rifiuti8
rifiuti8
La città

“Sui rifiuti serve un’azione di squadra”

Il consigliere comunale Buonamassa interviene sul dibattito generato dal M.C.G. "Non si saranno aumenti sulla TARSU"

La questione seria e delicata relativa alla gestione dei rifiuti nella nostra città sta generando un confronto di posizioni e vedute tirando in causa diversi esponenti della società civile gravinese. Dopo l'ennesima forte denuncia avanzata dal locale Movimento Civico Gravinese, con la richiesta di dimissioni dell'attuale assessore comunale all'ambiente Vincenzo Artal, è il consigliere comunale di maggioranza Salvatore Buonamassa a entrare nel merito della vicenda offrendo un personale contributo scritto che qui di seguito si propone in versione integrale. L'auspicio è che sulla problematica si avvii un intenso dibattito (costruttivo però, non un semplice rimbalzo di accuse) che porti concretamente ad una migliore e più "civile" gestione dei rifiuti, evitando soprattutto un lungo persistere degli stessi negli appositi cassonetti (particolarmente quelli della differenziata).


"La questione rifiuti a Gravina è una delle situazioni più spinose ereditate da questa amministrazione, e sarebbe auspicabile che non diventasse oggetto di strumentalizzazioni di chicchessia o di qualunquismo spicciolo. Certo vanno ringraziati e presi in considerazione i vari cittadini, le varie associazioni, o movimenti che segnalano le varie situazioni di disagio, ed è auspicabile una celere soluzione delle emergenze. Detto questo la delicatezza del momento, impone una serietà nella discussione, finalizzata a condividere e concordare le azioni da intraprendere, e si dovrebbe rinunciare responsabilmente a sconfinare nel populismo.

Certo non bastano le sollecitazioni di qualche consigliere comunale di opposizione, perché queste sono fine a se stesse dal momento che non propongono alcuna risoluzione del problema, ma serve un lavoro serio proficuo e incisivo, serve in poche parole un lavoro di squadra, come quello messo in campo da questa amministrazione con un intervento sinergico del Sindaco on. Giovanni Divella, dell'Ass. dott. Artal e di tutta la maggioranza.

E' solo demagogia di bassa lega insinuare che le prossime bollette della TARSU conterranno un "congruo aumento", perché ad oggi questo non corrisponde al vero (non c'è alcuna delibera di consiglio comunale che abbia approvato un aumento). Per onestà intellettuale bisognerebbe spiegare ai Gravinesi la verità dei fatti, e cioè, che il Commissario Delegato per l'emergenza ambientale in Puglia (on. Nichi Vendola) il 23/04/2010 e il 26/04/2010 ha emanato due ordinanze che riguardano la nostra Città, con le quali, sostanzialmente, si raddoppiano i costi per la raccolta e il conferimento rifiuti e quindi se mai questa amministrazione non riuscisse a far valere le proprie ragioni e far rivedere le decisioni prese dal Commissario Delegato, i Gravinesi sapranno dare nome e cognome a chi, incurante della crisi economica in atto, ha imposto un aumentato della TARSU. Questa maggioranza sta intervenendo in tutte le sedi, con tutte le sue competenze per scongiurare questa situazione.

Altro questione, non meno importante, riguarda il servizio di raccolta rifiuti (anche la TRADECO e il suo regime di prorogatio sono stati ereditati da questa amministrazione), che indubbiamente non è all'altezza della situazione. A tal proposito vorrei rassicurare i cittadini che questo aspetto è già oggetto di confronto all'interno della maggioranza. Io personalmente auspico che questo confronto si concluda con l'indizione di un bando pubblico nel più breve tempo possibile, e che il bando non prescinda dalla previsione di un servizio di raccolta differenziata capillare.

Alla luce di tutto questo, io auspico, che tutti coloro che vogliano dare il loro contributo alla causa, lo facciano, ma lo facciano in maniera costruttiva e collaborativa e che si cerchi di evitare allusioni e congetture che non servono a nessuno, tantomeno alla risoluzione dei problemi reali".


Buonamassa Salvatore
  • Movimento Civico Gravinese
  • Rifiuti
  • Consigliere Buonamassa
Altri contenuti a tema
1 Ecopulizia, volontari al lavoro Ecopulizia, volontari al lavoro Raccolti rifiuti nelle periferie. Piantati alberi e seminati semi per una città più sostenibile
Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Sei mesi per la realizzazione del centro di raccolta comunale
Rifiuti ingombranti: molte richieste per il ritiro a domicilio Rifiuti ingombranti: molte richieste per il ritiro a domicilio Oltre 5187 interventi di prelievo nei Comuni dell’Aro Ba/4
4 Abiti usati abbandonati per strada, l’amministrazione fa sul serio Abiti usati abbandonati per strada, l’amministrazione fa sul serio Assessore Calculli annuncia: "Fototrappole in zona"
Centri comunali di raccolta, si attende la firma del contratto Centri comunali di raccolta, si attende la firma del contratto La Regione incalza l’Unicam: "Realizzare i Ccr o perdita del finanziamento"
CCR, in dirittura d’arrivo la firma dell’appalto CCR, in dirittura d’arrivo la firma dell’appalto Dopo una battuta d’arresto riprende per i Centri Comunali di Raccolta
1 Centro di raccolta rifiuti, si cambia Centro di raccolta rifiuti, si cambia Dismesse le isole ecologiche itineranti. Ecco le tipologie da conferire
Abbandono di rifiuti, campagne trasformate in discariche Abbandono di rifiuti, campagne trasformate in discariche Un problema che riguarda tutta la regione. Il triste fenomeno anche a Gravina
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.