Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Per motivi passionali ferisce gravemente un marocchino

Fermato un 30enne gravinese. Lo straniero è ricoverato in prognosi riservata

Ha atteso che il suo rivale uscisse dalla propria abitazione, situata nel Centro storico, per aggredirlo e ferirlo gravemente ad un fianco con una coltellata. È accaduto domenica alle 23 circa. I Carabinieri della locale Stazione, dopo serrate ricerche terminate all'alba di lunedì, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio C.F., un 30enne incensurato del luogo.

Vittima dell'aggressione è stato un cittadino marocchino 32enne, residente a Gravina, nonchè suo vicino di casa. Tutto ha avuto inizio quando una telefonata giunta al 112 ha fatto convergere una "gazzella" dell'Arma presso il locale Pronto Soccorso, ove poco prima era stato trasportato lo straniero accoltellato. Le indagini avviate dai militari, basate principalmente sulle dichiarazioni rese da alcuni testimoni, hanno consentito di ricostruire l'esatta dinamica dei fatti, di giungere all'individuazione del responsabile e di stabilire il movente dell'aggressione, verosimilmente riconducibile a motivi passionali.

Le ricerche, sebbene avviate immediatamente, sono terminate il giorno dopo, quando l'aggressore è stato rintracciato e catturato da due giovani carabinieri all'interno di uno scantinato della propria abitazione, nascosto tra una catasta di sacchi di juta. I militari hanno notato una scala che il giorno prima non c'era. Insospettiti, si sono resi conto che diverse aperture immettevano in un locale nascosto, nel cortile della vecchia abitazione. L'arma del delitto, invece, un coltello da cucina con lama lunga undici centimetri, è stata rinvenuto sul terrazzo della stesso stabile.

Tratto in arresto, l'uomo, che tra l'altro ha ammesso le proprie responsabilità, è stato poi associato presso la casa circondariale di Bari.

Lo straniero, invece, si trova attualmente ricoverato in prognosi riservata presso l'ospedale di Altamura, dove è stato trasportato d'urgenza.
  • Aggressione
Altri contenuti a tema
3 Aggressione al comandante Cicolecchia, unanime solidarietà Aggressione al comandante Cicolecchia, unanime solidarietà Interviene la Lega sulla vicenda del 35enne ghanese arrestato lunedì
Randagismo, ennesimo allarme da via Chopin Randagismo, ennesimo allarme da via Chopin Cani sempre più aggressivi minacciano i residenti
Due bambini aggrediti da cani randagi Due bambini aggrediti da cani randagi L'episodio denunciato nel pomeriggio alla nostra redazione
In carcere l’albanese accusato dell’aggressione alla famiglia Lucarelli In carcere l’albanese accusato dell’aggressione alla famiglia Lucarelli Sottoposto ai domiciliari è stato trasferito a Bari dopo le segnalazioni del commissariato
Podista aggredito da due pitbull al bosco Podista aggredito da due pitbull al bosco dodici giorni di prognosi e ferite su tutto il corpo per Carlo Cicala
Tentò di accoltellare una donna: processo rinviato Tentò di accoltellare una donna: processo rinviato L'uomo è detenuto al Policlinico di Bari
Pretende la proprietà e aggredisce i genitori Pretende la proprietà e aggredisce i genitori Arrestato un 47enne gravinese
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.