Sanità
Sanità
Cronaca

Emergenza coronavirus, un altro caso rilevato a Matera

Aggiornamento della situazione

Un altro caso di Covid-19 riguardante Gravina è stato rilevato in Basilicata, con il tampone effettuato a Matera e risultato positivo. Lo si apprende dal bollettino quotidiano della task force della Basilicata.

Si tratta di un operatore sanitario di Gravina il cui caso è stato rilevato dalla Asm (azienda sanitaria della provincia di Matera).

Quindi il totale sale a undici casi in cui sono compresi i tre decessi.

La redazione di Gravinalife è vicina a tutte le famiglie coinvolte.
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Scuola in sicurezza con le squadre del tracciamento sanitario Scuola in sicurezza con le squadre del tracciamento sanitario La proposta della giunta regionale pugliese
Mons. Ricchiuti in visita ai reparti Covid della diocesi Mons. Ricchiuti in visita ai reparti Covid della diocesi Visite all'ospedale della Murgia e al Miulli
Covid: divieti prorogati per un mese Covid: divieti prorogati per un mese Le ordinanze del sindaco valide fino al 15 febbraio
Coronavirus, giorno di chiusura per la scuola San Giovanni Bosco Coronavirus, giorno di chiusura per la scuola San Giovanni Bosco Ordinanza del sindaco per il plesso in corso Vittorio Emanuele II
La Puglia torna in zona arancione La Puglia torna in zona arancione In base ai parametri sanitari dell'emergenza Covid19
1 Vaccino anticovid, adesioni elevate a Gravina Vaccino anticovid, adesioni elevate a Gravina Quasi completata all'ospedale della Murgia, ora i medici
Un tributo per le vittime del Covid Un tributo per le vittime del Covid A chiederlo all’amministrazione comunale è la Lega di Gravina
Una settimana in zona gialla Una settimana in zona gialla Le disposizioni in atto per la Puglia
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.