Il ponte acquedotto protagonista del film di Malick
Il ponte acquedotto protagonista del film di Malick
La città

Gravina 2020, quali prospettive per la "città che cambia"

Con il presidente Emiliano e l'assessore Giannini un incontro per fare il punto sui finanziamenti

Elezioni Regionali 2020
Un bilancio di ciò che si è fatto e di ciò che si farà. Un quadro generale dei finanziamenti che la Regione Puglia ha concesso alla città di Gravina, ma anche una occasione per presentate il progetto di consolidamento e restauro del ponte acquedotto Madonna della Stella. Insomma, tanta carne a cuocere per l'incontro "Gravina 2020: la città che cambia", che intende spiegare tutti i cambiamenti che attendono la nostra città a cominciare dal 2020. Un momento di confronto e di informazione per la città, per fare il punto della situazione e tracciare le evoluzioni future- ha spiegato il sindaco Alesio Valente.

Infatti, dice Valente- "Gravina 2020: la città che cambia" è un'iniziativa che ha lo scopo di focalizzare lo stato di avanzamento e realizzazione delle opere finanziate dal governo regionale e fare il punto della situazione di quei progetti che invece, pur essendo stati finanziati, non sono ancora esecutivi.

Al meeting gravinese, oltre al sindaco Valente interverranno anche il presidente della Regione Michele Emiliano e l'assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Giannini, promotore dell'iniziativa che due settimane fa ha visto al giunta regionale stanziare 1 milione e 500mila euro per il restauro del ponte acquedotto, uno dei simboli della città di Gravina, soprattutto dopo l'enorme interesse mostrato al monumento dalle produzioni cinematografiche che ne hanno fatto l'emblema identitario per la cittadinanza, nonché rilevante elemento di attrazione turistica e culturale.

Motivi che hanno spinto la giunta comunale, appoggiata dalla Regione Puglia a investire per il consolidamento ed il restauro del ponte, per rimediare agli "acciacchi" del tempo e prevenire eventuali danni futuri. Messa in sicurezza, pulizia e tutela, necessarie per preservare il monumento che verranno effettuate in maniera non invasiva, così come previsto dal progetto che verrà illustrato dall'ingegner Nicola Stefanelli. L'appuntamento con "Gravina 2020: la città che cambia" è per martedì 5 novembre, alle 18, presso la sala convegni del Museo Civico, in piazza Benedetto XIII.
  • Regione Puglia
  • Ponte acquedotto della gravina
  • ponte madonna della stella
Altri contenuti a tema
La Puglia tra le più scelte per un turismo sicuro La Puglia tra le più scelte per un turismo sicuro In base a un'indagine sulle regioni italiane
3 Ritrovata la ragazza scomparsa, sta bene Ritrovata la ragazza scomparsa, sta bene Si può tirare un sospiro di sollievo
Chiuso il ponte per la ricerca di una persona scomparsa Chiuso il ponte per la ricerca di una persona scomparsa Vigili del fuoco e carabinieri al lavoro
Trasporti pubblici, mezzi possono viaggiare a piena capienza Trasporti pubblici, mezzi possono viaggiare a piena capienza A partire dall'1 luglio per effetto di un'ordinanza della Regione
Fondi per reti idriche e fognarie, Gravina c’è Fondi per reti idriche e fognarie, Gravina c’è Finanziamento della Regione per 9 Comuni. Intervento presso “La Tarantina”
Sport, la Regione vara contributi per pratica dilettantistica Sport, la Regione vara contributi per pratica dilettantistica Tre milioni di euro a fondo perduto per associazioni e società
Gravina in tv ci prende gusto Gravina in tv ci prende gusto Negli ultimi giorni le immagini della città su Sky e Rai 1
1 Skytg24 a Gravina sulle vie del cinema Skytg24 a Gravina sulle vie del cinema Sui luoghi scelti per il film di James Bond
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.