pane di gravina
pane di gravina
La città

Rincaro del pane, Cgil e Federconsumatori chiedono incontro al sindaco

"Istituire un tavolo con panificatori per affrontare il problema"

Sull'aumento del prezzo del pane, la Cgil e la Federconsumatori di Gravina non ci stanno e chiedono un incontro urgente al sindaco Valente per affrontare il problema. Peppino Deleonardis (Cgil) e la responsabile della Federconsumatori Grazia Lapolla hanno scritto una missiva al primo cittadino nella quale si chiede di attivare un tavolo di confronto con le parti sociali e con le organizzazioni di rappresentanza dei panificatori per affrontare la discussione sulla vicenda che sta interessando Gravina e le comunità della Murgia. Un incontro che si rende necessario in quanto- spiegano - "l'aumento messo in atto di del pane e altri prodotti cerealicoli derivati di oltre il 30% crea una spirale inflattiva penalizzando le fasce più deboli della società che fanno di tali prodotti, alimenti fondamentali".

Una crescita dei prezzi "ingiustificata" - sostengono l'organizzazione sindacale e quella di difesa dei consumatori- che tra le altre cose "si registra solo nel nostro territorio murgiano, in maniera unilaterale da parte dei panificatori".

"I produttori locali, facendo cartello, non hanno tenuto conto delle ripercussioni sociali che tali scelte hanno determinato"- attaccano, aggiungendo che "eventuali giustificazioni che vogliono addebitare l'aumento del costo delle materie prime, non trova riscontro e motivazione nell'aumento sproporzionato del 30% e neanche nell'eventuale costo del lavoro, atteso che in generale, il sottosalario e le mancate applicazioni contrattuali la fanno da padrone nel nostro territorio e nel settore".

Queste le ragioni che portano a chiedere che si istituisca quanto prima un tavolo negoziale e di confronto, sotto la regia dell'amministrazione comunale, tra le parti sociali e le associazioni di categoria per arrivare ad una soluzione condivisa del problema.

Un problema che comunque va trattato a livello territoriale. Infatti, la questione è di natura sovraccomunale- sottolineano, invitando Valente a fare squadra con l'amministrazione comunale della vicina Altamura, in modo che il tema "venga trattato e condiviso congiuntamente per una maggiore incisività istituzionale a livello territoriale".
  • CGIL
  • Federconsumatori
Altri contenuti a tema
Difesa Grande: sindacati a confronto con il Comune Difesa Grande: sindacati a confronto con il Comune Cgil, Cisl e Uil ricevute a Palazzo di Città
Fondi per rigenerazione urbana, i sindacati chiedono incontro al sindaco Fondi per rigenerazione urbana, i sindacati chiedono incontro al sindaco Obiettivo: avviare un confronto sullo sviluppo e sulla qualità del progetto
Servizi di pulizia al Comune, sciopero degli addetti Servizi di pulizia al Comune, sciopero degli addetti Cgil: “il Comune non ha rispettato gli accordi”
Bilancio: Cgil attacca Valente Bilancio: Cgil attacca Valente Il sindacato: "fuori tempo massimo e senza interpellare le parti sociali”
2 Vertenza lavoratori pulizie Comune, revocato lo sciopero Vertenza lavoratori pulizie Comune, revocato lo sciopero Arriva la delibera per estendere i servizi
Vertenza pulizie, la Cgil chiede incontro in Prefettura Vertenza pulizie, la Cgil chiede incontro in Prefettura Chiesta mediazione dopo il nulla di fatto nell’ultimo confronto con l’azienda
Servizio pulizie Comune, Cgil sul piede di guerra Servizio pulizie Comune, Cgil sul piede di guerra De Leonardis “Un’amministrazione comunale inaffidabile”
Tariffe Tari e bilancio, delusione della Cgil Tariffe Tari e bilancio, delusione della Cgil "Amministrazione è venuta meno al protocollo sulle relazioni sociali"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.