Aree verdi
Aree verdi
La città

Gravina adotta i suoi spazi verdi

Valente: «Esempio importante nel cammino verso una cittadinanza attiva consapevole»

Gravina si prende cura di sé.

È giunto a compimento, con la sottoscrizione delle convenzioni tra il Comune e le società risultate aggiudicatarie, il cammino intrapreso la scorsa primavera dal Municipio, con l'obiettivo di favorire l'adozione di aree verdi da parte di privati. Diverse le proposte presentate. Premiate quelle che, oltre al rispetto dei requisiti formali fissati nell'avviso pubblico, hanno meglio interpretato con i loro progetti il duplice scopo perseguito dall'amministrazione comunale: responsabilizzare la comunità e garantire una sempre maggior tutela degli spazi pubblici.

«L'esperimento – precisa l'assessore al verde pubblico Gino Lorusso – si estenderà presto ad altri beni comuni, ma essendo l'inizio incoraggiante, per come le diverse richieste pervenute testimoniano, le prospettive sono rosee. Iniziamo dalle principali rotatorie, che per i prossimi 2 anni, gratuitamente e senza scopo di lucro, saranno gestite dai privati che ne hanno fatto richiesta sulla base di idee progettuali ben documentate, ritenute meritevoli dal Settore ambiente, guidato da Franco Parisi».

Nello specifico: la rotonda di via Archimede, nel cuore della zona Pip, sarà presa in consegna dalla "Form design srl". La "Directa srl" curerà le sorti della rotonda di via Spinazzola, mentre "Silbion srl" e "Unika" si faranno carico, rispettivamente, di quelle di via Bari e di via Corato.

«A quanti hanno inteso rispondere al nostro appello, ed ai tanti che hanno chiesto di fare altrettanto per altri spicchi di città», commenta il sindaco Alesio Valente, «va un sincero ringraziamento a nome dell'intera comunità gravinese. È un passo importante, decisivo per la costruzione di un percorso di cittadinanza attiva consapevole. È questo l'orizzonte al quale tendere, nella consapevolezza che solo attraverso la collaborazione tra cittadini ed istituzioni si potrà costruire, pezzo dopo pezzo, passo dopo passo, la Gravina che vogliamo».
  • Aree verdi
  • Imprese
Altri contenuti a tema
1 La Murgia Valley diventa realtà La Murgia Valley diventa realtà Inaugurato il nuovo modernissimo stabilimento della Macnil
Imprese, un’intesa per agevolare l’accesso al credito Imprese, un’intesa per agevolare l’accesso al credito Tra Banca Popolare di Puglia e Basilicata, CoSviG e Confesercenti
60 milioni di euro ai Confidi per le piccole e medie imprese 60 milioni di euro ai Confidi per le piccole e medie imprese Le domande potranno essere inoltrate dalle ore 14.00 del prossimo 30 agosto
20.000 piccole e medie imprese pugliesi a rischio a causa della Direttiva Bolkestein 20.000 piccole e medie imprese pugliesi a rischio a causa della Direttiva Bolkestein Il 3 novembre si decide il futuro del commercio locale
Approvato l'affidamento di aree pubbliche alle Associazioni Approvato l'affidamento di aree pubbliche alle Associazioni Ecco i criteri stabiliti dalla giunta comunale
Approvato il regolamento sulla collaborazione tra Comune e cittadini attivi Approvato il regolamento sulla collaborazione tra Comune e cittadini attivi Direttive utili ai fini della realizzazione di interventi di cura e rigenerazione dei beni comuni
Quale è il futuro delle piccole e medie imprese? Quale è il futuro delle piccole e medie imprese? Se ne parla in un convegno organizzato da Cofidi
Arriva il primo nebbiogeno a Gravina Arriva il primo nebbiogeno a Gravina Un’attività commerciale gravinese sceglie di tutelarsi
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.