manifestazione cgil, cisl uil
manifestazione cgil, cisl uil
La città

Bilancio: Cgil attacca Valente

Il sindacato: "fuori tempo massimo e senza interpellare le parti sociali”

E' arrivato anche il mese di novembre e del bilancio preventivo non c'è traccia. Una situazione allarmante che mette a rischio di commissariamento il comune di Gravina. Una circostanza che porta ad un immobilismo programmatico di interventi ed investimenti che ricadono pesantemente sulla comunità.

Queste solo alcune delle accuse mosse all'amministrazione comunale dalla Cgil di Gravina, che bolla come irresponsabile il comportamento della giunta, del consiglio comunale e delle forze politiche che lo animano. Un comportamento stigmatizzato dall'organizzazione sindacale che sottolinea come "il colpevole ritardo già sanzionato dalla Prefettura, con l'indicazione del termine perentorio del 20 novembre per la definitiva approvazione, è per noi inaccettabile poiché con la gestione in dodicesimi si impedisce ogni programmazione di intervento anche di natura straordinaria". Secondo la Cgil, infatti, è venuta meno quella "capacità di programmare e dispiegare interventi a sostegno del lavoro e degli investimenti", oltre che per "misure a sostegno del sistema produttivo e delle famiglie", agendo ad esempio "sull'eventuale riduzione dell'Imu, a seguito dei risultati positivi della raccolta differenziata", sulla leva fiscale comunale.

Interventi più che mai necessari, in una fase delicata come quella attuale, caratterizzata da un emergenza sanitaria, economica e sociale. L'auspicio da parte della Cgil è quello che "le beghe politiche e le pressioni delle lobby non abbiano il sopravvento paralizzando anche la programmazione 2021"- sottolineano dall'organizzazione sindacale, sperando in un inversione di marcia da parte della classe politica locale, in modo "che riacquisti la funzione propria che è quella di perseguire gli interessi della comunità". L'appello del sindacato è che si approvi con la massima velocità il bilancio preventivo, affinché "l'irresponsabilità dimostrata anche in questa fase non si riverberi oltre sulla città, sul sistema produttivo e sui lavoratori".

Il tutto senza voler considerare come sia stato calpestato il protocollo di intesa sottoscritto nello scorso Gennaio tra l'amministrazione e i sindacati Cgil, Cisl e Uil. "A tal fine riteniamo indispensabile che si avvii fin da subito il confronto per la predisposizione del bilancio preventivo 2021 con il coinvolgimento sostanziale delle parti sociali, ponendo al centro i temi dello sviluppo e del lavoro, con uno sguardo particolare alle opportunità rivenienti dai fondi comunitari"- concludono dalla Cgil.
  • CGIL
Altri contenuti a tema
6 Pnrr, il silenzio del Comune preoccupa i sindacati Pnrr, il silenzio del Comune preoccupa i sindacati Delusione per i mancati risultati di Gravina
Fondi europei, i sindacati chiedono incontro a Valente Fondi europei, i sindacati chiedono incontro a Valente Per Cgil, Cisl e Uil serve confronto su Pnrr
Attacco alla Cgil a Roma, camera del lavoro aperta a Gravina Attacco alla Cgil a Roma, camera del lavoro aperta a Gravina Una iniziativa in difesa della democrazia e dei lavoratori
1 Progetti utili alla collettività, Cgil chiede incontro al sindaco Progetti utili alla collettività, Cgil chiede incontro al sindaco "Far partire i Puc per impiegare i beneficiari del Reddito di cittadinanza"
Difesa Grande: sindacati a confronto con il Comune Difesa Grande: sindacati a confronto con il Comune Cgil, Cisl e Uil ricevute a Palazzo di Città
8 Rincaro del pane, Cgil e Federconsumatori chiedono incontro al sindaco Rincaro del pane, Cgil e Federconsumatori chiedono incontro al sindaco "Istituire un tavolo con panificatori per affrontare il problema"
Fondi per rigenerazione urbana, i sindacati chiedono incontro al sindaco Fondi per rigenerazione urbana, i sindacati chiedono incontro al sindaco Obiettivo: avviare un confronto sullo sviluppo e sulla qualità del progetto
Servizi di pulizia al Comune, sciopero degli addetti Servizi di pulizia al Comune, sciopero degli addetti Cgil: “il Comune non ha rispettato gli accordi”
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.