rifiuti per strada
rifiuti per strada
La città

Lunedì sciopero dei dipendenti Tradeco

Lavoratori in protesta contro l’azienda. Garantiti solo i servizi essenziali

Ennesimo sciopero dei dipendenti Tradeco proclamato per lunedì 20 febbraio.

Disservizi alla raccolta dei rifiuti solidi urbani sono previsti in tutte le città a cui il servizio è affidato alla ditta Tradeco e nello specifico: Santeramo, Altamura, Cassano delle Murge, Gravina.

I dipendenti dell'azienda hanno infatti proclamato l'astensione dal lavoro attraverso una comunicazione ufficiale della Cgil-Funzione Pubblica, spiegando i motivi dello sciopero che sono da ricondurre alle inadempienze della società altamurana: «Continui ritardi dei pagamenti degli stipendi, regolarizzazione dei versamenti dei trattamenti di fine rapporto alle casse di Previambiente per gli iscritti al fondo di pensione complementare, violazione delle norme di sicurezza, messa in sicurezza del capannone, mezzi non idonei, dispositive di protezione individuale, visite mediche periodiche scadute». La scelta, si sottolinea, è stata assunta a seguito dei falliti tentativi di dialogo tra le parti, nonostante l'interessamento della Prefettura.

Lunedì prossimo, dunque, stop alla raccolta ed allo smaltimento in tutte le città interessate. Saranno garantiti solo i servizi minimi essenziali (uffici pubblici, ospedali, caserme). «La piega che la situazione sta prendendo – dice intanto il sindaco Alesio Valente – è sempre più preoccupante: man mano che s'avvicina la conclusione della procedura per l'affidamento della nuova gara d'appalto, ormai agli sgoccioli, si assiste al moltiplicarsi degli episodi di inadempimento contrattuale da parte dell'attuale società affidataria. Le rivendicazioni di sindacati e lavoratori pongono in luce una situazione preoccupante, della quale ufficialmente e con determinazione istituzionale informeremo Regione e Prefettura perchè si valutino tutte le iniziative opportune a prevenire l'insorgenza di pericoli di ordine ambientale che potrebbero avere pesanti ripercussioni sulla tenuta dell'ordine pubblico».

Raccomandazioni: per evitare di invadere la città con cumuli di rifiuti, si invitano i cittadini a non depositare spazzatura nei cassonetti o nei pressi, a partire dalla mattinata di domenica e fino alla serata di lunedì.
  • Emergenza rifiuti
Altri contenuti a tema
2 In attesa della Consip occorre assicurare l'igiene pubblica In attesa della Consip occorre assicurare l'igiene pubblica Il partito socialista incalza l'amministrazione
19 Dopo Poggiorsini anche Santeramo saluta la Tradeco. E Gravina? Dopo Poggiorsini anche Santeramo saluta la Tradeco. E Gravina? Dura replica delle consigliere Cinque stelle al Pd
5 Rifiuti: continua lo scontro tra Pd e Cinque Stelle Rifiuti: continua lo scontro tra Pd e Cinque Stelle I democrat attaccano le consigliere pentastellate: “Non sanno di cosa parlano”
1 Rifiuti: i Cinque stelle contro Valente Rifiuti: i Cinque stelle contro Valente Assurdo l’atteggiamento del sindaco
2 La Tradeco vince il ricorso: il Durc è valido La Tradeco vince il ricorso: il Durc è valido Ancora ritardi per l'aggiudicazione dell'appalto rifiuti?
2 Rifiuti e le questioni irrisolte del Comune di Gravina Rifiuti e le questioni irrisolte del Comune di Gravina Duro sfogo del Partito socialista
Raccolta dei rifiuti lungo le strade statali: intesa Regione - Anas Raccolta dei rifiuti lungo le strade statali: intesa Regione - Anas Emiliano : Risorse straordinarie per i Comuni
1 Questione rifiuti: tutto nelle mani di Consip Questione rifiuti: tutto nelle mani di Consip Il Commissario Grandaliano conferma tempi rapidi per la definizione del contratto
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.