coheco
coheco
Territorio

Progetto Innonetwork COHECO

I Partner presentano le loro attività e i primi risultati

Si è tenuto in data odierna presso la Sala Giunta della Città Metropolitana di Bari il Workshop di presentazione delle attività del Progetto COHECO e dei primi risultati ottenuti. Ospiti della mattinata dedicata alle presentazioni dei diversi Partner sono stati i referenti del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, una delle aree selezionate per la sperimentazione, nonché i referenti dell'organismo InnovaPuglia, valutatori tecnico-amministrativi del Progetto da parte dell'Ente finanziatore.

COHECO punta a sperimentare e sviluppare un sistema di monitoraggio ambientale delle aree protette e da proteggere basato sull'integrazione di dati da satellite, da aereo/drone e dati acquisiti direttamente in campo. Le finalità ultime del monitoraggio sono la valutazione speditiva dello stato di conservazione degli habitat e degli ecosistemi, l'accertamento della pericolosità geomorfologica di aree costiere di particolare interesse paesaggistico e turistico, la validazione nel tempo dell'efficacia delle politiche adottate per favorire lo stato di conservazione della natura e lo sviluppo economico del territorio.

La mattinata ha consentito di approfondire le attività svolte da ciascun Partner che si intersecano e si complementano, puntando agli obiettivi globali del Progetto: Servizi di Informazione Territoriale S.r.l., Capofila del Progetto, si occupa di progettare e realizzare periodiche rilevazioni ad elevatissima risoluzione spaziale da aereo a supporto dell'indagine sullo stato di conservazione degli habitat e rilevazioni da drone a supporto del monitoraggio delle falesie e di sviluppare il webGIS di supporto decisionale che raccoglie i dati acquisiti e consente la fruizione di informazioni a supporto della gestione degli ambienti e degli ecosistemi; il Consiglio Nazionale delle Ricerche, presente con gli istituti IBBR, IIA, IAC e IRPI, si occupa di analizzare i dati e mettere a punto algoritmi e modelli di calcolo per la caratterizzazione delle aree di studio in merito a identificazione di specie invasive e classificazione degli habitat e per il loro monitoraggio multitemporale; Security And Quality S.a.s. e Ambiente S.p.A. si occupano di prelievo di campioni di suolo e di acque superficiali e successive analisi di laboratorio; AESEI S.r.l., spin-off del Politecnico di Bari, si occupa di rilievi laser scanner e fotogrammetrici sui costoni rocciosi delle aree costiere; Eulogic S.r.l. si occupa di implementare una App per smartphone d'ausilio alle indagini di campo; Quadrum S.r.l. cura gli aspetti della comunicazione e diffusione.

Il Progetto COHECO ("Sistema Integrato di Monitoraggio, Allerta e Prevenzione dello stato di Conservazione di Habitat ed ECOsistemi in aree interne e costiere protette e da proteggere") si inserisce tra i progetti risultati ammissibili al finanziamento nell'ambito del Bando regionale Innonetwork a sostegno della creazione di partnership tra imprese ed enti di ricerca pugliesi per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi.
  • Ambiente
Altri contenuti a tema
Marcia per il clima venerdì 27 settembre Marcia per il clima venerdì 27 settembre “I rifiuti non si gettano, si raccolgono”
A Gravina arriva il festival della sostenibilità A Gravina arriva il festival della sostenibilità Eco: il riverbero delle nostre azioni sulle generazioni future
"Buchi rossi" sulle rocce, svelato il mistero "Buchi rossi" sulle rocce, svelato il mistero Servono per un film: sono punti di ancoraggio topografico per rilievi geoscan. Sono lavabili
Gravina aderisce alla giornata mondiale dell’ambiente Gravina aderisce alla giornata mondiale dell’ambiente Commissione consiliare a lavoro per mettere a punto iniziative
"Semi di sostenibilità" sbarca a Gravina "Semi di sostenibilità" sbarca a Gravina A Gravina trenta giovani di diverse nazioni europee
Apre i battenti a Gravina la sezione dell’Anpana Apre i battenti a Gravina la sezione dell’Anpana Obiettivo dichiarato: tutelare la natura e gli animali da indifferenza e incuria
Studenti in piazza per salvare il futuro Studenti in piazza per salvare il futuro Oggi è il "Global Strike for Future" nato dalla tenacia di Greta Thunberg
6 Dalla Regione, 60 milioni per gli aiuti per la tutela dell'ambiente Dalla Regione, 60 milioni per gli aiuti per la tutela dell'ambiente L'assessore Mazzarano: "Orgoglioso di questa nuova misura"
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.