agricoltura 2
agricoltura 2
Territorio

Agricoltura pugliese in ginocchio

Dopo il maltempo danni da 90 milioni di euro

In fumo 90 milioni di euro di ciliegie da inizio campagna 2016, una delle peggiori che gli agricoltori ricordino. E' un bilancio disastroso quello tracciato da Coldiretti Puglia dopo le due ondate di maltempo che hanno piegato l'agricoltura puglise.

Ciliegie ma anche foraggio oramai pronto alla raccolta e che adesso rischia di finire al macero.
"I nostri agricoltori stanno tentando di salvare il salvabile – racconta il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – passando con gli atomizzatori tra gli alberi per asciugare le ciliegie rimaste con la ventilazione, in modo da evitare che si creino ristagni d'acqua e il prodotto ammuffisca"
Pesanti le ripercussioni sul piano lavorativo, perché sono andate perse anche centinaia di ore di lavoro assorbite nelle operazioni di raccolta che non ci sono state.
"In Valle d'Itria, nell'area tra Putignano, Castellana, Turi e Noci e nell'intera zona della Murgia barese e tarantina e a Foggia – continua il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – il foraggio bagnato è ammuffito, pertanto gli allevatori dovranno acquistare altri mangimi per l'alimentazione degli animali con un aumento dei costi di produzione del 30% e una diminuzione del latte del 20%. Non solo, dovranno prestare la massima attenzione, perché attenderanno oltre 40 giorni prima di poter stipare il foraggio nei capannoni per non rischiare l'autocombustione. Il foraggio eccessivamente umido rischia di surriscaldarsi per le fermentazioni che le muffe innescano una volta imballato".

Il prezzo del latte è oggi ben al di sotto dei costi di produzione del latte stesso e il foraggio ammuffito andrà ad aggravare la situazione delle stalle, dove gli allevatori già nei mesi scorsi si sono caricati gli aumenti dei mangimi (+9,1%) e del costo energetico (+8%) che hanno notevolmente appesantito il bilancio delle aziende zootecniche regionali.
Un'annata da dimenticare.
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
1 Agropirateria: Giu' le mani dal made in italy Agropirateria: Giu' le mani dal made in italy Coldiretti: basta con l'imitazione dei nostri prodotti
Agricoltura, il settore che salverà l'economia del paese Agricoltura, il settore che salverà l'economia del paese + 6,2%; cresce doppio industria e stacca di 6 punti i servizi
Agricoltura: il governo Gentiloni si impegna a risolvere la questione enfiteusi Agricoltura: il governo Gentiloni si impegna a risolvere la questione enfiteusi Dopo la raccolta firme del Comitato No Enfiteusi, la Camera accoglie l’impegno per una risoluzione normativa della questione
Decreto danni gelo: 17 i Comuni da risarcire nel Barese, tra cui anche Gravina e Altamura Decreto danni gelo: 17 i Comuni da risarcire nel Barese, tra cui anche Gravina e Altamura Somme e modalità di risarcimento saranno stabiliti nelle prossime settimane
Coldiretti Puglia: + 6,6% imprese agroalimentari under 35 in Puglia Coldiretti Puglia: + 6,6% imprese agroalimentari under 35 in Puglia Bari e Foggia nella top ten nazionale
Nuovo contratto provinciale agricolo Bari-Bat: la soluzione migliore per la crescita economica e sociale del comparto Nuovo contratto provinciale agricolo Bari-Bat: la soluzione migliore per la crescita economica e sociale del comparto La nota di CIA Agricoltori Italiani Puglia
Nuovo contratto agricolo: più trasparenza tra imprenditori e lavoratori agricoli Nuovo contratto agricolo: più trasparenza tra imprenditori e lavoratori agricoli Soddisfatti Coldiretti Bari e Confagricoltura Bari-BAT. Delusione per la CGIL che alla stipulazione dell'accordo fa marcia indietro
Siccità: In arrivo ulteriori agevolazioni per agricoltori Siccità: In arrivo ulteriori agevolazioni per agricoltori La Regione aumenta le agevolazioni sul carburante
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.