pista macchinine- bosco comunale zona Marcuccio
pista macchinine- bosco comunale zona Marcuccio
La città

“Rifugio” (Marcuccio), pronti a partire

Aliano: “un servizio per la città”. Apertura a fine luglio

Sport, ristorazione e accoglienza. Sono queste le tre parole d'ordine che animano il progetto di rinascita del "Rifugio" (dai più conosciuto come Marcuccio), presso il bosco comunale. Uno stretto legame tra le tre componenti esplicito nelle intenzioni della società temporanea di impresa che si è aggiudicata l'appalto e che dopo un lungo periodo di tira e molla con la passata amministrazione comunale, adesso, qualche giorno dopo la nomina del nuovo sindaco Lagreca, ha trovato l'accordo con il Comune.

Un progetto ambizioso che parte in forma "soft", per l'estate in corso, prima di mettere mani alla struttura nel prossimo autunno, con importanti lavori di ripristino e riqualificazione dei luoghi.

L'obiettivo - afferma Gianni Aliano di Base Pizza, che insieme a Tony Deleonardis (TonyKids) e alla Casareale Carburanti hanno deciso di imbarcarsi in questa impresa - è quello di tornare a dare ai fruitori del bosco un punto di riferimento per ristoro e riposo, ma anche alcuni servizi per le famiglie come giostrine, strutture sportive e un punto di beverage e food che consenta alla comunità di trascorrere momenti di tranquillità, godendosi l'area verde alle porte della città.

Ma il progetto a pieno regime è molto più interessante. Perché se è vero che l'area del rifugio è esigua rispetto alla vastità del bosco- spiega Aliano- ci sono una serie di possibili attività da mettere in rete con tutte le realtà che orbitano attorno al polmone verde come ad esempio l'organizzazione di passeggiate a cavallo o l'accoglienza dei passeggiatori del cammino Materano; la collaborazione con le associazioni di cicloamatori e con altre associazioni ambientaliste ed escursionistiche. Ma anche i semplici passeggiatori che vanno a caccia di asparagi o dei colori che stanno ritornando ad animare il bosco gravinese, devastato negli ultimi anni da numerosi incendi. Sono queste le intenzioni dei gestori del Rifugio, che si vedono come custodi di una parte del bosco, "che non va dimenticato, appartiene alla città" -sottolinea Aliano, che aggiunge: "stiamo facendo i salti mortali per farlo ripartire subito, per offrire un servizio ai cittadini".

Infatti, l'inizio delle attività è previsto per la fine di luglio, con una gestione di ristorazione in forma di street food e il ripristino dei campi da tennis. Ci sarà una vasta area di libere attività sportive con un canestro da basket e una porta da calcetto, le tradizionali macchinine e giostrine per bambini. Per rendere fruibile la struttura nell'immediato si stanno installando cinque bagni chimici, anche per persone con disabilità; si sta provvedendo a rifare i corpi illuminanti e si è operato, in sinergia con l'amministrazione comunale, per il ripristino del verde attorno alla struttura.

Certo qualche sassolino dalla scarpa Aliano non rinuncia a toglierselo nei confronti della passata amministrazione, con la quale erano sorti problemi all'indomani dell'incendio scoppiato a luglio. Il bosco non era più lo stesso dall'aggiudicazione del bando e per questo si richiedeva una revisione del prezzo di locazione. Non solo. "C'erano delle questioni legate alla sicurezza del posto che con il nuovo sindaco abbiamo risolto in mezz'ora e con la passata amministrazione non siamo riusciti a superare in più di sei mesi" - conclude Aliano, pronto a partire con entusiasmo in questa nuova scommessa che finalmente tornerà a far rivivere Marcuccio.
  • Bosco
  • Bosco Difesa Grande
Altri contenuti a tema
Parco dell’Alta Murgia: un punto idrico nel Bosco Difesa Grande Parco dell’Alta Murgia: un punto idrico nel Bosco Difesa Grande L’importante riserva boschiva rientra nelle aree contigue istituite dal Parco
Bosco: piano di prevenzione antincendio del Comune Bosco: piano di prevenzione antincendio del Comune L’amministrazione comunale programma un piano straordinario di prevenzione agli incendi boschivi
Vigilanza del bosco, i Cittadini Gravinesi chiedono controlli tutto l'anno Vigilanza del bosco, i Cittadini Gravinesi chiedono controlli tutto l'anno Il movimento politico sollecita progetti di vigilanza e di controllo anti-incendio
Bosco, assegnata videosorveglianza contro incendi Bosco, assegnata videosorveglianza contro incendi Il Comune si affida ad una società di vigilanza
1 Sorveglianza antincendio al bosco, a breve l'aggiudicazione Sorveglianza antincendio al bosco, a breve l'aggiudicazione Il servizio prevede piantonamento dinamico e videosorveglianza
Cassonetti dei rifiuti al bosco diventano discariche Cassonetti dei rifiuti al bosco diventano discariche La denuncia dell’associazione Bosco Difesa Grande
Ancora rifiuti abbandonati nel bosco Ancora rifiuti abbandonati nel bosco Denuncia dell’associazione bosco Difesa Grande
Bosco: torna alla ribalta il progetto antincendio con acque reflue Bosco: torna alla ribalta il progetto antincendio con acque reflue L’assessore Dibattista fa il punto della situazione
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.