castello svevo-normanno
castello svevo-normanno
La città

Il castello svevo diventa normanno

Un falso storico nel cartello apposto dalla Provincia?

La Provincia, prima di scomparire, cambia…la storia di Gravina.

A chi fosse capitato di recarsi presso il castello, non sarà sfuggito il cartello che da qualche settimana campeggia nei pressi del cancello agli inizi della strada che porta ai resti del maniero federiciano. Apposto in seguito alla visita dei giornalisti stranieri giunti a Gravina nell'ambito del progetto "Adristorical Lands", gestito dalla Provincia e finanziato dall'Unione Europea, riporta nel pannello esplicativo la dicitura "castello normanno-svevo".

Una definizione storicamente errata, almeno stando a quanto riportato dalle fonti più autorevoli, secondo cui il castello venne fatto edificare ex novo attorno al 1230 dall'imperatore Federico II di Svevia, che commissionò all'architetto e scultore fiorentino Fuccio un vero e proprio "parco per l'uccellagione", ritenendo il sovrano la zona di Gravina ideale per la pratica della caccia con il falcone, la sua grande passione.

Un falso storico ed un paradosso, quindi, farne risalire la costruzione al precedente periodo normanno, se si pensa che sono pochi i castelli pugliesi di origine federiciana "doc", mentre la maggior parte di essi, come quello di Bari, vengono erroneamente definiti "svevi" pur essendo stati edificati dagli avi normanni dell'imperatore.

Interpellata l'assessore alla cultura, Laura Marchetti esprime tutto il suo disappunto per un'iniziativa che non ha coinvolto in alcun modo il Comune: "Ci siamo accorti del cartello solo a cose fatte – dichiara – e ci siamo chiesti come mai fosse stato apposto. La prossima settimana vedrò l'assessore Altieri – conclude la Marchetti – e farò presente questo errore, anche perché sono stati certamente spesi dei soldi per quel cartello".
castello svevo normanno
  • Provincia di Bari
  • Castello Svevo
Altri contenuti a tema
23 Lasciate ogni speranza voi che… venite a Gravina Lasciate ogni speranza voi che… venite a Gravina Cancelli chiusi al Castello Svevo, soltanto un WC  e un bidet a dare il benvenuto ai turisti
"Malo et malo": l'Amleto di Shakespeare in chiave moderna "Malo et malo": l'Amleto di Shakespeare in chiave moderna Il dramma shakespeariano nella splendida location del Castello Svevo
Gravina, "bomboniera" della Murgia Gravina, "bomboniera" della Murgia Anche vestita di bianco, conserva il suo fascino
Contrasto al lavoro nero, controlli a tappeto in tutta la provincia Contrasto al lavoro nero, controlli a tappeto in tutta la provincia Sotto la lente dei carabinieri cantieri edili, ristoranti e imprese agricole.
La musica del Trio Adelphai al Castello La musica del Trio Adelphai al Castello Le note delle Fracchiolla incanta Gravina.
Il Castello rivive con le Notti di Bianca Il Castello rivive con le Notti di Bianca Musica spettacoli e degustazione al Maniero federiciano
Notti di Bianca al via. Si parte con De Andrè secondo Lasalandra. Notti di Bianca al via. Si parte con De Andrè secondo Lasalandra. Applausi per la rivisitazione de "La Buona Novella".
​Riqualificazione del castello Svevo, tutto fermo ​Riqualificazione del castello Svevo, tutto fermo Il concorso di idee è vincitore di 50 mila euro di fondi regionali ma le casse comunali sono ancora vuote
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.