rifiuti zona pip
rifiuti zona pip
La città

Rifiuti in zona Pip, ragazzi bivaccano e lasciano di tutto

Assessore Calculli: “Giovani vanno educati. Intensificheremo controlli”

Bottiglie di alcolici e bevande, in vetro ed in plastica, in grossa quantità; lattine di bibite, cartoni di birra, resti di cibo, pacchi di patatine, fazzoletti, buste di plastica, mascherine: sembra un bollettino di guerra, ma è solo in parte quello che gli addetti al servizio di igiene urbana trovano sistematicamente nei parcheggi della zona industriale di Gravina.

Una storia che si ripete puntualmente a scadenza periodica: con i giovani che hanno preso l'abitudine di incontrarsi nei pressi degli opifici per gozzovigliare indisturbati e poi lasciare sistematicamente una scia di rifiuti; e con gli addetti del servizio di raccolta che periodicamente, ed in seguito alle numerose segnalazioni che pervengono agli uffici comunali, si recano a pulire tutto quello che una moltitudine di incivili lascia dietro di sé. Un fenomeno che non tende a diminuire ed ad attenuarsi, nonostante non manchino i controlli sul territorio, ed in particolare proprio nella zona Pip, dove questa pratica sta diventando sempre più diffusa.

"E' inqualificabile il comportamento dei giovani che sono soliti frequentare a tarda ora quei posti. Rifiuti di ogni genere abbandonati ed in particolare una grande quantità di bottiglie di bevande alcoliche"- commenta l'assessore all'igiene e al decoro urbano, Paolo Calculli, che si augura che il fenomeno vada scemando con l'entrata in vigore del coprifuoco. "I giovani –sostiene L'assessore- vanno educati, con le buone o con le cattive". Ma se ciò non dovesse bastare, si passerà al contrattacco.

"Saranno intensificati i controlli delle forze dell'ordine anche in zona Pip nelle ore serali"- conclude Calculli, che preannuncia da parte dell'amministrazione comunale la volontà di "installare apparecchi di videosorveglianza anche in area Pip, in particolare nei piazzali di parcheggio, che i nostri giovani riducono a discarica", così da ridurre il fenomeno e sanzionare con multe salate gli autori di questi gesti di inciviltà. Pertanto, uomo avvisato…
  • Rifiuti
  • Paolo Calculli
Altri contenuti a tema
1 Casi positivi o in quarantena, le regole per il ritiro dei rifiuti Casi positivi o in quarantena, le regole per il ritiro dei rifiuti Un vademecum per gestire la situazione in emergenza sanitaria
In ritardo la consegna delle cartelle Tari In ritardo la consegna delle cartelle Tari Calculli assicura: “Nessuna sanzione”. Riduzioni per attività commerciali
Mercato e norme anti-Covid, sopralluogo dell'assessore Calculli Mercato e norme anti-Covid, sopralluogo dell'assessore Calculli Il consigliere Simone chiede tolleranza zero per i trasgressori
1 Rifiuti nelle periferie, situazione di degrado Rifiuti nelle periferie, situazione di degrado Il fenomeno persiste. Calculli: “Potenziamento controlli e multe salate per i trasgressori”
Lotta agli abbandoni di rifiuti, finalmente le fototrappole Lotta agli abbandoni di rifiuti, finalmente le fototrappole La giunta ha approvato l’ultimo atto per installare le videocamere di controllo
3 Speleologi puliscono il costone della gravina Speleologi puliscono il costone della gravina Liberata da rifiuti zona sottostante la chiesa di San Michele delle Grotte
Abbandono rifiuti, altre telecamere contro gli incivili Abbandono rifiuti, altre telecamere contro gli incivili Iniziativa dell'Aro Bari4
Rifiuti: Ccr chiuso per due giorni Rifiuti: Ccr chiuso per due giorni Per effettuare degli interventi urgenti
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.