teatro Vida
teatro Vida "il marito di mio figlio"
Eventi e cultura

Applausi al Vida per “Il marito di mio figlio”

La commedia brillante dello Stabile dei Nomadi ha fatto ridere e riflettere sul tema dei matrimoni gay

Lo spunto è dato dall'annuncio di un matrimonio gay e dagli effetti e gli sconvolgimenti che provoca all'interno delle famiglie di stampo tradizionale, ma l'analisi è molto più allargata ai rapporti affettivi che si instaurano nei contesti familiari e tra gli individui, più in generale.

L'elemento di rottura (il matrimonio tra George e Michael) destabilizza tutti i rapporti tra i vari componenti delle rispettive famiglie, facendone emergere la vera indole e natura. In una commistione di relazioni e con una scena animata da tanti protagonisti e dalle loro piccole storie personali.
Con sogni infranti e a volte realizzati. Con vite malinconiche e desideri sottaciuti, che i vari attori della commedia, alternandosi a turno, fanno emergere, per caratterizzare e racchiudere, come in una foto istantanea, il proprio personaggio.

Attraverso una trattazione leggera, ironica ed a momenti esilarante, la commedia brillante scritta da Daniele Falleri "Il marito di mio figlio" intende far riflettere e affrontare uno dei tabù della società moderna, offrendo allo spettatore una particolare prospettiva, passando in rassegna le varie reazioni che si riscontrano dinanzi ad un evento inaspettato come la scoperta dell'omosessualità di un proprio figlio, o di un ex fidanzato.

Un messaggio di speranza, affinchè la tolleranza e l'accettazione delle diversità possano entrare di diritto a far parte della nostra vita quotidiana, anche perché ognuno poi ha degli scheletri nell'armadio da dover tener nascosti e quindi chi è senza peccato…

Al Vida, con "Il marito di mio figlio", la compagnia siciliana Stabile dei Nomadi di Lanforte ha fatto outing, non si è nascosta e ha voluto celebrare l'amore in tutte le sue forme: Amore materno e Amore paterno, Amore filiale e Amore amicale, Amore etero e Amore gay…Amore con la A maiuscola, purché sia amore.
7 fototeatro Vida "il marito di mio figlio"
teatro Vida "il marito di mio figlio"teatro Vida "il marito di mio figlio"teatro Vida "il marito di mio figlio"teatro Vida "il marito di mio figlio"teatro Vida "il marito di mio figlio"teatro Vida "il marito di mio figlio"teatro Vida "il marito di mio figlio"
  • Teatro Vida
  • Amattori... insieme
Altri contenuti a tema
“Quelli del cactus” portano in scena al Vida “Uomo e Galantuomo” Da sabato 21 dicembre “Quelli del cactus” portano in scena al Vida “Uomo e Galantuomo”
“Il nome della Madre” emoziona il pubblico del Vida “Il nome della Madre” emoziona il pubblico del Vida La compagnia “Colpi di Scena” porta in teatro la Natività raccontata da Erri De Luca
Per “Amattori insieme” la compagnia “Ma chi m’ò ffà fa” porta in scena “La doppia vita dei numeri” Da sabato 14 dicembre Per “Amattori insieme” la compagnia “Ma chi m’ò ffà fa” porta in scena “La doppia vita dei numeri”
Applausi a scena aperta per i Volti del Kaos Applausi a scena aperta per i Volti del Kaos La compagnia teatrale siciliana incanta la platea del Vida
Il "Vida" festeggia 10 anni di vita Il "Vida" festeggia 10 anni di vita Tre giornate per ricordare l’inaugurazione del piccolo teatro cittadino
Vida, bel successo per “R.U.R. Rossum’s Universal Robot” Vida, bel successo per “R.U.R. Rossum’s Universal Robot” Dalla compagnia “Torre del Drago” una rivisitazione dell’opera del 1920 di Čapek. Temi sempre attuali
Teatro Vida: ombelico culturale della città Teatro Vida: ombelico culturale della città Il presidente del teatro Debora Schinco ci illustra le attività previste per la nuova stagione 2019-2020
Teatro Vida, buona la prima per la rassegna “Amattori Insieme” Teatro Vida, buona la prima per la rassegna “Amattori Insieme” Applausi per Enzo D'Arco e la “Cantina delle Arti”, in scena con De Filippo
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.