carlo florio
carlo florio
La città

Risoluzione positiva della crisi politica

C’è qualcuno che approva: Club della Libertà. Carlo Florio chiede però all'amministrazione di rimboccarsi le maniche

Se la risoluzione della crisi politica ha scaldato gli animi di molti, i quali non si sono risparmiati dal lanciare invettive contro una conclusione della stessa alla "tarallucci e vino", qualcuno ha appreso con piacere la ripresa del potere da parte del sindaco Divella.
A parlare in questo caso è il presidente del Club della Libertà Carlo Florio, il quale osserva che "una risoluzione della controversia politica, in senso contrario, sarebbe stata una grave sconfitta per la politica gravinese e, soprattutto, una grande occasione persa per il centro-destra, che si cimenta con l'amministrazione della città dopo decenni di governo di sinistra".

Ma una istantanea di Gravina negli ultimi tempi, la fa lo stesso Florio quando ammette la letargia dell'amministrazione: "È palese che, dopo alcuni mesi di immobilismo politico, i giudizi da parte di alcuni o di molti, a seconda dei punti di vista, fossero feroci nei confronti degli attuali amministratori…".
Da una parte questo, dall'altra una riflessione, un consiglio rivolto a chi voglia recepirlo: consapevoli che nelle democrazie evolute, un governo in carica, a tutti i livelli, è difficile che trovi l'approvazione in corso d'opera, urge dare spazio a chi ha avuto mandato dal popolo, concedere la possibilità di governare, di lavorare, lasciando i commenti e i giudizi, solo a legislatura conclusa…non senza però invitare l'amministrazione a rimboccarsi le maniche e concretizzare le belle parole proferite in campagna elettorale.  "…E' opportuno che, da subito, la squadra di governo si rimbocchi le maniche per mettere in atto il programma annunciato durante la campagna elettorale, senza scadere in beghe interne. Infatti, la politica non deve farsi distrarre dai personalismi nè, tantomeno, dallo scontro con gli avversari. Per fare un esempio, ricordiamo quanto accaduto a proposito della piscina, che speriamo si andrà a realizzare nel più breve tempo possibile; entrambi gli schieramenti politici, in forte polemica tra di loro, si erano attribuiti il merito della prossima realizzazione dell'opera".
Eccolo che arriva a questo punto il paragone con la cugina Altamura, l'erba del vicino è il caso di dirlo, è in questo caso più verde: "Piuttosto di preoccuparsi della paternità del provvedimento sulla piscina bisognava, forse, fare una riflessione più profonda, cioè che a dieci chilometri di distanza c'è una città, poco più grande della nostra, che vanta tre piscine, frequentate in massa da gravinesi, mentre da noi c'è ne stata una sola, in passato, che non siamo riusciti a far sopravvivere…Le questioni su cui lavorare sono tante e molto più importanti del problema-piscina, che, comunque, rappresenta un caso emblematico della difficoltà di portare a compimento obiettivi fondamentali per la collettività, che rischiano spesso di saltare, proprio a causa della litigiosità della politica".

Ma è con un punto di domanda, che si conclude il comunicato del Club della Libertà, un grande punto interrogativo, che si inarca come un uncino che graffia la pagina, "…può una comunità nel suo piccolo invertire il trend economico, può cioè produrre idee, concretamente realizzabili, tali da mettere in moto una crescita nell'economia locale, che contrasti con la congiuntura internazionale e nazionale?".
  • Amministrazione Comunale
  • Presidente Carlo Florio
  • Club della Libertà
  • Crisi politica
Altri contenuti a tema
Intitolazione "Giardino Comunale Raffaele D’Ecclesiis" Intitolazione "Giardino Comunale Raffaele D’Ecclesiis" Storico presidente della Banca di Puglia e Basilicata
L’assessore Festa torna al suo posto L’assessore Festa torna al suo posto Festa: “Riprendo il cammino istituzionale con determinazione, grande impegno e amore per la mia città”
Crisi al comune, “riflessioni” del consigliere Verna Crisi al comune, “riflessioni” del consigliere Verna Il capogruppo di UnaBellaStoria: “Bisogna smascherare chi impedisce al Sindaco di governare liberamente”
Il sindaco Lagreca minaccia le dimissioni Il sindaco Lagreca minaccia le dimissioni Maretta all’interno della maggioranza
Progetto Archeoinsmart, nota dei sindacati Progetto Archeoinsmart, nota dei sindacati Chiesto incontro all’amministrazione comunale
La Città omaggio l’artista Giacomo Digioia La Città omaggio l’artista Giacomo Digioia Cerimonia sul pianoro madonna della Stella. L’amministrazione intende recuperare il progetto Syssitia
Incendio al Bosco: l’amministrazione comunale risponde alle opposizioni Incendio al Bosco: l’amministrazione comunale risponde alle opposizioni La replica: «Tutte accuse strumentali»
Sindacati e amministrazione a confronto sul bilancio Sindacati e amministrazione a confronto sul bilancio Un incontro nel rispetto del protocollo di intesa sulle relazioni con le organizzazioni sindacali
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.