Rifiuti
Rifiuti
La città

Raccolta differenziata: polemiche e ritardi

Cassonetti stracolmi e spazzatura per strada ma la tolleranza è destinata a finire

Iniziamo male. Anzi malissimo.

Questo il commento più gettonato sui social dai molti cittadini che da pochi giorni si stanno cimentando con la raccolta differenziata.
Il servizio è iniziato ufficialmente lo scorso 14 giugno ma sono ancora tante le difficoltà a cominciare dalla distribuzione del kit per le utenze domestiche, sino ad ora poco più dell'80% dei cittadini ha ritirato il materiale e dalla distribuzione dei bidoncini per i condomini superiori a sette unità abitative e presso le attività commerciali. La distribuzione è in fase di completamento ed è per questo se la Teknoservice insieme a Unicam e Comuni interessati hanno deciso di avviare il servizio.

Risultato?
Poca informazione, confusione e cassonetti dell'indifferenziata stracolmi.
In questi tre giorni, infatti, sono stati diversi i cittadini che con entusiasmo sin dalla prima serata hanno esposto la spazzatura secondo le indicazioni fornite dalla società ma che in mattinata hanno dovuto con rammarico constatarne la presenza del bidoncino, ancora pieno, fuori dal portone di casa prima di decidere di conferire la spazzatura nell'indifferenziata.
Cittadini informati a cui purtroppo fanno da contraltare coloro che pur avendo esposto il contenitore giusto negli orari stabiliti, lo hanno tuttavia ricoperto di rifiuti di ogni genere senza seguire le indicazioni contenute nella guida distribuita insieme ai kit.
A superare tutti ci sono i cittadini che stanno approfittando di questi giorni di tolleranza per ammodernare il mobilio decidendo di smaltire vecchi mobili e materassi direttamente in strada nonostante l'esistenza di un servizio gratuito messo a disposizione dalla società oramai da tre mesi.
Da palazzo di città, consci delle tante lamentele e delle tante criticità provano a gettare acqua sul fuoco.

L'assessore all'igiene urbana Paolo Calculli dal Municipio fa sapere che sono costanti e continui i contatti con la società per cercare quanto prima di appianare gli ostacoli spiegando che le difficoltà di questi giorni, kit della differenziata lasciati per strada e cassonetti stradali stracolmi, sono legate alla scelta di avviare il doppio servizio in tutte le città dell'Aro utilizzando il medesimo personale che è costretto a dividersi tra raccolta di prossimità e raccolta porta a porta, almeno sino a quando i bidoni stradali resteranno per strada.
Calculli tuttavia si appella alla cittadinanza.
Dopo i dovuti ringraziamenti ai cittadini che puntuali hanno iniziato la differenziata, l'assessore rimarca gli orari del servizio: "La pattumiera deve essere esposta dalle 9 della sera sino alle 5 del mattino ma il servizio di raccolta porta a porta si protrae sino alle 12,30 del giorno successivo quindi se al risveglio trovate la pattumella ancora piena, non significa che gli addetti non sono passati ma che semplicemente la raccolta termina entro l'ora di pranzo. Le nostre città sono grandi e i tempi per la raccolta porta a porta ovviamente si allungano".

E sempre l'assessore Calculli ribadisce che per coloro ancora sprovvisti di kit sono a disposizione i cassonetti stradali dell'indifferenziata: concessione destinata a terminare entro i prossimi giorni.
Probabilmente già dal prossimo mercoledì saranno rimossi i cassonetti del centro storico per poi gradualmente rimuovere in tutto il centro abitato i cassonetti stradali dell'indifferenziata.
Ancora poche settimane di tolleranza per consentire a chi è sprovvisto dei Kit di ritirarli presso i punti di distribuzione e a chi ancora ha qualche difficoltà per approfondire l'argomento prima di incorrere in qualche sanzione sebbene sempre da Palazzo di città fanno sapere che sino a quando il servizio non arriverà a pieno regime saranno tollerati, e quindi non multati, tutti i trasgressori che si vedranno arrivare solo un richiamo formale dalla società.

Una volta limate le criticità non ci saranno più giustificazioni per nessuno.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.