Fuochi d'artificio
Fuochi d'artificio
Palazzo di città

Stop ai botti di fine anno

Il Comune sollecita un’intensificazione dei controlli

Intensificare i controlli per limitare il fenomeno dei botti di fine anno. È il senso dell'invito che il sindaco di Gravina, Alesio Valente, ha rivolto alle forze dell'ordine alla luce dell'ordinanza sindacale, emanata il 15 dicembre, per vietare la vendita e l'utilizzo di fuochi pirotecnici ritenuti pericolosi. «Il grave episodio verificatosi la vigilia di Natale, con l'incidente occorso ad un carpentiere che ha perso parte della funzionalità delle mani per lo scoppio di un petardo di cui, ai sensi dell'ordinanza, sarebbero stati vietati la vendita e l'utilizzo», scrive il primo cittadino in una lettera indirizzata a Carabinieri, Polizia e Polizia Municipale, «se da un lato evidenzia la necessità di un maggior senso di responsabilità e di spirito di collaborazione da parte dei cittadini, dall'altro rimarca il bisogno di una più capillare attività di monitoraggio e prevenzione, in particolare nelle ore che precedono il Capodanno, nelle quali per inveterata quanto deprecabile tradizione più frequente e diffuso è l'uso e lo sparo di botti e petardi, il più delle volte venduti o utilizzati nell'inosservanza delle prescritte autorizzazioni e spesso fabbricati in maniera non conforme alle norme prescritte».

Aggiunge Valente: «Se pure, rispetto agli anni passati, si evidenzia un sensibile miglioramento della situazione, tuttavia pare indispensabile un più serrato controllo a carico dei rivenditori come degli utilizzatori. Al riguardo, si confida che le iniziative certamente già poste in essere e quelle che ad esse si aggiungeranno consentiranno quanto meno di limitare sensibilmente rischi e pericoli legati al fenomeno».

In coda, invece, l'appello ai gravinesi, ad un Capodanno responsabile e senza fuochi d'artificio vietati: «Diamo prova di civiltà. Aiutiamoci a vivere meglio, senza mettere a repentaglio la vita propria e quella degli altri, proteggendo il prossimo e garantendo serenità anche agli animali ed all'ambiente».
  • Controlli
  • Forze dell'Ordine
  • Sicurezza
  • Botti
Altri contenuti a tema
Art.1, invito a Valente a disobbedire al decreto sicurezza Art.1, invito a Valente a disobbedire al decreto sicurezza L’associazione politica fa appello al sindaco a sospendere l’attuazione del decreto Salvini
Botti di Natale vietati a Gravina per il periodo delle feste Botti di Natale vietati a Gravina per il periodo delle feste Ordinanza firmata dal sindaco Valente
Controlli a tappeto negli agriturismi della Murgia Controlli a tappeto negli agriturismi della Murgia Il settore in prevalenza è sano e agisce in legalità. Invece denunciate sei persone
23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera 23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera Responsabile di tentato furto aggravato ai danni di un cittadino di Grottole
10 No ai botti di Natale No ai botti di Natale Le associazioni animaliste chiedono l’intervento del Comune e il sindaco firma l’ordinanza
Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Grande partecipazione e interesse alla due giorni organizzata dall'Associazione "Giovani e Futuro" in collaborazione con la Polizia di Stato
4 Garantire il diritto alla salute e alla sicurezza  dei cittadini dell'Alta Murgia Garantire il diritto alla salute e alla sicurezza dei cittadini dell'Alta Murgia Dal sindacato U.Di.Con Gravina una richiesta di intervento alle istituzioni
1 La sicurezza nelle manifestazioni pubbliche? i costi spettano agli organizzatori La sicurezza nelle manifestazioni pubbliche? i costi spettano agli organizzatori Nuova circolare dalle regione Puglia
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.