Comune
Comune
Palazzo di città

Tre Comuni in rete contro povertà e disuguaglianze

Gravina, Irsina e Genzano in campo per il miglioramento della qualità della vita

Il territorio fa rete per combattere povertà e disuguaglianze sociali ed economiche.

Cogliendo l'opportunità offerta dalla Commissione Europea attraverso il programma "Urban Innovative Actions", i Comuni di Irsina, Genzano di Lucania e Gravina in Puglia (quest'ultimo nella veste di ente promotore e capofila) hanno risposto uniti al bando giunto a scadenza lo scorso marzo, presentando un progetto che punta ad intercettare i finanziamenti disponibili, finalizzati alla creazione di offerte di crescita e sviluppo nel campo della giustizia sociale.

«La consapevolezza che determinati scopi possano essere centrati solo con sinergie e forme di collaborazione inedite e col sostegno di fondi sovracomunali – spiega il primo cittadino gravinese Alesio Valente – ci ha portati a stringere un'intesa con altre due comunità che con Gravina condividono analoghe problematiche sociali. Il risultato è un accordo che unisce tre realtà urbane vicine, sebbene appartenenti a tre distinti ambiti provinciali, a conferma del ruolo di cerniera che la nostra città svolge tra Basilicata e Puglia».

I dettagli dell'iniziativa saranno approfonditi nel corso di una riunione tecnica che si svolgerà lunedì 23 maggio, con inizio alle 10.30, nei saloni del Comune di Gravina. Saranno presenti, insieme al primo cittadino gravinese Alesio Valente, i sindaci di Irsina, Nicola Massimo Morea, e quello di Genzano, Rocco Cancellara. Con loro anche gli esperti della società di ingegneria "Sts Saladino", curatrice del progetto.
  • Poveri
Altri contenuti a tema
Le Regioni approvano il documento nazionale per contrastare la piaga della povertà Le Regioni approvano il documento nazionale per contrastare la piaga della povertà Lavoro, salute e inclusione sociale sono i piani di azione dei governi regionali
Studio di consulenza legale per non abbienti Studio di consulenza legale per non abbienti La “clientela” cresce, ma c’è ancora tanta diffidenza
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.