associazione rievoca logo
associazione rievoca logo
Associazioni

Rievocazioni storiche, nasce associazione di professionisti

La sede è a Gravina

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha iscritto l'associazione "Rievoca" nell'Elenco delle Associazioni Professionali, prima realtà italiana di Professionisti della Rievocazione Storica, secondo la legge 4/2013 in materia di "professioni non organizzate in ordini e collegi" e tra le Associazioni abilitate al rilascio dell'Attestazione di qualificazione dei servizi professionali prestati dai soci.

Come ribadito già in sede ministeriale, i professionisti della Rievocazione Storica rappresentano diverse figure professionali con formazione ed esperienze nei campi della produzione artistica, della musica, delle arti performative. Non un artista o un creativo ma un vero e proprio tecnico che applica il suo sapere tanto all'intrattenimento divulgativo, quanto alla vera Rievocazione Storica, attraverso i criteri estetici, tecnici e narrativi dello spettacolo attraverso i quali il professionista sviluppa il proprio lavoro creativo (produzione artistica) o la rappresentazione artistica (performance art). Criteri che vengono stabiliti in base ad una personale interpretazione del materiale di partenza del lavoro (fonti storico-letterarie, iconografiche, archeologia sperimentale, ecc.) e una - altrettanto importante - interpretazione del proprio ruolo di professionista e delle sue finalità.

Il progetto Rievoca, vale la pena di ricordarlo, è stato messo a punto nell'inverno del 2020, ovvero durante i terribili mesi del look down imposto dalla pandemia da Covid 19, quando centinaia di professionisti della rievocazione storica sono stati lasciati soli dallo Stato Italiano: senza lavoro, senza tutele, senza ammortizzatori sociali. Un piccolo mondo antico di Partite Iva che per lo Sato semplicemente non esistono.

La necessità di renderci riconoscibili per essere riconosciuti a tutti i livelli, questo doveva essere il momento giusto per tutto il mondo rievocativo di essere unito compiendo ognuno un passo indietro per farne due in avanti assieme, è stato il pensiero della presidente dell'associazione, Raffella Lorusso, colei che ha fortemente voluto e materialmente scritto il progetto insieme ai colleghi e soci fondatori Monica Vescovi, Alessandro Martello, Gabriele Bonvicini e Marzio Faleri unico semiprofessionista e rappresentante dello zoccolo duro del mondo degli artisti del mondo rievocativo, proprio per dimostrare la volontà di unire l'intera categoria, senza lasciare nessuno in disparte.

A loro si affianca un comitato tecnico scientifico di spessore nazionale che annovera esperti nel settore delle arti: un docente universitario di storia dell'arte, un musicista direttore del conservatorio, un esperto di turismo, un ingegnere per la sicurezza, un esponente nazionale della Rievocazione Storica e un regista televisivo che materialmente saranno la base tecnico-culturale per l'attivazione dei corsi professionalizzanti e di aggiornamento continuo in collaborazione con numerosi professionisti del settore.

Cosa non meno importante: il professionista della rievocazione storica è tale perché svolge la sua attività creativa in maniera prevalente, rendendola il suo unico lavoro e onorando il fisco italiano. Per questo Rievoca si impegna a rappresentare e tutelare i professionisti della storia. L'iniziativa, tuttavia, non vuole escludere nessuno. Al contrario, l'obiettivo condiviso dai soci fondatori è quello di includere anche i non professionisti della Rievocazione Storica, i tanti volontari di questo mestiere, per tracciare una unica strada tra quanti svolgono questo lavoro con professionalità e seguendo precisi canoni e coloro che vedono nella rievocazione storica solo un'occasione ricreativa a scopo di lucro.

"Rievoca", che oggi si pone come spartiacque con la confusione del passato, vuole essere una opportunità per tutto il mondo della rievocazione partendo da una certezza: la cultura è economia e come tale impone sapere e professionalità.

La sede dell'associazione è a Gravina.
  • Associazioni
  • Rievocazione storica
Altri contenuti a tema
Torneo di padel e calcetto delle associazioni di volontariato Torneo di padel e calcetto delle associazioni di volontariato Un'iniziativa voluta da Fratres, Admo e Ail di Gravina
“Sei Murgiano” taglia il traguardo dei 20mila iscritti “Sei Murgiano” taglia il traguardo dei 20mila iscritti Organizzato incontro del gruppo social per conoscere i partecipanti
Ricostituzione del gruppo Aido a Gravina Ricostituzione del gruppo Aido a Gravina Obiettivo: sensibilizzare ed informare sulla cultura della donazione
2 Pulizia della città, volontari a lavoro Pulizia della città, volontari a lavoro Interventi in diverse zone del centro urbano
Nordic walking per il sociale Nordic walking per il sociale Primo maggio all'insegna del benessere e della solidarietà
Terzo settore, la Regione detta nuove regole Terzo settore, la Regione detta nuove regole Nuove disposizioni per associazioni, onlus e organizzazioni di volontariato
3 “Il Giardino della Gioia”, uno spazio per combattere la solitudine “Il Giardino della Gioia”, uno spazio per combattere la solitudine Inaugurazione prevista a maggio. Da un'idea di Franco Antonacci
La "Run for Parkinson” ha fatto tappa a Gravina La "Run for Parkinson” ha fatto tappa a Gravina Una passeggiata di sensibilizzazione in sette tappe sul cammino materano
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.