centro raccolta rifiuti
centro raccolta rifiuti
La città

Riapre il centro di raccolta comunale di rifiuti

Si accede su prenotazione. Obbligatori mascherine e guanti

Il Centro di raccolta comunale situato in contrada Gravignone riapre i suoi battenti. Il centro torna ad essere operativo oggi ma gli interessati dovranno seguire un rigoroso protocollo per poter conferire tutti quei rifiuti che non trovano allocazione altrimenti, poiché non contemplati tra le categorie di raccolta porta a porta.

Si tratta di una serie di rifiuti che vanno ad esempio dagli sfalci di potatura agli abiti e i prodotti tessili; dai filtri dell'olio ai toner e stampanti; dagli oli vegetali e minerali alle vernici, inchiostri, bombolette spray contenenti materiali pericolosi; dai farmaci scaduti alle batterie e accumulatori; per continuare con i rifiuti ingombranti, i residui da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Ma anche plastica, metalli, carta, cartoni, organico, vetro che seguono il calendario settimanale.

Una notizia importante che servirà sicuramente a ridurre lo sgradevole fenomeno dell'abbandono dei rifiuti (soprattutto nelle campagne e nelle periferie cittadine), di quei materiali che non vengono conferiti ordinariamente nei turni di raccolta settimanale. E dunque per evitare ogni alibi agli "incivili", finalmente il centro di raccolta sarà nuovamente a disposizione degli utenti gravinesi che però dovranno seguire delle regole per ottemperare alle norme anticovid-19.

Innanzitutto, per avvalersi del servizio bisognerà effettuare una prenotazione obbligatoria al numero 3929710891. Dopodiché un operatore fornirà un codice, nel quale verranno indicati giorno e orario per accedere al centro di contrada Gravignone, che sarà fruibile tutti i giorni, escluso i festivi, dal lunedì al sabato, dalle ore 08 alle ore 13, con l'aggiunta di una apertura pomeridiana dalle 16 alle 19 del venerdì.

Inoltre, tutti coloro che si recheranno al cento dovranno necessariamente essere muniti di guanti e mascherine e dovranno esibire la tessere sanitaria. Infine, dagli uffici preposti ricordano che i rifiuti dovranno essere conferiti in presenza di un operatore e non potranno assolutamente essere abbandonati al di fuori dell'area, che tra l'altro è munita apposta di telecamere di sorveglianza, proprie per prevenire episodi di incuria e vandalismo che deturpino il decoro urbano.
  • Raccolta differenziata
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
1 Rifiuti nelle periferie, situazione di degrado Rifiuti nelle periferie, situazione di degrado Il fenomeno persiste. Calculli: “Potenziamento controlli e multe salate per i trasgressori”
Lotta agli abbandoni di rifiuti, finalmente le fototrappole Lotta agli abbandoni di rifiuti, finalmente le fototrappole La giunta ha approvato l’ultimo atto per installare le videocamere di controllo
3 Speleologi puliscono il costone della gravina Speleologi puliscono il costone della gravina Liberata da rifiuti zona sottostante la chiesa di San Michele delle Grotte
Abbandono rifiuti, altre telecamere contro gli incivili Abbandono rifiuti, altre telecamere contro gli incivili Iniziativa dell'Aro Bari4
Raccolta differenziata, al via progetto sui pannolini ecologici Raccolta differenziata, al via progetto sui pannolini ecologici Un incontro al Comune per presentare l'iniziativa
Rifiuti: Ccr chiuso per due giorni Rifiuti: Ccr chiuso per due giorni Per effettuare degli interventi urgenti
3 Problema rifiuti e pulizia della città fanno ancora discutere Problema rifiuti e pulizia della città fanno ancora discutere La questione si ripropone. Le risposte dell’assessore Calculli, intervistato da Gravinalife
1 Abbandono di rifiuti e resti di bare, indignazione a Gravina Abbandono di rifiuti e resti di bare, indignazione a Gravina Episodi gravi che fanno discutere: cosa si fa per la tutela del patrimonio boschivo?
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.