Raffaele Lorusso- assessore alla cultura
Raffaele Lorusso- assessore alla cultura
Eventi e cultura

Matera 2019: “Gravina non poteva mancare”

Anche l’assessore Lorusso alla presentazione del programma

Venticinque km o poco più. Questa è la distanza che divide Gravina dalla città di Matera. Una distanza irrisoria, che si manifesta anche nella peculiarità del territorio, molto simile tra le due cittadine, con molti punti di incontro, non solo orografici, ma anche culturali.

Non poteva mancare, quindi, una delegazione della città di Gravina alla presentazione ufficiale del programma delle iniziative per Matera 2019- Capitale Europea della Cultura.

"Matera 2019 è per noi un messaggio di speranza: come comunità gravinese non potevamo mancare- ha sottolineato l'assessore alla cultura, Raffaele Lorusso-.
Sono tante le cose che ci legano alla città dei Sassi, tante le similitudini che ci accomunano, a partire dallo stesso habitat, per non parlare delle tradizioni culturali. Tante le cose che ci avvicinano: per questo oggi sono qui".

La città di Gravina, posta a cerniera tra Puglia e Basilicata, negli anni addietro a guardato, a volte, più a Matera che a Bari come riferimento culturale e territoriale.
"Per questo l'evento materano deve rappresentare una speranza per la nostra comunità- sottolinea Lorusso- la speranza che si raggiunga una consapevolezza della ricchezza del nostro patrimonio e di ciò che, con il lavoro, Gravina potrebbe raggiungere".

Lorusso ne è convinto: Matera è un esempio virtuoso da imitare.

Anche per la sua idea innovativa di cittadinanza temporanea per i visitatori, che indica un concetto di superamento dell'idea del turista, sostituito da un fruitore-custode dei luoghi, che implica una visione di appartenenza, di cura e di rispetto dei luoghi stessi.

"Questo è il modello che vorremmo importare per la nostra città- aggiunge Lorusso-. Vorremmo che la comunità prendesse coscienza del patrimonio che abbiamo. Vorremmo che i cittadini gravinesi e i visitatori riuscissero a vivere una sorta di coinvolgimento emotivo, che esprima quella cifra identificativa, quel senso di appartenenza, quella identità culturale, che può rappresentare un punto di svolta per la nostra città".

Concretamente, però, non ci sono iniziative in cantiere tra la città dei Sassi e Gravina.

"Ci sono stati contatti in passato tra il sindaco Alesio Valente e il presidente della Fondazione Matera 2019, Salvatore Adduce- spiega Lorusso- ma al momento, non ci son progetti in piedi.
Anche se a breve, proprio con il presidente Adduce, abbiamo programmato degli incontri per riuscire a capire come poter coinvolgere la comunità gravinese nel ricco calendario di appuntamenti previsti a Matera nel 2019, in occasione della Capitale Europea della Cultura".

di Roberto Varvara
  • Comune di Gravina in Puglia
  • Matera 2019
  • Cultura
Altri contenuti a tema
2 Regione e Comune a braccetto presentano "Gravina 2020" Regione e Comune a braccetto presentano "Gravina 2020" Presentato il progetto di recupero del ponte acquedotto
Ambiente: studenti in cattedra al Comune Ambiente: studenti in cattedra al Comune Gli allievi dell’Ipsia interrogano gli amministratori comunali
L’Ufficio demografico riapre domani L’Ufficio demografico riapre domani Due giorni di chiusura per i lavori di installazione del nuovo server
Lavori in corso: per tre giorni l’Ufficio Demografico chiuso al pubblico Lavori in corso: per tre giorni l’Ufficio Demografico chiuso al pubblico Dal 28 al 30 ottobre. Provvedimento adottato per consentire l’installazione del nuovo server
1 Una consulta per salvare la storia Una consulta per salvare la storia Le richieste del Comitato civico lanciate in un'assemblea
Disagi nei servizi, un altro server al Palazzo di città Disagi nei servizi, un altro server al Palazzo di città Preso in fitto per sopperire ai problemi
Mobilità e concorsi, al Comune di Gravina manca personale Mobilità e concorsi, al Comune di Gravina manca personale Pure pochi dirigenti. Intervista all'assessore Paolo Calculli
1 Code all’ufficio anagrafe, intervengono i carabinieri Code all’ufficio anagrafe, intervengono i carabinieri Palazzo di città resta in silenzio
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.