Carabinieri arresto
Carabinieri arresto
Cronaca

Presi i rapinatori della farmacia

Arrestati dai carabinieri mentre tentavano di scappare in treno

Sono due giovanissimi i rapinatori che martedì sera hanno assaltato, armati di pistola, una farmacia di via Silvio Pellico. Questa volta nella rete dei Carabinieri della Stazione di Gravina in Puglia sono finiti un ragazzo di 19 anni e il suo complice di 26 anni, entrambi di Altamura.

Come si ricorderà martedì, intorno alle 18, due banditi, incappucciati e armati di pistola, hanno fatto irruzione all'interno di una farmacia di Via Silvio Pellico e sotto la minaccia dell'arma hanno rapinato l'incasso ai tre dipendenti presenti. Nel panico generale degli altri clienti, come si evince dalle telecamere di videosorveglianza, i due sono riusciti a guadagnare la fuga, facendo perdere le proprie tracce, non prima di aver arraffato tutto quello che potevano.

Stando alla ricostruzione fornita dai carabinieri, i due rapinatori, a piedi e con disinvoltura, hanno raggiunto la locale stazione ferroviaria per prendere il treno diretto ad Altamura, ma, al momento di salire, sono stati bloccati da due Carabinieri della Stazione di Gravina in Puglia.

Subito sospettati di poter essere loro gli autori della rapina alla parafarmacia appena commessa, i due sono stati perquisiti e trovati in possesso di una pistola semiautomatica (poi rivelatasi una perfetta copia dell'arma), unitamente a 600,00 euro, ovvero la somma denunciata dai proprietari della parafarmacia.
La visione dei filmati di videosorveglianza dell'esercizio rapinato, oltre a documentare la dinamica dell'evento, ha praticamente restituito l'immagine dei due giovani bloccati dai Carabinieri, con ancora indosso gli stessi indumenti utilizzati per il colpo.

Dei due sono state diffuse solo le iniziali vale a dire: M.D. 26enne e di A.C. 19enne, entrambi di Altamura e noti alle forze dell'ordine per simili episodi. I due sono stati arrestati e rinchiusi nel carcere di Bari a disposizione del Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica del Capoluogo.
La tempestività dell'arresto dei due malfattori è stata il frutto dell'adozione da parte della Compagnia Carabinieri di Altamura di un piano antirapina disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Bari, in base al quale, tenuto conto di una recente recrudescenza del fenomeno ai danni di farmacie e parafarmacie, erano stati individuati e sorvegliati con continuità ipotetici nuovi obiettivi, ma anche le possibili vie di fuga, quali appunto la Stazione ferroviaria di Gravina in Puglia.
  • Forze dell'Ordine
Altri contenuti a tema
53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia 53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia Interessate persone residenti nelle province di Potenza, Foggia, Matera e Milano
10 Banda di ladri ancora in azione nella notte Banda di ladri ancora in azione nella notte Messi in fuga dai Carabinieri
18 Tentato furto in gioielleria Tentato furto in gioielleria In molti vedono ma nessuno allerta le forze dell'ordine
8 Individuato l’imbrattatore della Madonna di via Ragni Individuato l’imbrattatore della Madonna di via Ragni Si tratta di un gravinese di 48 anni con problemi psichici
26 Incidente nella notte: coinvolte diverse autovetture Incidente nella notte: coinvolte diverse autovetture Luogo dell'impatto via Salvatore Vicino
1 Corruzione di pubblici ufficiali e appalti truccati Corruzione di pubblici ufficiali e appalti truccati I nomi dei 12 arrestati nel Barese
31 Uomo armato in pineta, è panico tra i cittadini Uomo armato in pineta, è panico tra i cittadini Fermato dalla Polizia e condotto in caserma
8 Esplode bombola del gas. Incendio in una palazzina Esplode bombola del gas. Incendio in una palazzina Evacuato lo stabile, tanta paura, nessun ferito
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.