campetto via pozzo pateo
campetto via pozzo pateo
La città

“Punto sport”, affidato progetto esecutivo

Si prevede la riqualificazione di un impianto e di un’area sportiva attrezzata

Eravamo a metà luglio del 2020 quando veniva annunciato, dall'allora assessore ai lavori pubblici Aldo Dibattista, il finanziamento di un progetto per la risistemazione del campetto posto alla periferia nord della città in via Pozzo Pateo. Un progetto di riqualificazione di una delle aree periferiche della città, che nelle intenzioni dell'amministrazione comunale, avrebbe riportato a nuova vita il "Punto sport" posto in via Pozzo Pateo.

Un intervento finanziato attraverso una iniziativa della Regione Puglia finalizzata al potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni, con un contributo di circa 100mila euro per allestire un'area verde di circa 600mq, nella quale inserire 10 postazioni di un percorso vita, e risistemare il campetto già esistente così da consentire di poter praticare calcetto, pallavolo, basket e tennis, senza dimenticare i lavori di adeguamento delle strutture esistenti per consentire l'accesso e la fruizione dell'area anche alle persone con disabilità.

Sembrava un intervento rapido ed imminente, così come dichiarato anche successivamente dallo stesso assessore e dagli amministratori comunali, ma dell'iniziativa si erano perse le tracce. Almeno fino all'altro giorno, quando un atto del Commissario prefettizio ha stabilito l'affidamento dell'incarico di progettazione esecutiva, di direzione dei lavori e il coordinamento della sicurezza per il "Punto Sport" all'ing. Giuseppe Garruti, per un importo complessivo di € 10.332,97 al netto dell'IVA.

Dunque la lenta burocrazia sta facendo il suo corso, nella speranza che non debbano passare altri due anni per vedere realizzata un'opera che in tanti aspettano con ansia da troppo tempo.
  • Strutture sportive
Altri contenuti a tema
12 Polo sportivo, l'idea non si è concretizzata Polo sportivo, l'idea non si è concretizzata Interrogazione del consigliere Di Meo
2 Palestre delle scuole, tanti dubbi per le società sportive Palestre delle scuole, tanti dubbi per le società sportive Agli istituti servono per l'attività didattica nel rispetto delle norme anti-contagio
Associazione giovanile denuncia l'assenza di strutture sportive Associazione giovanile denuncia l'assenza di strutture sportive "Punto GG" chiede al mondo politico di intervenire
Bando “Sport e periferie”, Gravina c’è Bando “Sport e periferie”, Gravina c’è Progetto del Comune per il recupero della palestra di Grottasolagne
Fondi per la costruzione degli impianti sportivi Fondi per la costruzione degli impianti sportivi 60 milioni di euro entro il 5 novembre
Per un pit stop rigenerante, “Sporting Club Gravina” Per un pit stop rigenerante, “Sporting Club Gravina” 30 mila metri quadrati di sport per tutte le età
Nuove norme sullo sport Nuove norme sullo sport La Regione Puglia tutela i disabili
Gravina aderisce al “Doccia Light” Gravina aderisce al “Doccia Light” Erogatori per doccia a basso flusso negli impianti sportivi comunali
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.