Disinfestazione processionaria
Disinfestazione processionaria
La città

Processionaria, quali azioni il Comune sta attuando per risolvere il problema?

L’assessore Gino Lorusso illustra gli interventi in corso in questi giorni

Con Decreto Ministeriale del 30 ottobre 2007 su "Disposizioni per la lotta obbligatoria contro la processionaria del pino Traumatocampa pityocampa", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 40 del 16 febbraio 2008, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha imposto a tutti i proprietari o conduttori di terreni in cui sono presenti arbusti infestati da processionaria di provvedere alla disinfestazione in modo autonomo ed a proprie spese.
In caso di rischi per la salute delle persone o degli animali in aree urbane, gli interventi di profilassi devono essere disposti dal sindaco della città. In caso, il bruco minacci la sopravvivenza del popolamento arboreo, gli interventi di profilassi sono disposti dal Servizio Fitosanitario Regionale.

A fornire chiarimenti su quale sia la situazione presso la Pineta comunale e su quali iniziative ha adoperato l'Amministrazione comunale al fine di eradicare il problema della processionaria, è l'assessore al Verde Pubblico, Gino Lorusso. Precisato che, a seguito delle prime segnalazioni, già dalla scorsa settimana i tecnici dell'Ufficio Ambiente hanno effettuato sopralluoghi in diversi punti della città, l'assessore Lorusso dichiara: "Conclusa la ricognizione, siamo passati alla fase di rimozione dei nidi censiti, al fine di poter scongiurare ogni pericolo per la pubblica incolumità e tutelare anche la salute degli animali, per i quali la processionaria rischia d'essere letale".

Le squadre del Comune, sotto il coordinamento del dottor Franco Parisi, sono entrate in azione lunedì 13 marzo, procedendo senza l'uso di prodotti chimici: i rami sui quali i nidi hanno dimora vengono tagliati, raccolti in un contenitore e poi distrutti con il fuoco.

Si è partiti dalle aree maggiormente colpite dalla processionaria, ovvero la circonvallazione e la pineta di Grottesolagne, presso le quali è stata registrata un'elevata presenza di nidi. In questi giorni, le operazioni di disinfestazione saranno effettuate in prossimità del Bar Casablanca e lungo la via per Spinazzola. Sono previsti interventi anche all'interno della pineta comunale, dove è stata verificata la presenza di un numero contenuto di nidi, che ad ogni modo saranno a breve rimossi.

Le operazioni di bonifica dovrebbero concludersi nel giro di qualche giorno, con ogni probabilità già entro la fine della settimana.
Processionaria, quali azioni il Comune sta attuando per eradicare il fenomeno?Processionaria, quali azioni il Comune sta attuando per eradicare il fenomeno?
  • Processionaria
Altri contenuti a tema
Processionaria: primi interventi del Comune Processionaria: primi interventi del Comune Disposta la bonifica di un'area in zona Case Bianche e avviato monitoraggio di tutto il territorio
Con la primavera arriva la processionaria, un serio pericolo per gli amici a 4 zampe Con la primavera arriva la processionaria, un serio pericolo per gli amici a 4 zampe Caratteristiche, pericoli e cosa fare in caso di contatto con i peli urticanti
Processionaria, via alla disinfestazione Processionaria, via alla disinfestazione Valente: “Bene le segnalazioni ma non creiamo allarmismi”
Pericolo processionaria a Gravina Pericolo processionaria a Gravina Diversi gli avvistamenti e le segnalazioni giunte dai cittadini
Allarme processionaria, lunedì sopralluogo nelle aree interessate Allarme processionaria, lunedì sopralluogo nelle aree interessate Sotto la lente degli esperti diversi alberi e aree verdi della città.
Pineta a rischio processionaria Pineta a rischio processionaria Un nido di grosse dimensioni minaccia alberi e studenti
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.