Don Peppe Logruosso
Don Peppe Logruosso
La città

“Un po’ d’amore”, il videoclip del parroco gravinese con medici e infermieri

Intervista a don Giuseppe Logruosso per il progetto “Radio White”

Musica e fede s'intrecciano e si fondono da sempre nella vita di don Giuseppe Logruosso, don Peppe per tutti. In prima linea nell'emergenza Covid19 al fianco degli operatori sanitari, il parroco gravinese in trasferta a Torino ha pensato bene di utilizzare la sua passione per le note per offrire un servizio di solidarietà, omaggiando al tempo stesso gli eroi in corsia.

Un videoclip, registrato a fine turno di lavoro e con i pochi mezzi a disposizione, in cui protagonisti principali sono medici e infermieri dell'ospedale "Martini" di Torino in cui Don Peppe opera come assistente spirituale. Camice bianco e sorriso in volto, insieme ad un'infusione di speranza, unico antidoto possibile per alleviare la sofferenza e combattere solitudine e paura. Dopo l'intervista di novembre, Gravinalife ha raggiunto nuovamente Logruosso via telefono per alcune domande sul suo nuovo progetto.

Il videoclip del brano "Un po' d'amore" è realizzato con il personale dell'Ospedale Martini di Torino (Covid Hospital) e nasce per sostenere il progetto "Radio White" tramite la raccolta fondi per realizzare un sistema radiofonico all'interno dell'Ospedale stesso che possa raggiungere i pazienti in ogni camera. Quanto è importante stabilire un contatto e una vicinanza con chi soffre?
Il contatto e la vicinanza con chi soffre sono alla base di ogni lavoro che si svolge in luoghi come l'ospedale, cliniche o case di cura. La persona che soffre ha bisogno di essere ascoltata. Per questo motivo è nata l'idea di una radio in ospedale: dare voce a chi ci vive dentro. Gli ammalati in questo periodo non hanno potuto e non possono ricevere visite dai propri parenti, non hanno potuto e non possono ricevere sostegno, calore, amore familiare. Stessa cosa è successo per i parenti che all'esterno dell'ospedale hanno sperato continuamente di ricevere notizie buone che (purtroppo) in molti casi sono anche mancate.

"Occhi che guardano angeli mascherati…", un omaggio a tutti gli operatori sanitari che stanno dando il massimo per questa emergenza sanitaria. Ce ne ricorderemo quando tutto sarà finito?
Non so se ce ne ricorderemo, però so che questo è il lavoro di tutti i giorni. Ciò che mi ha spinto a scuotere gli animi degli operatori del nostro ospedale è stato il fatto di aver constatato che questi ragazzi, miei coetanei nella maggior parte dei casi, oltre alla stanchezza del lavoro a cui sono sempre abituati, in quest'ultimo periodo portavano addosso anche la pesantezza di ciò che stiamo vivendo e il lutto di tante persone e di tante famiglie. Credo che chi ricorderà di più saranno loro stessi perché "Un po' d'amore" li ha uniti ancora di più e ha alleggerito le loro giornate.

Quasi 25mila visualizzazioni su YouTube in meno di un mese e il singolo sarà disponibile a breve sulle piattaforme digitali. La musica e il web aiutano e uniscono, altri progetti in tal senso?
Molto probabilmente dal 22 gennaio sulle piattaforme digitali sarà presente il singolo "Un pó d'amore" (prima esperienza da solista col nome d'arte d_Peppe...si legge The Peppe) registrato questa volta in studio (e non con mezzi di fortuna come avvenuto per il video e la musica registrati in ospedale) con un ospite d'eccezione che è Rocco Loglisci, mio ex alunno e conterraneo.
Nella nuova versione è stato riadattato il testo: non più "...è Natale anche qui se lo vuoi..." bensì "....dona amore...". Forse riusciamo a fare una sorpresa (non posso annunciarla) ma l'uscita di questa nuova versione servirà per rilanciare il progetto "Radio White" e la raccolta fondi.
A livello di progetti musicali sto lavorando su due fronti: il primo è il lancio di questa nuova esperienza da solista sempre nell'ambito della Christian Music, il secondo è un lavoro sulle parabole del Vangelo trasformate in musica per ragazzi.

Riesce a coniugare la missione religiosa con una grande passione per la musica. Possiamo sperare di vederla prima o poi su un palco importante come Sanremo?
Qualche anno fa, mentre concludevo la licenza in Pastorale Giovanile a Roma nella P. U. Salesiana, ho scritto una tesi sul Rap come strumento di evangelizzazione dei giovani: sono convinto del fatto che la musica sia un preziosissimo strumento comunicativo e nella missione religiosa la comunicazione è importantissima. Sanremo?? Non credo ma...mai dire mai. Anche se lo scorso anno ho scritto un brano che ha partecipato alle selezioni di Sanremo Giovani (Netflìx interpretato da Frain).

Link Videoclip "Un po' d'amore":
https://youtu.be/CdXqDGfOPwE
  • Musica
  • Don Peppe Logruosso
Altri contenuti a tema
Un po’ di Gravina a Sanremo! Un po’ di Gravina a Sanremo! I Me.Te.Ora e gli AnimAttori si esibiranno al Palafiori
Gerardo Pepe vincitore di un premio internazionale di musica jazz Gerardo Pepe vincitore di un premio internazionale di musica jazz Importante riconoscimento per il musicista gravinese
La Sossio Banda vince il premio internazionale MareAperto La Sossio Banda vince il premio internazionale MareAperto La formazione gravinese conquista la giuria. La nostra intervista
“I can’t breathe”: un grido unanime contro violenza e razzismo “I can’t breathe”: un grido unanime contro violenza e razzismo Il 9 settembre esce l’ultimo singolo del cantautore Larocca, ispirato alla vicenda di George Floyd
Di Morricone la colonna sonora di "Pane e libertà" Di Morricone la colonna sonora di "Pane e libertà" Lutto nel mondo del cinema e della musica per la scomparsa del maestro
2 Una canzone estiva con un po' di Gravina Una canzone estiva con un po' di Gravina Girato anche al bosco il video degli AnimAttori con l'artista Michele Penisola
4 Tanti applausi per dire 'Grazie' Tanti applausi per dire 'Grazie' Il video del San Mich Sound per operatori sanitari e volontari
“Into the Deep”: un viaggio profondo nella musica “Into the Deep”: un viaggio profondo nella musica A cura di Domingo Mastromatteo e Mimmo Misciagna
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.