icona via alfieri 2015
icona via alfieri 2015
La città

Degrado delle periferie, al via la ricognizione delle aree

E per via Alfieri si aspetta l’autunno

E' rassicurante Rino Iacovetti, neo assessore all'ambiente, che annuncia l'avvio di un giro di ricognizione nelle periferie cittadine e l'inizio dei lavori di pulizia da parte degli operai della Tradeco tenuti, per contratto, a provvedere a pulire le aree pubbliche: "Abbiamo già avuto rassicurazioni dalla società che nei prossimi giorni ripuliranno le aree pubbliche".

Discorso diverso per le zone che, invece, sono di proprietà privata: "Terreni già segnalate dalla municipale e per cui alcuni proprietari sono stati invitati a liberare le aree da erbacce e rifiuti ma non tutti hanno ottemperato. Per questo – annuncia l'assessore – stiamo cercando di reperire i fondi per provvedere come amministrazione comunale alla pulizia di queste zone per poi procedere in danno nei confronti dei proprietari".

In pratica replicare quanto fatto in via Alfieri dove pochi giorni fa gli operai inviati direttamente dal Municipio hanno provveduto a ripulire l'intera zona e a restituire un minimo di decoro al quartiere.
Difficile sapere se il Municipio batterà cassa alla Asl: "La situazione è più complessa di quanto si possa immaginare" spiega il delegato all'ambiente.
Da anni l'area verde è oggetto di un contenzioso tra i due enti. Appartenuto all'Opera Pia negli anni 90 l'area di via Alfieri è entrata nella disponibilità del Comune che a sua volta avrebbe dovuto cederla a favore della Azienda ospedaliera che si era dichiarata disponibile a realizzare degli ambulatori e laboratori medici.

Queste le intenzioni. Da allora una serie di cavilli burocratici hanno bloccato i lavori e condannato via Alfieri al degrado e all'abbandono.
La controversia, però, dovrebbe trovare soluzioni nei prossimi mesi. "Forse entro ottobre" annuncia Iacovetti. Solo dopo si potrà dare seguito a tutti i progetti presentati in questi anni. Ultimo in ordine di tempo quello proposto dall'associazione Obiettivo Giovani per la realizzazione di un parco giochi destinato ai bambini con disabilità.
  • Degrado
  • Campetto via Alfieri
Altri contenuti a tema
2 Tutto tace al parco in via Alfieri, il progetto si è fermato Tutto tace al parco in via Alfieri, il progetto si è fermato Assessore Lafabiana: "Nel prossimo consiglio comunale chiederemo variante Prg"
3 Sostituzione cassonetti in corso: “manteniamo il decoro in città” Sostituzione cassonetti in corso: “manteniamo il decoro in città” L'invito di due gravinesi a non lasciare la spazzatura per le strade
Decoro urbano: respinta nello scorso Consiglio comunale la mozione dei 5 Stelle Decoro urbano: respinta nello scorso Consiglio comunale la mozione dei 5 Stelle Pubblicata nei giorni scorsi la delibera di Giunta sul sito istituzionale del Comune di Gravina
Da Gravina ad Altamura, la "purificazione" dei luoghi percorsi Da Gravina ad Altamura, la "purificazione" dei luoghi percorsi Nuova vita al torrente La Gravina ed alla Zona Archeologica Park Park
2 Santa Lucia liberata dalla morsa del degrado grazie a #Gravina🍏puliscoio! Santa Lucia liberata dalla morsa del degrado grazie a #Gravina🍏puliscoio! Oggetto degli interventi di pulizia il Rione Piaggio e il belvedere della Madonna della Stella
37 Birra e degrado a volontà a Fondovito Birra e degrado a volontà a Fondovito La denuncia di Ignazio Lafronza
20 La città sprofonda nel degrado? #Gravina🍏puliscoio! La città sprofonda nel degrado? #Gravina🍏puliscoio! La lodevole iniziativa di due ragazzi gravinesi
64 I postumi di un insolito venerdì sera d'estate a Gravina I postumi di un insolito venerdì sera d'estate a Gravina Zero decoro urbano e senso civico. E i controlli, anche?
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.