Maggiore Nicola Cicolecchia, comandante Polizia locale di Gravina
Maggiore Nicola Cicolecchia, comandante Polizia locale di Gravina
Politica

Aggressione al comandante Cicolecchia, unanime solidarietà

Interviene la Lega sulla vicenda del 35enne ghanese arrestato lunedì

Ha destato molto clamore a Gravina il fatto di lunedì sera quando un ghanese di 35 anni è stato arrestato dalla Polizia locale e dai Carabinieri con le accuse di violenza sessuale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Nei pressi dell'ufficio postale in via De Gasperi l'uomo prima ha palpeggiato una donna. Poi, dopo aver fatto perdere le sue tracce, è stato rintracciato dalle forze dell'ordine e ha risposto con violenza, ferendo il comandante della Polizia locale, maggiore Nicola Cicolecchia. Dopo le cure del caso al pronto soccorso dell'Ospedale della Murgia, a Cicolecchia sono stati refertati dieci giorni di prognosi. L'ufficiale ha ricevuto tanta solidarietà, non soltanto dal sindaco Alesio Valente, anche da tantissimi cittadini e colleghi.

Fatti i debiti accertamenti, risulta che l'uomo arrestato era da pochi giorni a Gravina. Non è regolare sul territorio italiano, non ha una fissa dimora e non è accolto presso centri di accoglienza. Prima di arrivare a Gravina, era a Crotone. Ha precedenti per resistenza a pubblico ufficiale.

Sul caso è intervenuta la Lega che in un comunicato annuncia: "La Lega si batterà nell'immediato per la tolleranza zero e per controlli a tappeto interforze anche a Gravina, come già accaduto ad Altamura".

"Alle forze dell'ordine ed al comandante va la mia solidarietà piena e totale - ha scritto il deputato Rossano Sasso - appena terminati i lavori parlamentari mi recherò a Gravina per portare la mia solidarietà a chi indossa la divisa e, come nel caso della vicina Altamura, chiederò immediatamente al Prefetto ed al Questore di attenzionare maggiormente questo territorio. Occorre immediatamente attuare la tolleranza zero e controlli interforze a tappeto anche a Gravina, come accaduto ad Altamura".

Sui fatti interviene anche la deputata Anna Rita Tateo, deputata della Lega: "Siamo stanche di essere costantemente molestate, assediate e umiliate da gente che dimostra di avere il disprezzo più totale nei confronti di noi donne. Siamo continuamente in pericolo, non siamo più libere nemmeno in pieno giorno, nemmeno in compagnia delle nostre madri e dei nostri figli di poter fare una passeggiata, senza che personaggi di cui non conosciamo assolutamente nulla, mettano a repentaglio la nostra incolumità fisica e la nostra dignità".
  • Aggressione
  • Nicola Cicolecchia
Altri contenuti a tema
Danneggiata nuovamente la panchina in piazza della Repubblica Danneggiata nuovamente la panchina in piazza della Repubblica Ripristinata solamente da un paio di settimane. Individuati i responsabili
Bosco Difesa Grande: non tutto è perduto Bosco Difesa Grande: non tutto è perduto Delucidazioni del Comandante Nicola Cicolecchia ai microfoni di GravinaLife
4 Il Comandante Nicola Cicolecchia chiarisce l'ordinanza sindacale n° 56 del 22/8/2017 Il Comandante Nicola Cicolecchia chiarisce l'ordinanza sindacale n° 56 del 22/8/2017 Le dichiarazioni rilasciate alla Redazione di GravinaLife
Protezione civile, arrivano i nuovi mezzi Protezione civile, arrivano i nuovi mezzi Il comandante Cicolecchia ai microfoni di Gravinalife
Cipresso abbattuto, la sicurezza prima di tutto Cipresso abbattuto, la sicurezza prima di tutto La Municipale chiarisce i motivi dell'abbattimento del cipresso
Randagismo, ennesimo allarme da via Chopin Randagismo, ennesimo allarme da via Chopin Cani sempre più aggressivi minacciano i residenti
Addio signora Vincenza Addio signora Vincenza Il ricordo commosso degli ambulanti del mercato e l’omaggio del capitano Cicolecchia
Due bambini aggrediti da cani randagi Due bambini aggrediti da cani randagi L'episodio denunciato nel pomeriggio alla nostra redazione
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.