forno crematorio
forno crematorio
Politica

"Dibattista non vuole il forno crematorio. E il resto della giunta?"

Articolo Uno attende ancora risposte

Elezioni Regionali 2020
L'assessore Dibattista sul forno crematorio non si è tirato indietro e ha accolto l'invito rivolto dal movimento politico articolo Uno a tutti i componenti della giunta comunale ad esprimere il proprio parere su alcune questioni "calde" che stanno a cuore alla comunità.

Peccato però che è stato l'unico a rispondere. Queste le considerazioni del movimento politico che aveva lanciato un vero e proprio appello alla politica, invitando gli amministratori ad esprimersi su questioni come il forno crematorio, i contorni poco chiari di vicende riguardanti il cimitero, ma anche il progetto che riguarda le acque reflue al bosco comunale e le intenzioni dell'amministrazione targata Valente sulla destinazione del Silos. Insomma, non questioni di poco conto.

Il movimento ha voluto ringraziare Dibattista per l'impegno a rispondere. "L'assessore Aldo Dibattista è persona che non si sottrae al dialogo e al confronto; - hanno detto da Articolo Uno- per questo apprezziamo molto la sua contrarierà personale e le sue preoccupazioni espresse attraverso un comunicato ufficiale del suo assessorato". Il componente della giunta comunale con delega ai lavori pubblici, infatti, in una nota ha manifestato la propria contrarietà alla realizzazione dell'opera riguardante la realizzazione di un forno crematorio all'interno del cimitero su una area prospiciente la gravina, dove vige un vincolo archeologico e paesaggistico.

A questo punto però la domanda che si pongono quelli di articolo Uno è legittima: "l'assessore Aldo Dibattista ha già provveduto ad esternare la sua contrarietà al sindaco e al resto della giunta?- chiedono dal movimento politico che perplesso si domanda: "Se l'assessore ai lavori pubblici manifesta cosi tante preoccupazioni, ci chiediamo perché si continua a parlare ancora di forno crematorio?".

Delusi dalla mancata risposta da parte degli altri componenti della giunta (evidentemente sono "affaccendati"- affermano ironicamente da articolo Uno), dal movimento politico si dicono in attesa di conoscere l'evolversi della situazione. "Continueremo a fare il nostro dovere civico, verificando le singole questioni a tutela della nostra città, del nostro ambiente e della nostra storia"- chiosano gli esponenti locali del movimento politico.
  • Assessore alle Attività produttive Aldo Dibattista
  • Assessore Mattia Dibattista
  • Articolo 1
Altri contenuti a tema
Articolo Uno: nessuna risposta a nostri quesiti Articolo Uno: nessuna risposta a nostri quesiti Il movimento politico insiste su forno crematorio, silos e progetto del bosco
1 Forno crematorio, Articolo Uno critica il progetto Forno crematorio, Articolo Uno critica il progetto Forte impatto ambientale. Chiesti chiarimenti al Comune
Articolo Uno di Gravina lancia la sfida per le regionali Articolo Uno di Gravina lancia la sfida per le regionali Il movimento politico lancia un invito all'unità
Il Comune potenzia le luci al bosco Il Comune potenzia le luci al bosco Lampioni installati pure sulla strada Santo Stefano
Ambiente e "politica della bellezza" secondo Articolo Uno Ambiente e "politica della bellezza" secondo Articolo Uno Un dibattito per discutere sui valori del disegno di legge regionale
Nuove strade e accordo per l'Arca per case popolari Nuove strade e accordo per l'Arca per case popolari Intervista all'assessore Aldo Dibattista
7 Via libera all'abbattimento del silos in via Spinazzola Via libera all'abbattimento del silos in via Spinazzola L'ufficio tecnico concede l'autorizzazione. Articolo 1 attacca
2 Bosco, puntare sulla salvaguardia Bosco, puntare sulla salvaguardia Tutti i dubbi dei cittadini sul progetto da 5 milioni di euro. Intervista a Giuseppe Lapolla
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.