino Colonna e Angelo Corrado) sta partecipando ad Artisti in Mostra presso le Fiere di Parma e ad un concorso on-line dal titolo Artisti in Web.
13 foto"Catture di rumori" e "Tra caffè e parrucco...la manualità"
Foto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo CorradoFoto di Angelo Corrado
Foto di Angelo Corrado
  • Mostra fotografica
  • Arte
Altri contenuti a tema
A Gravina Fotografi a congresso A Gravina Fotografi a congresso Special guest Anne Geddes: artista nota per i soggetti infantili fiabeschi
Gravina ospita il 2° Congresso Nazionale Fotografi Gravina ospita il 2° Congresso Nazionale Fotografi Dal 5 al 7 novembre mostre e workshop. Ospite dell’evento Anne Geddes, la fotografa australiana
Apre a Bari la Mostra “Fermo Lento In movimento” Apre a Bari la Mostra “Fermo Lento In movimento” Gli scatti del fotografo gravinese Piero Amendolara allestiti presso il museo civico di Bari
Contorni di una realtà nuovo nell’arte di Pino Santulli Contorni di una realtà nuovo nell’arte di Pino Santulli Alla Benedetto XIII l’incontro “Segni in superficie” in ricordo dell’artista gravinese
“Born Again”: inaugurata la collettiva di 14 gravinesi appassionati di fotografia “Born Again”: inaugurata la collettiva di 14 gravinesi appassionati di fotografia La Chiesa del Purgatorio Rinasce (anche) come contenitore culturale
“Pop C’Art”, l’arte del riciclo nelle opere di Marilena Tucci “Pop C’Art”, l’arte del riciclo nelle opere di Marilena Tucci Una mostra presso lo spazio Michela Santoro
La mostra “Fermo Lento In movimento” al Museo scienze della Terra La mostra “Fermo Lento In movimento” al Museo scienze della Terra Gli scatti di Piero Amendolara in esposizione presso Dipartimento di Scienze della terra e Geo-ambientali dell’Università di Bari.
1 E’ gravinese il vincitore del “RurArt Gallery” E’ gravinese il vincitore del “RurArt Gallery” Fedeliano Nacucchi si aggiudica il contest artistico promosso da rete Rurale Nazionale del MIPAAF E da Regione Puglia
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.